CALCIOMERCATO/ Napoli, pronto il blitz per Centurion. Scocca l’ora di Uvini

- La Redazione

Azzurri interessati al talento argentino, definito in patria come il nuovo Di Maria. In Europa League, contro l’AIK Solna, toccherà a Bruno Uvini, che dovrà dimostrare di che pasta è fatto.

bruno_uvini_r400
Bruno Uvini (infophoto)

Il calciomercato del Napoli non si ferma mai, dura tutto l’anno, come ebbe a dire qualche tempo fa il direttore sportivo Riccardo Bigon. La politica del club azzurro non cambia: occhio ai giovani talenti, da lanciare e valorizzare, no ai top player, troppo costosi e poco in linea con i parametri economici societari. Tra i giovani osservati con molta attenzione dai partenopei, c’è sicuramente il 19enne Adrian Ricardo Centurion. Il ragazzo, in forza al Racing Avellaneda, è un esterno destro di centrocampo, che può disimpegnarsi sia nel 4-4-2 che nel 4-2-3-1. In un ipotetico tridente, inoltre, potrebbe ricoprire il ruolo di ala destra. Veloce, dall’eleganza innata, ricorda il connazionale Di Maria del Real Madrid, altri in patria lo hanno accostato a Mauro German Camoranesi. Stando alle ultime indiscrezioni di calciomercato, l’intenzione del Napoli sarebbe quella di tesserarlo per la prossima estate. A quanto pare, tra giovedì e venerdì dovrebbe arrivare in Italia l’agente di Centurion, Alejandro Mazzoni (lo stesso di Lavezzi), per provare a chiudere la trattativa di calciomercato. De Laurentiis, dunque, non si smentisce. Vuole una squadra sempre più giovane e talentuosa, piena di elementi alla Insigne, in pratica. Questo vale per gli attaccanti, ma anche per i difensori. Come quel Bruno Uvini prelevato in estate, al termine di una lunga trattativa, dalle fila del San Paolo. Il 21enne difensore brasiliano, dotato di passaporto italiano, era sul taccuino di diverse grandi squadre europee, ma alla fine l’ha spuntata il Napoli, che ora si prepara a farlo debuttare. L’occasione buona dovrebbe essere giovedì in Europa League, nella prima gara della fase a gironi, al San Paolo contro l’AIK Solna. Vista la contemporanea assenza dei mancini Britos e Aronica, Walter Mazzarri potrebbe decidere di dare spazio a Uvini, che verrebbe schierato sul centrodestra della retroguardia a tre. Al centro, quasi sicuramente, ci sarà un altro giovane in cerca di gloria come Federico Fernandez, sul centrosinistra è ballottaggio tra Campagnaro -che ha giocato in quel ruolo contro il Parma, nella ripresa- e Gamberini, altro nuovo acquisto. Altri difensori di piede sinistro, oltre ai due acciaccati, non ce ne sono, per cui Mazzarri dovrà fare di necessità virtù. Intorno al possibile esordio di Uvini c’è molta curiosità. Il ragazzo arriva dal Brasile con ottime referenze. Fisico e personalità non gli mancano, deve migliorare soltanto a livello dinamico. Tempo per…

…arricchire il proprio bagaglio tecnico, ad ogni modo, ce ne sarà in abbondanza. Il Napoli aspetta Uvini, Uvini non vede l’ora: ci sono le premesse per un buon debutto. La curiosità non manca, vista l’etichetta con cui Uvini è sbarcato in Italia. Si tratta infatti del capitano della nazionale brasiliana Under 20, con cui ha conquistato gli ultimi mondiali di categoria.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori