DIRETTA/ Napoli-Aik Solna live (Europa League 2012/2013): la partita in temporeale

- La Redazione

Segui e commenta in diretta Napoli-Aik Solna, prima partita del girone F dell’Europa League 2012-2013. Per i partenopei l’unico obiettivo è la vittoria, nonostante il turnover.

napoli_lancio
Foto: Infophoto

Il Napoli comincia oggi il cammino nella fase a gironi dell’Europa League 2012-2013 sfidando gli svedesi dell’Aik Solna (sobborgo di Stoccolma, ma di fatto la squadra più rappresentativa della capitale scandinava) nella partita inaugurale del gruppo F. Napoli-Aik Solna si gioca alle ore 19.00 allo stadio San Paolo, che nelle coppe europee è un vero fortino per i partenopei. In questa prima partita stagionale il Napoli punta dunque a consolidare la grande tradizione casalinga internazionale: al San Paolo non passa ‘lo straniero’ fin dal lontano 1994. Nell’era De Laurentiis (da quando il Napoli è tornato a giocare le Coppe) in casa sono arrivate infatti otto vittorie e quattro pareggi. Tra le due squadre invece non ci sono precedenti diretti. Gli azzurri hanno sfidato solo una volta, due anni fa, una squadra svedese: erano gli spareggi di Europa League contro l’Elfsborg e arrivarono due vittorie. Per l’Aik Solna quattro precedenti contro squadre italiane: un pareggio e tre sconfitte, con nessun gol segnato. Le statistiche sono dunque molto favorevoli alla formazione di Mazzarri. Per i partenopei quest’anno è un piccolo passo indietro europeo rispetto alla passata stagione, ma in Europa League – se affrontata nel modo migliore – l’obiettivo potrebbe essere addirittura la vittoria finale. Per il Napoli sarà importante partire bene: gli svedesi sono sulla carta l’avversario più facile di un girone non difficilissimo ma comunque ostico, e sarebbe fondamentale non perdere punti in questo debutto, anche per festeggiare al meglio la centesima partita nelle competizioni Uefa. Insomma, la vittoria è l’unico obiettivo per i padroni di casa. Già il pareggio sarebbe un risultato favorevole agli svedesi, che in caso poi di clamorosa vittoria complicherebbero non poco l’Europa League napoletana.

Il Napoli attuerà un ampio turnover questa sera: Rosati in porta, Mesto al posto di Maggio, riposo per Cannavaro, Campagnaro, Inler e Dzemaili ma soprattutto rivoluzione in attacco. Il tridente di questa sera è giovane e molto stuzzicante: El Kaddouri agirà da trequartista alle spalle del tandem Insigne-Vargas (clicca qui per le probabili formazioni complete delle due squadre). L’attesa in città è grande soprattutto per vedere in azione il fenomeno di casa, il belga-marocchino ultimo arrivato e il cileno che deve esplodere e oggi ha una nuova occasione. D’altronde in casa napoletana le gerarchie sono ben chiare: la priorità è il campionato, per provare ad inseguire fino in fondo lo scudetto. In Europa League gioca chi ha meno spazio, confidando che questo dia ai giocatori impegnati le motivazioni per fare bene e convincere Mazzarri. Inutile dire che da questo punto di vista il più atteso è proprio Vargas: le occasioni non saranno infinite per lui, oggi si gioca una chance importante.

In questo modo rischia di passare in secondo piano un avversario comunque scomodo – come ha indicato Giuseppe Bruscolotti: clicca qui per leggere l’intervista di presentazione – e che Mazzarri ha definito “la Juventus di Svezia”. Termine inesatto (Ifk Goteborg e Malmoe hanno vinto più campionati) ma importante per evitare che la sua squadra sottovaluti l’Aik Solna, che tre settimane fa è stato capace di battere per 2-0 il Cska Mosca in Russia per eliminare nello spareggio un’avversaria più quotata e giungere così alla fase a gironi. Il giocatore più rappresentativo è probabilmente il difensore Majstorovic, colonna anche della Nazionale svedese, mentre può vantare un breve passato all’Udinese Henok Goitom. Ma ora è giunto il momento di dare spazio al campo, perchè la partita di Europa League (gruppo F) Napoli-Aik Solna sta per cominciare…

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori