PAGELLE/ Napoli-Aik Solna (4-0): i voti della partita di Europa League (Gruppo F)

- La Redazione

Travolgente esordio per il Napoli in Europa League: 4-0 contro gli svedesi dell’Aik Solna con Edu Vargas grande protagonista, autore di una tripletta. Le pagelle con i voti alla partita.

edu_vargas_napoli
Edu Vargas in campo contro l'AIK Solna (INFOPHOTO)

Napoli-Aik Solna finisce 4-0: esordio facile per la squadra di Mazzarri, che senza faticare più del necessario travolge i volonterosi svedesi grazie alla tripletta di Edu Vargas e al sigillo finale di Blerim Dzemaili.

Il Napoli ha dilagato pur facendo il minimo indispensabile dello sforzo. Difficile chiedere di più a una tranquilla serata di giovedì. Edu Vargas si sblocca, la difesa non soffre: la differenza di livello tra le due squadre non consente speranze all’Aik. Per lo spettacolo servirebbero due squadre di livello più simile fra loro, ma al San Paolo di certo non si sarà lamentato nessuno…

Nel primo tempo, pur essendo in vantaggio, i partenopei non raggiungevano la sufficienza perchè avevano concesso troppo spazio e iniziativa a una squadra chiaramente inferiore, soffrendo più del necessario. La facilità con la quale nella ripresa hanno fatto tre gol (senza impegnarsi molto di più) ci permette di dire che la missione è stata agevolmente compiuta. Vincere senza spendere energie. Avanti così.

L’impegno meriterebbe un voto decisamente migliore. Ma il valore è probabilmente indegno di una Coppa europea. Poveri svedesi: si impegnano, fanno a lungo la partita, e se ne tornano a casa con quattro reti sul groppone…

Gestisce una partita non difficile. Ineccepibile l’espulsione di Hamsik, unico episodio di rilievo della serata.

ROSATI 7 – Nel primo tempo è stato addirittura il migliore di un Napoli presuntuoso. Sicuro in tutti gli interventi, specie su un gran tiro di Danielsson. Bella serata per lui, che ha poche occasioni per farsi apprezzare.

GAMBERINI 6 – La difesa gestisce la situazione, anche se nel primo tempo concede troppo agli svedesi. Ma alla fine i difensori il loro dovere lo fanno.

FERNANDEZ 6 – A lui era affidata la guida del reparto, come centrale dei tre difensori. Compito passato (come già ampiamente detto) con il minimo sforzo.

ARONICA 6 – Dopo i grandi impegni di Champions, serata tranquilla per lui.

MESTO 6 – Primo tempo anche per lui non convincente, la ripresa lo riporta sulla sufficienza.

BEHRAMI 6,5 – Meglio nella ripresa, quando il Napoli definitivamente impone la sua superiorità.

DONADEL 6,5 – Prestazione importante per lui. Dopo un anno buttato via, sta riprendendo confidenza col campo.

(DZEMAILI 6,5 – Entra già sul 2-0. Partecipa alla festa, alla quale contribuisce con il gol finale).

DOSSENA 6,5 – Anche lui migliora nella ripresa: quando vuole, spinge come sa e incide molto.

EL KADDOURI 5,5 – Paga lui per tutti alla fine del primo tempo e non può risollevarsi nella ripresa. Troppo compassato, ma era l’andazzo generale della squadra. Avrà altre occasioni.

(HAMSIK 4,5 – Entra per dare una sveglia alla squadra, e dopo mezzo minuto la partita finisce… Allora pensa bene di farsi notare con uno stupido fallo di reazione. Espulsione inevitabile, gesto che lo terrà lontano dall’Europa per qualche turno).

INSIGNE 7 – Si nota poco, perchè anche lui non si impegna molto. Però nel primo tempo sfiora il gol con uno splendido tiro a giro, e poi entra nel secondo e nel quarto gol. Insomma, fa la differenza anche con poco.

VARGAS 8,5 – L’ex oggetto misterioso si sveglia in modo prepotente. Certo, l’avversario era nettamente inferiore, ma proprio per questo l’occasione andava sfruttata. E lui lo fa alla perfezione: sarà la svolta? Di certo, psicologicamente sarà una grande iniezione di fiducia.

(ZUNIGA S.V. – Cambio per concedere l’ovazione a Vargas).

ALL. MAZZARRI/FRUSTALUPI 6 – Primo tempo obiettivamente deludente, poi il secondo tempo si mette subito bene. Alla fine la partita va come meglio non sarebbe potuta andare.

 

 

TURINA 6 – Fa quello che può. Forse poteva fare di più solo sul terzo gol.

LORENTZON 6 – Nel primo tempo si concede pure di spingere. Lo salviamo per questo.

KARLSSON 5,5 – Come tutti i suoi meglio nel primo tempo. Certo che stanotte si sognerà Vargas…

MAJSTOROVIC 5 – Lui è il leader della difesa, l’elemento con più esperienza, e proprio per questo motivo gli diamo l’insufficienza più netta. Quattro gol subiti pesano…

JOHANSSON 5,5 – Non riesce a fare filtro, anche lui cede nella ripresa.

BORGES 6 – Belle cose nel primo tempo. Un numero è di grande qualità calcistica.

DANIELSSON 6,5 – Tra i migliori nel primo tempo. Il ‘coast to coast’ concluso con il tiro che impegna severamente Rosati è un capolavoro. Nel secondo tempo, c’è poco da fare.

(LUNDBERG SV)

LALAWELE 6,5 – Molto attivo, ci crede fino alla fine. Una bella sorpresa.

KARIKARI 6 – Anche lui attivo, ma è più fumo che arrosto.

(GOITOM S.V.)

BANGURA 6 – L’intesa con Mutumba è la caratteristica del primo tempo. I due si trovano bene e mettono più volte in difficoltà la difesa azzurra. La qualità calcistica è quella che è e non riescono a fare male, ma la sufficienza c’è tutta.

MUTUMBA 6 – Come per Bangura. Grande impegno, e fastidio assicurato per il Napoli: di più non può fare.

ALL. ALM 6 – Quello che la sua squadra poteva, l’ha fatto.

 

(Mauro Mantegazza)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori