PROBABILI FORMAZIONI/ Catania-Napoli: ultime novità (Serie A, quarta giornata)

- La Redazione

Le probabili formazioni di Catania-Napoli, match previsto per oggi alle 15 al Massimino. Uno stadio tabù per gli azzurri, che in undici precedenti non hanno mai vinto…

walter_mazzarri_napoli_r400
Walter Mazzarri (Foto: Infophoto)

La missione del Napoli è una sola: provare a sfatare il tabù Massimino. Gli azzurri, infatti, non hanno mai vinto a Catania. Negli undici precedenti ufficiali in campionato, hanno collezionato soltanto 5 pareggi e ben 6 ko. Walter Mazzarri, dunque, si troverà di fronte, oggi pomeriggio, un’autentica bestia nera. Ma il tecnico livornese non vuole sentire scuse: si gioca per vincere, sempre, e la squadra dovrà fare di tutto per cercare di infilare la quarta vittoria consecutiva. Insomma, la ricerca del bottino pieno fa troppo gola, anche alla luce del successo di ieri della Juventus, ora a 12 punti. Guai, comunque, a sottovalutare l’orgoglio del Catania, che di punti in classifica ne ha invece 4. Il tecnico Rolando Maran, nella conferenza stampa della vigilia, ha spronato i suoi a sfornare una prestazione coraggiosa, senza alcun timore reverenziale. Vedremo presto se i suoi lo prenderanno in parola o meno.

Maran è consapevole della difficoltà della partita, ma sprona i suoi: “Ho chiesto ai rgazzi una sola cosa: il coraggio di non rinunciare alla nostra identità. Abbiamo analizzato la partita di Firenze: abbiamo voglia di rivincita e mi auguro di non dover uscire con dei rimpianti dal campo”. Sulla tattica: “Faremo qualche accorgimento ma nessuno stravolgimento, cercheremo di togliere la profondità al Napoli”. Gli etnei scenderanno in campo con il solito 4-3-3. In porta ci sarà l’argentino Andujar, in difesa Alvarez e Marchese saranno gli esterni, con Spolli (preferito a Bellusci) e Legrottaglie come centrali. A centrocampo Lodi in cabina di regia, con Biagianti e Almiron in posizione di interni, davanti tridente Barrientos-Bergessio-Gomez. E’ praticamente la formazione-tipo dei padroni di casa, convinti di riuscire a sfoderare una grande prestazione davanti al proprio pubblico. Maran ha spronato i suoi a contenere, con molta attenzione, i frequenti inserimenti offensivi dei centrocampisti avversari, primo fra tutti Hamsik, dato in gran spolvero. Riuscire a contenere lo slovacco vorrebbe dire essere già a metà dell’opera, senza trascurare naturalmente gli estri di campioni come Cavani e Pandev.

A disposizione di Maran i portieri Frison e Messina, i difensori Bellusci, Capuano e Rolin, i centrocampisti Izco, Salifu, Castro, Sciacca e Ricchiuti, le punte Doukara e Morimoto. Assenti il terzo portiere Terracciano e lo spagnolo Keko, i cui tempi di recupero rimangono da valutare.

Leggero cambiamento di modulo per i partenopei, che passeranno dal 3-5-1-1 al 3-4-1-2. Negli ultimi tempi Mazzarri ha mostrato di sapersi adattare alle situazioni, anche a livello di uomini. Il tecnico toscano è rinfrancato dalle sue riserve, vista l’ottima prestazione di Edu Vargas in Europa League. Oggi Marek Hamsik agirà da trequartista, alle spalle di Cavani e Pandev. In mezzo al campo Inler e Dzemaili saranno gli interni, con Maggio e Zuniga sulle fasce, in difesa spazio al trio che è stato titolare negli ultimi due anni, ovvero Campagnaro-Cannavaro-Aronica (ancora assente Britos). In porta Morgan De Sanctis, che a breve dovrebbe firmare l’atteso rinnovo del contratto.

A disposizione di Mazzarri i portieri Rosati e Colombo, i difensori Grava, Fernandez e Gamberini, gli esterni Mesto e Dossena, i mediani Donadel e Behrami, gli attaccanti Insigne e Vargas, reduce dalla fantastica tripletta realizzata in Europa League contro gli svedesi dell’AIK Solna. Nemmeno convocato El Kaddouri, deludente giovedì al suo debutto in azzurro: avrà tempo e modo di dire la sua.

Catania (4-3-3): Andujar; Alvarez, Legrottaglie, Spolli, Marchese; Biagianti, Lodi, Almiron; Barrientos, Bergessio, Gomez. All. Maran

A disp: Frison, Messina, Bellusci, Capuano, Rolin, Izco, Salifu, Sciacca, Castro, Ricchiuti, Doukara, Morimoto.

Squalificati: –

Indisponibili: Keko, Terracciano

Napoli (3-4-1-2): De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Aronica; Maggio, Dzemaili, Inler, Zuniga; Hamsik; Pandev, Cavani. All. Mazzarri

A disp: Rosati, Colombo, Grava, Gamberini, Fernandez, Mesto, Donadel, Dossena, Behrami, Insigne, Vargas.

Squalificati: –

Indisponibili: Britos

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori