PROBABILI FORMAZIONI/ Napoli-Palermo, notizie alla vigilia (ventesima giornata di Serie A)

Inizia con il Derby del Sud la stagione di ritorno per la squadra partenopea. La squadra di Mazzarri giocherà la ventesima giornata del campionato galvanizzata dalla vittoria nel posticipo

12.01.2013 - La Redazione
walter_mazzarri_ok_r400
Walter Mazzarri, allenatore del Napoli (Infophoto)

Inizia con il “Derby del Sud” il girone di ritorno per Napoli e Palermo. La squadra allenata da Walter Mazzarri giocherà la ventesima giornata del campionato galvanizzata dalla vittoria nel posticipo dell’ultimo turno di andata contro la Roma guidata da Zeman. Il Napoli è dunque terzo in classifica con 37 punti, dopo avere racimolato tre pareggi e 12 vittorie, e avere perso quattro partite. Sarebbe a quota 39 punti, se non avesse subito una penalizzazione in conseguenza del calcio scommesse. Il Palermo si trova di fronte un avversario oggettivamente temibile, che in casa ha perso soltanto contro il Bologna il 16 dicembre scorso. Sarà impresa ardua per gli uomini di Gasperini uscire dal San Paolo con un risultato positivo, ma dovranno provarci perché la classifica piange. Si scontreranno dunque esigenze di classifica diametralmente opposte.

In porta c’è Morgan De Sanctis, a Napoli dall’estate del 2009, che in quattro stagioni ha dimostrato di essere una sicurezza per la squadra di Mazzarri, mostrandosi spesso imbattibile anche su calcio di rigore. Pronti a sostituirlo ci sono invece Colombo e Rosati. Due i difensori squalificati per la vicenda del calcio scommesse, Cannavaro e Grava. Al loro posto ci sono Britos a sinistra e Campagnaro a destra. Centrale è invece Gamberini, che giocherà il suo match numero 17 dall’inizio del campionato. In panchina siedono Mesto, Fernandez e Ulvini. Zuniga a sinistra e Maggio a destra giocheranno come esterni di centrocampo. Zuniga può contare su un ottimo controllo di palla e velocità, ma anche Maggio ha delle buone doti offensive. Inler e Berhami formano invece la coppia centrale. Completano la formazione gli attaccanti Hamsik, Pandev e Cavani. Gli azzurri devono migliorare soprattutto dal punto di vista della quantità di gioco prodotta: non può bastare essere settimi per possesso palla e ottavi per numero di palloni giocati ad una squadra che vuole vincere lo scudetto.

In campo con i rosanero due ex del Napoli, Dossena e Aronica, schierati dal mister Gian Piero Gasparini fin dall’inizio della partita. Garcia resta in panchina, mentre giocherà Munoz. Tra gli attaccanti Ilic è squalificato, mentre giocheranno Dybala e Miccoli. Gasparini non ha invece ancora deciso se schierare Brienza o Sanseverino, come pure se concedere un’altra chance al portiere Benussi dopo l’errore nell’ultima partita. Le statistiche ci descrivono un Palermo che sa giocare bene, addirittura davanti al Napoli per numero di palloni giocati, e che produce dunque un buon calcio. Tutto questo però non si concretizza in punti, e ciò è un problema serio…

 

De Sanctis, Campagnaro, Britos, Gamberini, Maggio, Behrami, Inler, Zuniga, Hamsik, Pandev, Cavani. All.: Mazzarri.

A disp.: Rosati, Ulvini, Fernandez, Mesto Dzemaili, Donadel, Armero, El Kaddouri, Vargas, Insigne.

Squalificati: Cannavaro e Grava.

Indisponibili: nessuno.

Benussi, Munoz, Von Bergen, Aronica, Morganella, Kurtic, Barreto, Dossena, Dybala, Miccoli, Sanseverino. All.: Gasparini.

A disp.: Ujkani, Brichetto, Cetto, Goldaniga, Anselmo, Nicolas Viola, Sanseverino, Milanovic, Santiago Garcia, Malele, Budan.

Squalificati: Ilicic.

Indisponibili: Hernandez, Mantovani.

 

Arbitro: Gervasoni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori