CALCIOMERCATO/ Napoli, Bofisé (ag. FIFA): Astori meglio di Neto. Su Dzemaili… (esclusiva)

L’agente FIFA Giuseppe Bofisè parla in esclusiva delle operazioni di mercato del Napoli, che ha già acquistato Armero e Calaiò, e si sofferma sul momento di Blerim Dzemaili

14.01.2013 - int. Giuseppe Bofisè
astori_esterno
Davide Astori, difensore del Cagliari (Foto Infophoto)

Il 2013 del Napoli è al momento positivo sul fronte campionato. Dopo la pausa sono arrivate vittorie importanti contro Roma e Palermo, entrambe al San Paolo con punteggi larghi. La banda di Mazzarri sembra aver ricaricato le pile durante la sosta natalizia ed è tornata a macinare gioco e avversari. Dal mercato sono arrivati Armero per la fascia sinistra e Calaiò come vice Cavani, ma i dirigenti del Napoli sono pronti ad intervenire anche per quanto riguarda la difesa. Nel mirino ci sono nomi importanti come quelli di Neto del Siena e Astori del Cagliari. Ma secondo l’agente Fifa Giuseppe Bofisé, il Napoli non interverrà subito. Queste le sue dichiarazioni in esclusiva a Ilsussidiario.net: “Io credo che il Napoli aspetterà prima la sentenza sulla squalifica di Cannavaro e Grava e dopo penserà a rinforzare la difesa. Se dovesse essere tolta la squalifica ai due giocatori il Napoli non avrebbe motivo di puntare su un altro difensore, anche perché c’è il ritorno di Britos che sta giocando ad alti livelli. Qualora la squalifica venisse confermata allora Bigon potrebbe tornare sul mercato“. Parole importanti quelle di Bofisé, che mostrano la situazione del Napoli per quanto riguarda il mercato dei difensori. Come dicevamo in precedenza, sono ormai due i giocatori più ricercati dal club partenopeo. Uno di questi è Astori del Cagliari, l’altro Neto del Siena. Bofisé fa la sua scelta: “Io credo che Astori sia già più rodato rispetto a Neto che comunque sta mostrando un grande talento. Però per il Napoli credo ci voglia un giocatore affidabile dal punto di vista dell’esperienza e Astori sono ormai diversi anni che sta facendo molto bene“. La scelta quindi è ricaduta sul forte difensore del Cagliari, che piace anche al Milan. Il contratto di Astori con i sardi scade nel 2015 e la sua valutazione per questo è al sicuro; d’altro canto se c’è un momento in cui il Cagliari potrebbe cederlo è proprio questo, in cui la società di Cellino versa in difficili condizioni finanziarie. Lo sanno bene anche all’estero tanto è vero che il Southampton si è fatto sotto in maniera concreta negli ultimi giorni per acquistare Astori. A Napoli intanto devono fare i conti con il periodo di appannamento di Blerim Dzemaili. Il tecnico Mazzarri non è contento delle prestazioni dello svizzero, che quando entra in campo appare talvolta svogliato. Queste le parole di Bofisé: “Io credo che su di lui incida molto il fatto di non giocare con continuità. Non è mai facile entrare in condizione quando giochi poco. Però Dzemaili è un giocatore importante che giocherebbe titolare in molti club di Serie A. Non credo che una società ambiziosa come il Napoli possa privarsi di un giocatore bravo come Dzemaili“.

Dipenderà molto dal rendimento in settimana di Dzemaili, che non vuole finire in panchina con continuità. Al momento però i centrocampisti titolari del Napoli hanno un rendimento molto alto, difficile che Mazzarri possa sovvertire certe gerarchie.

 

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori