CALCIOMERCATO/ Napoli, Iovino (ag. FIFA): Paletta uomo giusto per la difesa, ma che errore con Campagnaro. Il ciclo di Mazzarri… (esclusiva)

In esclusiva a ilsussidiario.net, l’agente FIFA Francesco Iovino parla delle mosse di mercato del Napoli, valutando il nome migliore per la difesa oltre che i “casi” Campagnaro e Mazzarri

16.01.2013 - int. Francesco Iovino
floccari_paletta
Gabriel Paletta (sinistra), 26 anni, difensore argentino del Parma (INFOPHOTO)

Dopo gli arrivi di Armero e Calaiò, ‘ultima operazione del Napoli in questo mercato di gennaio dovrebbe essere l’acquisto di un difensore per sostituire Paolo Cannavaro, capitano e leader della difesa del club partenopeo. Cannavaro è stato squalificato assieme a Gianluca Grava per sei mesi, ma giovedì la Corte di Giustizia Federale potrebbe ritirare la squalifica. Non sarà impresa semplice per gli avvocati del Napoli. In caso di conferma della sentenza la società, come già dichiarato da Bigon, cercherà di puntare su un difensore. Ci sono tanti giocatori nel mirino del Napoli, si parla di Silvestre dell’Inter ma anche Astori del Cagliari o Neto del Siena. Il primo ha poco spazio in nerazzurro, e il Napoli lo conosce bene visto che in passato è stato a un passo dal suo acquisto; il cagliaritano è probabilmente il preferito, poichè pur essendo ancora giovane è già più che collaudato nel campionato italiano, mentre Neto è la piacevole rivelazione del torneo in corso. Ma secondo l’agente Fifa Francesco Iovino, intervistato in esclusiva da Ilsussidiario.net, al Napoli servirebbe un altro giocatore: “Io credo che il difensore giusto per il Napoli sia Paletta, calciatore del Parma, un difensore molto bravo in marcatura e dal sangue argentino. Si sa che nel Napoli gli argentini giocano con il cuore e poi Paletta ha dimostrato di essere un giocatore di grande livello“. Paletta del Parma dunque potrebbe essere il giocatore giusto per Mazzarri. L’agente Fifa Iovino è convinto di questo. Per la verità, il Napoli ha provato a parlare con i ducali per l’acquisto del difensore sudamericano che però viene visto, giustamente, come un giocatore fondamentale per il gioco di Donadoni. Difficile che possa arrivare già a gennaio. L’agente Fifa Iovino ha anche parlato di un possibile caso: “Io credo che la gestione di Campagnaro sia stata completamente sbagliata. Sappiamo che il giocatore in estate vestirà la maglia dell’Inter, siamo sicuri che potrà dare il 100% in questi sei mesi che rimangono della sua avventura al Napoli? Non parlo del giocatore dal punto di vista della professionalità, Campagnaro ha sempre dimostrato tanto a Napoli, però le motivazioni potrebbero calare“. Altro caso spinoso al Napoli è quello legato a Mazzarri. Il tecnico toscano ha il contratto in scadenza e sono tante le voci sul suo possibile futuro lontano da Napoli. Secondo Iovino sarà così: “Io credo che il ciclo di Mazzarri sia finito per questo a fine stagione andrà via. Si sono rotti…

gli equilibri nel rapporto tra lui e De Laurentiis“. Eppure i tifosi del Napoli sperano di rivedere Mazzarri sulla panchina partenopea anche nella prossima stagione. La gente di Napoli è molt grata all’allenatore ex Reggina e Sampdoria, che ha portato la squadra a lottare ad alti livelli.

 

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori