Calciomercato Napoli/ Pino (ag. FIFA): Leandro Damiao? Difficile a gennaio. Cannavaro, addio annunciato (esclusiva)

In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente Fifa Letterio Pino ha parlato del mercato del Napoli e in particolare del possibile arrivo di Leandro Damiao in attacco.

11.10.2013 - int. Letterio Pino
caulker_damiao
Foto Infophoto

Il Napoli ha deciso di puntare con decisione su un attaccante che possa dare il cambio a Gonzalo Higuain. Nonostante le belle prove di Goran Pandev, la dirigenza partenopea vorrebbe puntare su un altro giocatore, si parla infatti di un ritorno di fiamma per Leandro Damiao, attaccante brasiliano dell’Internacional Porto Alegre. Un giocatore che è stato per diversi mesi nel mirino del Napoli e che sembrava un acquisto fatto prima che ci si bloccasse sul prezzo; ora potrebbe tornare a essere un obiettivo del club campano per il calciomercato di gennaio. In esclusiva per IlSussidiario.net, Letterio Pino, agente FIFA, ha parlato del mercato del Napoli.

Il Napoli ha deciso di investire a gennaio per un vice Higuain. Non basta Pandev? Attualmente in rosa non c’è un giocatore che possa sostituire Higuain. Attenzione, non parlo di un Pandev non bravo, ma si parla di caratteristiche fisiche e tattiche.

Una prima punta e non una seconda punta… Esatto, manca un’altra prima punta che possa sostituire Higuain.

Si ritorna a parlare di Leandro Damiao. Che ne pensa? Credo che il brasiliano sia un giocatore molto forte, ma non credo che possa sbarcare a gennaio.

Come mai? Non so quanto gli converrebbe spostarsi a gennaio da una realtà completamente diversa come quella brasiliana rispetto al calcio italiano. E poi sarebbe difficile gestire due giocatori forti come Higuain e Damiao.

Servirebbe qualcosa in difesa? Da spettatore esterno forse ci vorrebbe un difensore per rinforzare la rosa di Benitez.

Cannavaro-Napoli, addio doloroso? Questo inizio di stagione fa capire che Cannavaro non sia la prima scelta, un vero peccato visto che l’uomo ha sempre dimostrato amore per Napoli quando giocava nelle categorie inferiori.

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori