CALCIOMERCATO/ Napoli, Mandato (ag. FIFA): Mazzarri-Bigon, fuga per due. I nomi da cui ripartire sono… (esclusiva)

- int. Tommaso Mandato

L’agente FIFA Tommaso Mandato, in esclusiva a Ilsussidiario.net, ha parlato del toto allenatori per il post Mazzarri. Si parla molto di Stefano Pioli, ma anche di tecnici più quotati…

napoli_panchina
(INFOPHOTO)

Il futuro di Walter Mazzarri sta condizionando il presente del Napoli. Il tecnico toscano sembra arrivato alla fine del suo ciclo partenopeo, e in questo momento fa fatica a trasmettere le solite motivazioni ai suoi ragazzi, che stanno inanellando risultati negativi. Per Mazzarri di parla di Inter, Roma e strade estere: è un allenatore apprezzato e sicuramente non farebbe fatica a trovare una nuova squadra, se davvero lascerà il Napoli a fine stagione (il suo contratto è sempre in scandeza, si ipotizza anche l’anno sabbatico alla Guardiola). Nel frattempo sembra che la società si stia cautelando, valutando quelli che potrebbero essere i sostituti dell’attuale allenatore. Si parla di Stefano Pioli, mister del Bologna pubblicamente elogiato dal presidente De Laurentiis. Che però valuta anche altre candidature. Per parlare del futuro di Mazzarri e del suo possibile erede, abbiamo intervistato in esclusiva a Ilsussidiario.net, l’agente FIFA Tommaso Mandato.

Si può parlare di crisi Napoli in questo momento? Io penso proprio di sì, e non parlo solo a livello di risultati: la squadra non riesce a scuotersi e in campo non c’è la solita grinta di sempre. Non a caso anche Cavani ha dei problemi.

La sensazione è che Mazzarri abbia deciso di andare via… Se dovesse succedere credo che sarebbe un grosso problema per il Napoli perché rappresenta l’allenatore giusto non solo dal punto di vista tattico ma anche sotto l’aspetto caratteriale.

Partiamo con il toto sostituti: Pioli sembra piacere molto a De Laurentiis. E’ l’uomo giusto? Non parlo del Pioli allenatore, che è sicuramente è molto bravo, ma di una piazza come Napoli, che si fa sentire dal punto di vista delle pressioni e può “stritolare” allenatori pur bravi, ma caratterialmente non ancora pronti.

Allegri è un altro candidato alla panchina azzurra… Non credo lascerà il Milan, nonostante l’eliminazione dalla Champions League. Sta facendo davvero bene in rossonero, Galliani non lo lascerà andare via.

Proviamo con un napoletano doc: Ciro Ferrara andrebbe bene?

Ciro è un amico ma è ancora inesperto, deve continuare il suo processo di crescita. E poi per un napoletano allenare il Napoli è ancora peggio dal punto di vista delle pressioni.

C’è il tecnico giusto per il dopo Mazzarri? Sì ma bisogna alzare l’asticella. Il nome è Luciano Spalletti, un tecnico bravo tatticamente, di grande esperienza internazionale che ha già fatto bene in una piazza difficile come Roma.

Però ha un super contratto con lo Zenit… L’alternativa c’è e si chiama Vincenzo Montella. Ma accanto a lui bisognarebbe posizionare un dirigente in grado di aiutarlo in ogni momento. E poi la Fiorentina difficilmente lo lascerà andare.

A proposito di dirigenza: Bigon seguirà Mazzarri? Secondo me i due sono legati da un filo diretto, non a caso la nomina di Bigon è stata anche avallata da Mazzarri qualche anno fa. Sì. potrebbe seguire il tecnico.

 

(Claudio Ruggieri)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori