PROBABILI FORMAZIONI/ Napoli-Atalanta: ultime novità (Serie A, 29esima giornata)

Le probabili formazioni di Napoli-Atalanta: i partenopei vogliono vendicare la sconfitta subita all’andata, ma soprattutto tornare a nove punti dalla Juventus vittoriosa ieri sera.

17.03.2013 - La Redazione
AtaNapoli
I giocatori dell'Atalanta esultano per il gol di Carmona nella gara di andata (Infophoto)

Il Napoli deve vincere per rispondere alla Juventus, l’Atalanta per avvicinare la salvezza. Si gioca al San Paolo alle 15: all’andata gli orobici si imposero 1-0 in condizioni climatiche avverse e i partenopei cominciarono a staccarsi dai bianconeri. Sono sempre rimasti a contatto con i campioni d’Italia, ma se non dovessero vincere oggi il distacco diventerebbe in doppia cifra e potrebbe essere la parola fine sulla corsa al tricolore; non solo, dietro il Milan avanza incessante e ci sono altre squadre che possono insidiare il secondo posto dei partenopei. Per contro l’Atalanta può chiudere il discorso salvezza già oggi, ma a conti fatti potrebbe accontentarsi di un solo punto vista la situazione di classifica e il ritmo che comunque rimane lento. Arbitra Valeri.

Walter Mazzarri analizza la situazione con lucidità e parla soprattutto dell’incontro avvenuto in settimana con De Laurentiis e Bigon: “Mi sono confrontato con loro, abbiamo parlato con i ragazzi. E’ stato un momento molto bello: i giocatori hanno visto la fiducia della società nei loro confronti. Inizia un torneo diverso: abbiamo dieci finali, diamo il massimo e alla fine vedremo. Lo dico soprattutto ai tifosi, con cui voglio fare un patto: ci sostengano fino in fondo, poi tireremo le somme”. Naturalmente ci sono i risultati poco brillanti da sovvertire: “Siamo tutti vicino a Cavani, non dobbiamo fargli sentire la frenesia del gol. Mi interessa poco, io voglio il risultato contro una squadra forte e organizzata che all’andata ci ha colpito in contropiede, dunque dobbiamo giocare in modo diverso. Sarà importante l’approccio, ma anche il resto della gara”. Ancora una volta dovrebbe essere Pandev ad affiancare Cavani in attacco, confermato l’inserimento di Dzemaili in luogo di Inler mentre in difesa si rivede Gamberini che agirà sul centrosinistra insieme a Campagnaro e Cannavaro. Le ali sono quelle titolari: Maggio e Zuniga.

Insigne e Calaiò sono pronti a dare il loro contributo offensivo a gara in corsa, ma ci sono anche lo stesso Inler e Armoero, capaci di cambiare il passo della squadra. El Kaddouri può dare una mano a centrocampo o sulla trequarti, le alternative per la difesa sono il veterano Grava e Rolando, che non ha esordito benissimo in serie A.

Ancora una volta non è stato convocato Miguel Angel Britos, che dopo la terribile botta ricevuta contro la Juventus non si è ancora ripreso.

“Serve la partita perfetta”. Così Stefano Colantuono analizza in conferenza stampa l’impegno della sua Atalanta contro il Napoli. “Saranno carichi di motivazioni perchè hanno perso domenica; anche la nostra perfezione potrebbe non bastare, loro sono una macchina che si muvoe a meraviglia e ha avuto solo sfortuna nell’aver incrociato la Juventus nella corsa scudetto. Cercheremo di fermarli mettendo in campo determinazione, pur senza rinunciare a giocare. Ultimamente ci è mancata un po’ di continuità, ma ci siamo fatti trovare pronti nei momenti decisivi”. Solito 4-4-1-1 per il tecnico toscano: dovrebbe rivedersi Maxi Moralez che nelle ultime uscite è stato utilizzato con il contagocce. E’ in ballottaggio con Livaja, ma stavolta dovrebbe essere lui a spuntarla. Giocherà a supporto del grande ex German Denis, con Bonaventura ancora sulla fascia sinistra, Giorgi dalla parte opposta e la coppia centrale Carmona-Biondini. In difesa c’è sempre Lucchini come centrale al posto di Stendardo, Raimondi favorito per agire da terzino destro, dall’altra parte Del Grosso.

E’ buono il potenziale offensivo delle alternative: Parra, Livaja, Brienza e Troisi possono mettere in difficoltà la difesa del Napoli. C’è anche Cigarini tra gli ex della gara, insieme a Cazzola e Radovanovic rappresenta le soluzioni per il centrocampo. Poi Ferri e Brivio per le fasce, con Canini.

Sempre lunga la lista degli indisponibili, alla quale si aggiunge Ciro Polito che è stato squalificato fino al 5 aprile per aver ricevuto pagamenti irregolari ai tempi della Salernitana. Fermato dal giudice sportivo anche De Luca, mentre sono sempre fuori i lungodegenti della squadra con l’aggiunta di Igor Budan.

 

 

 De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Gamberini; Maggio, Behrami, Dzemaili, Zuniga; Hamsik; Pandev, Cavani. All. Mazzarri

A disp: Rosati, Grava, Rolando, Mesto, Donadel, Inler, Armero, El Kaddouri, L. Insigne, Calaiò

Squalificati:

Indisponibili: Britos

 Consigli; Raimondi, Stendardo, Lucchini, Del Grosso; Giorgi, Carmona, Biondini, Bonaventura; Maxi Moralez; Denis. All. Colantuono

A disp: Frezzolini, Contini, Canini, Ferri, Brivio, Cigarini, Cazzola, Radovanovic, Troisi, Brienza, Parra, Livaja

Squalificati: Polito, De Luca

Indisponibili: Bellini, Capelli, Scaloni, Marilungo, Budan

 

Arbitro: Valeri

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori