SERIE A/ Video, Napoli-Cagliari (3-2): gol, sintesi e highlights (33esima giornata)

- La Redazione

Il video con gli highlights di Napoli-Cagliari: i gol. Partita pazzesca al San Paolo: il Napoli ribalta lo svantaggio iniziale, si fa recuperare ma vince all’ultimo secondo con Insigne

Insigne_Parma
Lorenzo Insigne (Infophoto)

Il Napoli ottiene una vittoria sofferta all’ultimo respiro contro il Cagliari. Il gol di Lorenzo Insigne (quinto in campionato per lui) arriva al 93esimo e decide un match molto avvincente. Grazie al successo di giornata il Napoli consolida il secondo posto, portandosi (in attesa del posticipo Juventus-Milan) a 7 punti di vantaggio dal Milan terzo. Il risultato del San Paolo è stato a gran lungo in bilico, grazie a due ottime squadre che hanno mostrato intensità e rapidità in una gara emozionante. La gara diretta dal signor De Marco di Chiavari è stata molto fallosa: 11 i falli commessi dagli azzurri, 20 dai sardi. Per quanto riguarda invece il possesso palla del match, il Napoli è riuscito a mantenere il pallino del gioco per lunghi tratti (61%) del match. Il Cagliari pur avendo disputato una buona prestazione non è riuscito a contenere il reparto offensivo dei campani. La banda di Mazzarri ha concluso 17 volte verso lo specchio difeso da Agazzi, inquadrando in 8 circostanze lo specchio. Viceversa, i sardi hanno prodotto 11 tiri, di cui 4 in porta. In questi tentativi i padroni di casa hanno prodotto una pericolosità relativamente alta: 74%. Gli ospiti invece si sono fermati al 49%. L’andamento del match, così come l’urgenza nel fare punti hanno costretto il Napoli a cercare continuamente la via del gol sviluppando una supremazia territoriale elevata (12’17”). I rossoblù hanno invece mantenuto un livello di supremazia modesto: 6’25”. Le due difese nonostante i gol subiti hanno disputato una gara buona. La protezione dell’area da parte dei difensori azzurri arriva a sfiorare il 55%, mentre i sardi raggiungono il 44%. Per quanto riguarda le statistiche individuali spiccano i 3 migliori interpreti dei reparti degli azzurri: Cannavaro, Hamsik e Cavani. Paolo Cannavaro è stato il calciatore ad aver recuperato più palloni di tutti nel corso del match: 22. Hamsik invece ha completato più passaggi (56), mentre Edinson Cavani ha concluso verso lo specchio il maggior numero di volte, 6.
La sfida del San Paolo viene sbloccata al 18esimo. Il Cagliari batte un corner dalla sinistra. Il cross che ne consegue è impreciso e Cavani spazza l’area. Il suo rinvio però è maldestro e termina sui piedi di Ibarbo, il quale da posizione centrale controlla la sfera e con un destro violento secca Rosati. Il Napoli reagisce fin dall’inizio del secondo tempo. La squadra azzurra trova la rete del pareggio al 49esimo. Una punizione dal fondo della fascia destra viene battuta da Pandev che tocca corto per Hamsik al suo fianco. Lo slovacco corre rapidamente verso la lunetta accentrandosi e conclude di destro. Astori è sulla traiettoria e involontariamente tocca la sfera, mettendo fuori causa Agazzi. I campani sono in rampa di lancio e pochi minuti dopo Cavani segna la rete del sorpasso. Corner dalla sinistra: Hamsik crossa lungo verso Cannavaro che approfittando di un tocco si coordina e di destro fa esplodere un tiro violento che Agazzi smanaccia. La palla però sosta pericolosamente in area e Cavani senza problemi la infila in rete. L’entusiasmo del San Paolo conosce subito pausa. I due neoentrati del Cagliari, Cabrera e Sau combinano uno schema da calcio di punizione vincente. Il tre quartista propone un pallonetto morbido per Sau, il quale rincula e si accentra spalle alla porta addomesticando la sfera. L’attaccante sardo con il destro indovina l’angolo più lontano e batte Rosati, incolpevole. Il Napoli non ci sta e pressa fino allo scadere, trovando infine il gol del definitivo 3-2. Al 93esimo in pieno recupero Insigne chiama palla sulla sinistra. Il giovane napoletano si accentra dalla fascia e conclude con il destro. Tiro deviato che diventa imparabile per Agazzi.
Il tecnico del Napoli, Walter Mazzarri, ha analizzato il successo del San Paolo ai microfoni di Sky: “Abbiamo sofferto perchè abbiamo sbagliato tante palle gol. Poi Agazzi ha preso tutto, da fenomeno vero. Cavani ha sbagliato gol che di solito fa, sembrava una partita stregata ma i ragazzi sono stati grandi. Eravamo troppo ansiosi e precipitosi davanti alla porta. Il merito della vittoria è nostro senza dubbi.” Di diverso umore invece Ivo Pulga, tecnico del Cagliari, espulso da De Marco dopo il gol del momentaneo 1-1. Il tecnico dei sardi ha spiegato le sue impressioni a Rai Sport: “La supposta rissa tra Lopez e Mazzarri? Non l’ho vista, mi ero già avviato verso gli spogliatoi. Cavani era a mio avviso nettamente sulla traiettoria del pallone in occasione del gol del pareggio del Napoli, che sarebbe stato da annullare per fuorigioco, le immagini parlano chiaro. Il risultato giusto secondo me sarebbe stato quello di parità. Facciamo naturalmente mea culpa per la sconfitta, ma i ragazzi hanno disputato una grandissima prestazione, venendo in casa della seconda classifica, giocando a viso aperto, passando in vantaggio per primi, rimontando il successivo svantaggio e sfiorando la vittoria”.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori