PROBABILI FORMAZIONI/ Pescara-Napoli, ultime novità (34esima giornata, Serie A)

- La Redazione

Le probabili formazioni e le ultime notizie su Pescara-Napoli, anticipo della trentaquattresima giornata di serie A in programma stasera: obiettivi molto diversi per le due squadre

mazzarri_coppa_italiaR400
Walter Mazzarri, allenatore del Napoli (Foto Infophoto)

Il sabato della trentaquattresima giornata di Serie A, dopo i due anticipi delle ore 18.00, si completerà alle 20.45. Di scena, allo stadio Adriatico di Pescara, la sfida fra i Delfini abruzzesi e il Napoli di Walter Mazzarri. Il club campano vuole blindare il secondo posto e dopo l’incredibile vittoria allo scadere contro il Cagliari di settimana scorsa punta ora ad un nuovo successo anche contro il Pescara. Una vittoria, infatti, spegnerebbe forse definitivamente i sogni del Milan di conquistare il secondo posto. Attualmente i partenopei sono a quota 66 punti, con ben 7 lunghezze di margine sui rossoneri, e i tre punti di oggi rappresenterebbero un’ipoteca. Il Pescara invece occupa l’ultimissima piazza, essendo attualmente a quota 22 punti, con un piede già in Serie B. Palermo e Genoa, le penultime in classifica, distano ben 7 lunghezze, essendo a quota 29. Una vittoria sarebbe quindi fondamentale anche se il destino del club abruzzese sembrerebbe già segnato. Ecco le ultime notizie sulle probabili formazioni.

L’allenatore del Pescara, Christian Bucchi, ha parlato così nella conferenza stampa di ieri: «Se uno guarda la classifica, quella di domani sera, dovrebbe per noi essere una partita proibitiva. Il bello del calcio, però, è che a volte i pronostici si possono sovvertire ed è quello che proveremo a fare contro il Napoli. Vogliamo onorare la Serie A fino alla fine. Per molti è una grande occasione. Il finale per noi sembra essere già scritto, ma non ci arrenderemo prima della fine del campionato. Mazzarri? La sua carriera dimostra quanto sia un grandissimo allenatore e sono lusingato del fatto che abbia speso belle parole per me». Il tecnico dei Delfini dovrebbe puntare su un 4-3-3 con Pelizzoli in porta, retroguardia composta da Cosic e Capuano in mezzo, con Zanon e Balzano larghi sulle fasce. A centrocampo, trio composto da Rizzo, Togni e Beppe Sculli. Infine l’attacco, con Cascione al fianco di Caprari e Sforzini.

La panchina della squadra abruzzese sarà occupata dal portiere Perin, i difensori Bianchi Arce, Bocchetti e Zauri, i centrocampisti Bjarnason e Di Francesco, gli attaccanti Celik, Abbruscato, Vukusic e Caraglio. Queste le alternative a disposizione a partita in corso per gli abruzzesi.

Bucchi deve registrare i due infortuni dell’ultima ora di Modesto, risentimento ai flessori, e di Blasi, risentimento agli adduttori, entrambi non convocati per la sfida in programma questa sera. Pesanti assenze in casa Pescara, ecco l’elenco completo: Kroldrup, Quintero, Weiss, D’Agostino oltre a Modesto e Blasi.

 – Ecco anche le parole di Walter Mazzarri, tecnico del Napoli, nella conferenza stampa alla vigilia della partita: «Guai a sottovalutare il Pescara. Dobbiamo affrontare la gara come se giocassimo contro la Juventus. Schiererò la migliore formazione senza fare calcoli sui diffidati in vista della prossima. Ci mancano nove punti per il secondo posto aritmetico. Prima li facciamo meglio è. Inler giocherà nel suo ruolo, perderemo in fase d’interdizione ma guadagneremo qualcosa in costruzione. Insigne, prima o seconda punta? A Torino fece bene in una certa posizione, fu una delle migliori partite del Napoli». Mazzarri dovrà fare a meno di due titolari fissi come Valon Behrami ed Edinson Cavani. Pronto un 3-4-2-1 con De Sanctis in porta, difesa composta da Gamberini (in vantaggio su Campagnaro), Cannavaro e Britos. A centrocampo, Maggio e Zuniga sugli esterni, con Inler (al posto di Behrami), al fianco di Dzemaili. Infine l’attacco, con Insigne che sostituisce il Matador, al fianco di Goran Pandev e supportato alle spalle dal solito Marek Hamsik.

 – Questa sarà la panchina della compagine partenopea: i portieri Rosati e Colombo, i difensori Grava, Campagnaro e Rolando, i centrocampisti Mesto, Donadel, Armero ed El Kaddouri, l’attaccante Calaiò. Non mancheranno dunque valide alternative a partita in corso, anche se in attacco non c’è abbondanza.

 – Nessun infortunato fra le fila del Napoli, assenti solo Cavani e Behrami, entrambi squalificati. Assenze comunque pesanti vista l’importanza dei giocatori in questione, ma Mazzarri può gestire bene la situazione.

 

 

Pelizzoli; Zanon, Cosic, Capuano, Balzano; Rizzo, Togni, Sculli; Cascione, Caprari, Sforzini. All.: Bucchi.

A disp.: Perin, Bianchi Arce, Bocchetti, Zauri, Bjarnason, Di Francesco, Celik, Abbruscato, Vukusic, Caraglio.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Kroldrup, Quintero, Weiss, D’Agostino, Modesto, Blasi.

De Sanctis; Gamberini, Cannavaro, Britos; Maggio, Inler, Dzemaili, Zuniga; Hamsik; Insigne, Pandev. All.: Mazzarri.

A disp.: Rosati, Colombo, Grava, Campagnaro, Rolando, Mesto, Donadel, Armero, El Kaddouri, Calaiò.

Squalificati: Cavani (1), Behrami (1).

Indisponibili: nessuno.

 

Arbitro: Romeo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori