PROBABILI FORMAZIONI/ Napoli-Inter, le ultime novità (serie A, 35esima giornata)

- La Redazione

Nella 35esima giornata di serie A c’è spazio anche per il big match Napoli-Inter, posticipo di lusso delle ore 20.45: ecco le probabili formazioni e le ultime notizie sulle due squadre

Mazzarri_stop
Walter Mazzarri, 52 anni, allenatore dell'Inter (INFOPHOTO)

La trentacinquesima giornata di Serie A si chiude con il big match tra Napoli e Inter. Nel turno di campionato che potrebbe consegnare il secondo scudetto consecutivo alla Juventus (oggi pomeriggio impegnata contro il Palermo), i padroni di casa sono alla ricerca dei tre punti per ipotecare un sicuro secondo posto che significa Champions League senza passare dai preliminari. Importante, inoltre, continuare anche la striscia positiva dopo aver strapazzato il Pescara settimana scorsa. La formazione di Stramaccioni, invece, dopo mille infortuni e troppe cocenti sconfitte, come quella della scorsa giornata contro il Palermo, viaggia al momento a quota 53 punti in classifica, uno in meno dell’Udinese (oggi in campo contro la Sampdoria) e ben cinque in meno della Roma, ieri vittoriosa contro la Fiorentina. Con tre partite ancora da giocare dopo quella di oggi, i nerazzurri non possono davvero permettersi altri passi falsi se vorranno prenotarsi almeno un posto in Europa League. Detto questo, andiamo a vedere le probabili formazioni e le ultime novità a riguardo.

Walter Mazzarri mantiene ovviamente alta la concentrazione: “L’Inter è settima in classifica e ha tanti giocatori di livello nonostante le assenze. Abbiamo faticato tanto contro Atalanta e Cagliari, quindi se non manteniamo la concentrazione, rischiamo una brutta figura”. “Ho parlato al gruppo”, ha aggiunto il tecnico in conferenza stampa, “dobbiamo centrare risultati di prestigio, poi faremo il bilancio di una stagione che potrebbe essere la migliore, a livello di punti, della storia del Napoli”. “Io voglio sempre vincere. Ho pensato al primo posto: abbiamo sprecato un’occasione importante dopo il pari con la Sampdoria, quando la Juve perse contro la Roma. Dobbiamo anche ammettere che i bianconeri sono invincibili: hanno realizzato qualcosa di straordinario. Il 3-5-1-1 di Conte somiglia al mio? No, per carità, non voglio urtare la suscettibilità di nessuno, parliamo d’altro”. Riguardo al suo futuro sulla panchina del Napoli, Mazzarri dice: “Parlo anche adesso con il direttore sportivo Bigon, ci metterò poco a confrontarmi con il presidente. Per quanto mi riguarda non cambio idea: lo farò al termine della stagione. Dopo la partita con la Roma, saprete cosa avrò deciso”. Riguardo la formazione, invece, l’allenatore ha confermato l’assenza di Campagnaro: “Al suo posto giocherà molto probabilmente Gamberini”. Per il resto, invece, nessuna particolare sorpresa, con Behrami e Cavani che tornano in campo dopo aver scontato la squalifica.

La panchina della squadra partenopea dovrebbe essere quindi composta da: Rosati, Colombo, Grava, Rolando, Mesto, Inler, Donadel, Armero, El Kaddouri, Radosevic, Calaiò, Insigne, con gamberini (come detto dallo stesso Mazzarri) in campo al posto di Campagnaro.

Formazione al completo per Mazzarri, che stasera dovrà rinunciare solo a Campagnaro.

 – Ottimista nonostante l’emergenza il tecnico dell’Inter, Andrea Stramaccioni: “Ci siamo allenati bene, credo che le condizioni dei giocatori siano buone. Guarin e Cambiasso sono due recuperi importanti”. Infermeria piena per i nerazzurri, anche se i recuperi di Cambiasso e Guarin portano un po’ di buonumore nello spogliatoio, e tra non molto dovrebbe rientrare anche Cassano. Proprio riguardo al barese, Stramaccioni ha detto: “Ha grande entusiasmo e voglia di rientrare. Vediamo se già nella partita con la Lazio o nella successiva”. L’Inter, ha però avvertito l’allenatore, andrà al San Paolo per giocare la sua partita e “rendere la vita difficile agli azzurri”. Riguardo Cambiasso e Guarin, invece, “sono convocabili mentre Palacio ancora no, ma sono fiducioso sulla sua presenza nelle ultime tre gare di campionato”, spiega Stramaccioni, che poi ha commentato l’acquisto di Botta, nonostante il grave infortunio: “Il suo infortunio e quello di Longo sono importanti, subiranno interventi chirurgici. E così mettiamo paura anche a chi vuole firmare per l’Inter visto che siamo sfortunati – scherza Stramaccioni -. Il rammarico è che Botta non ci sarà all’inizio della stagione, ma è un infortunio che può capitare. Siamo arrivati prima di altri club, puntiamo su di lui, sarà un calciatore dell’Inter e gli mando un grosso in bocca al lupo”. Infine una parola su Zanetti: “E’ il capitano dell’Inter, rispetta le parole del presidente senza mettere in discussione le sue parole. Se sarò, come il presidente vorrà, l’allenatore dell’Inter, dovrò dire grazie anche a lui. Il suo infortunio è importante, per me lui è un mio motore, e sto facendo di tutto affinché parta con noi per il ritiro”.

– Immaginando che i recuperati Cambiasso e Guarin partiranno dalla panchina, ecco i giocatori su cui potrà contare Stramaccioni a partita già iniziata: Carrizo, Belec, Pasa, Ferrara, Spendlhofer, Cambiasso, Schelotto, Guarin, Garritano, Forte.

 – Tantissimi gli indisponibili dell’Inter: Obi, Mudingayi, Milito, Zanetti, Castellazzi, Nagatomo, Stankovic, Palacio, Mbaye, Gargano, Samuel, Silvestre, Cassano.

: De Sanctis; Gamberini, Cannavaro, Britos; Maggio, Behrami, Dzemaili, Zuniga; Hamsik; Cavani, Pandev.

A disposizione: Rosati, Colombo, Grava, Rolando, Mesto, Inler, Donadel, Armero, El Kaddouri, Radosevic, Calaiò, Insigne. All.: Mazzarri.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Campagnaro.

: Handanovic; Ranocchia, Chivu, Juan Jesus; Jonathan, Benassi, Kovacic, Kuzmanovic, Pereira; Alvarez, Rocchi.

A disposizione: Carrizo, Belec, Pasa, Ferrara, Spendlhofer, Cambiasso, Schelotto, Guarin, Garritano, Forte. All.: Stramaccioni.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Obi, Mudingayi, Milito, Zanetti, Castellazzi, Nagatomo, Stankovic, Palacio, Mbaye, Gargano, Samuel, Silvestre, Cassano.

 

Arbitro: Giannoccaro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori