Calciomercato Napoli / Cavani: parole pesanti di De Laurentiis. Intanto il PSG si fa sotto

- La Redazione

Edinson Cavani non ci sta, e dal ritiro dell’Uruguay in Brasile risponde al presidente De Laurentiis che aveva parlato di lui a fine settimana. Il Matador è rattristato, aspetta il confronto

Cavani_Atalanta
Edinson Cavani, attaccante del Napoli (Foto Infophoto)

“Se non resta gli sfascio la testa”. Aveva usato queste parole, Aurelio De Laurentiis, per rivolgersi a Edinson Cavani e tornare ancora una volta sulla situazione legata alla sua cessione. Parole sicuramente piene di ironia, anche perchè il presidente non ha mai fatto mistero, e l’ha ripetuto appena prima di questa frase, di essere disposto a vendere il suo attaccante, dietro pagamento della clausola rescissoria. Solo che Cavani non l’ha presa troppo bene; anche perchè De Laurentiis aveva aggiunto che “confido nell’uomo vero, se Edinson è un uomo resta qui”. Come dire: se scappa è un codardo. Allora, dal ritiro della nazionale uruguayana in Brasile (mercoledi sera la Celeste affronta i padroni di casa nella semifinale di Confederations Cup), il Matador si è fatto sentire. “Sono state parole pesanti e molto forti”, ha detto. “Mi spiace molto, e ora voglio parlare con il presidente faccia a faccia”. Per ora il dialogo a distanza continua: non può essere altrimenti. Tuttavia, prima o poi i due si dovranno davvero incontrare e fare chiarezza: le dichiarazioni di De Laurentiis rischiano di aprire una frattura insanabile, con la conseguenza che il Napoli sarebbe poi costretto a vendere Cavani a meno di quanto aveva contato di incassare. Certo conosciamo il carattere istrionico del personaggio e sappiamo che non è nuovo a uscite simili, ma la situazione è delicata e qualcosa si potrebbe rompere. 

Anche perchè le squadre che vogliono Cavani aumentano. A oggi nessuna sembra ancora disposta a versare i 63 milioni di euro nelle casse del Napoli, ma Le Parisien dice che Leonardo ha riallacciato i rapporti con De Laurentiis ed è pronto a fare l’ennesima spesa in Italia. Il in questo momento deve scegliere tra tre attaccanti: uno, e non è più una novità, è Wayne Rooney che però è nel mirino anche dell’Arsenal (che lo tiene come piano B in caso di mancato arrivo di Higuain), l’altro è Luis Suarez sul quale Brendan Rodgers si è detto fiducioso circa la sua permanenza a Liverpool ma che in realtà dovrebbe partire. Qui la concorrenza da battere è quella del Real Madrid che, guardacaso, vuole anche Cavani. E’ questione di decidere e di presentarsi con i soldi: i transalpini potrebbero farlo anche domani, le Merengues troverebbero un po’ più di difficoltà perchè puntano un altro grosso obiettivo (Bale). Tra poco la Confederations Cup sarà finita: dopo le vacanze, Cavani rientrerà a Napoli, e si chiariranno molte cose. A meno che il Matador non prenda direttamente un’altra strada. 

(clicca qui per il riepilogo delle principali notizie di calciomercato del Napoli di oggi, 24 giugno 2013)







© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori