Calciomercato Napoli / Ibrahimovic si propone, rallentamento per Mario Gomez

- La Redazione

Zlatan Ibrahimovic si è proposto come erede di Edinson Cavani se il Matador dovesse partire. Ipotesi affascinante, che causa anche il rallentamento delle trattative per Mario Gomez

ibrahimovic_sveziaR400
Foto Infophoto

E se il sostituto di Edinson Cavani fosse un certo Zlatan Ibrahimovic? L’affascinante ipotesi viene accennata nell’edizione napoletana de La Repubblica di oggi che parla anche dello svedese come possibile erede del Matador qualora andasse davvero in porta la cessione dell’uruguaiano al Chelsea. Si sa che a Ibra non dispiacerebbe tornare in Italia dopo una sola stagione trascorsa in Francia, con la maglia del Paris Saint Germain. Anno concluso con la vittoria della Ligue 1, ma anche con tanta nostalgia verso il Paese che è ormai la “seconda casa” dell’attaccante svedese. Pare dunque che Zlatan si sia addirittura offerto al presidente Aurelio De Laurentiis, anche perché per un motivo o per l’altro appare difficile ipotizzare un suo ritorno nelle tre grandi del Nord dove ha già giocato. L’ipotesi sarebbe certamente molto gradita ai tifosi, ma anche alla società e all’allenatore Rafa Benitez. Via un grande campione, dentro un altro, per di più grande specialista nel vincere gli scudetti. Ibra sarebbe forse l’unico nome che metterebbe subito a tacere ogni rimpianto per la partenza dell’idolo Cavani.

Proprio l’apertura della pista Ibrahimovic potrebbe essere alla base del rallentamento della trattativa per portare sotto il Vesuvio l’attaccante tedesco Mario Gomez. Nonostante questo rallentamento potrebbe compromettere le possibilità del Napoli di arrivare all’attaccante del Bayern Monaco, è comprensibile che la dirigenza partenopea si sia presa una pausa di riflessione. Di certo però questa pausa dovrà essere breve, altrimenti si rischierà di vedere sfumare tutti gli obiettivi. Lo stesso De Laurentiis infatti ha intenzione di cedere Cavani solo entro la fine di questo mese: se nessuna squadra presenterà l’offerta giusta entro il 30 giugno, il presidente toglierà il Matador dal mercato, e a quel punto ovviamente non ci sarebbe più bisogno per gli azzurri di acquistare un nuovo grande attaccante. Insomma, si annunciano giorni caldissimi a Napoli, e non per quanto riguarda le temperature…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori