Calciomercato Napoli / Telenovela Cavani: la richiesta dei tifosi e la necessità di Benitez

- La Redazione

Il giornalista Paolo Del Genio, tifoso del Napoli, ha formulato una proposta indirizzata a Edinson Cavani: quanto è destinata a durare la sua telenovela di calciomercato?

cavani_insigne_braccio
(INFOPHOTO)

Il giornalista Paolo Del Genio, tifoso del Napoli, ha formulato sul suo profilo Facebook una richiesta per Edinson Cavani: aspettare un’offerta entro il 30 giugno prossimo, e togliersi dal mercato se questa non sarà giunta entro tale data. Viene così espresso il desiderio di molti tifosi del Napoli, che capiscono le ambizioni di Cavani ma gli chiedono di non trascinare la vicenda di calciomercato, e con lei le loro speranze, sino al termine stabilito (10 agosto, data di scadenza della clausola rescissoria). Un discorso comprensibile anche se non siamo nemmeno a metà luglio, ed è normale che le squadre interessate a Cavani stiano ancora riflettendo, su un investimento che può annegare qualsiasi altro progetto di mercato. Ma c’è un motivo che può tranquillizzare, se così si può dire, i tifosi: il primo a voler che la cosa si risolva in fretta è De Laurentiis. Per il Napoli infatti non conta solo incassare 63 milioni di euro, ma anche quando, perché ci vorrebbe tempo per reinvestirli al meglio. Se la vicenda Cavani dovesse dilungarsi sino all’ultimo i partenopei correrebbero il rischio di non riorganizzarsi in tempo. Perché è vero che le operazioni di mercato nascono spesso molto prima dell’annuncio, ma d’altra parte senza soldi in mano non si acquista nessuno. Sarà perciò lo stesso presidente ad imporre una scelta a Cavani, magari non nell’immediato ma tra un mese, quando il calciomercato sarà aperto anche ufficialmente. Difficile che De Laurentiis accetti offerte inferiori alla clausola, lo ha detto e ribadito egli stesso: il dato di fatto è che Chelsea, Real Madrid, Manchester City o chi per loro non hanno tutta l’estate per pensarci.

Eppure le cessione di Cavani appare probabile ogni giorno di più. Perché il giocatore può spostare gli equilibri quasi da solo, e dunque giustificare una spesa enorme; perché le squadre che lo cercano sono già ben strutturate, e con Cavani sarebbero non a posto ma quasi; e perché da quei 63 milioni passa la crescita del Napoli. De Laurentiis è sempre stato attento al bilancio e al tempo stesso desideroso di allestire una grande squadra: la cessione di Cavani sposerebbe entrambe le intenzioni, perchè garantirebbe guadagno e almeno un paio di grandi acquisti. Trattenendo il Matador il Napoli resterebbe competitivo, ma con quali soldi potrebbe assecondare le richieste di Benitez?



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori