Calciomercato Napoli/ Svanera (ag. FIFA): Zapata via a gennaio! Callejon, che fenomeno…(esclusiva)

- int. Riccardo Svanera

In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente Fifa Riccardo Svanera ha parlato del calciomercato del Napoli e in particolare del possibile addio di Zapata a gennaio in prestito.

mertens_cross
Dries Mertens, 4 gol in Serie A (Infophoto)

Il Napoli continua la sua grande marcia in campionato. Quattro vittorie su quattro, la sensazione è che la squadra di Benitez continuerà su questa strada per tanto tempo. Il Napoli di Benitez è una realtà consolidata, uscita rafforzata dall’ultimo calciomercato: tutti i nuovi acquisti stanno facendo la loro parte. All’appello manca il belga Mertens e il giovane Duvan Zapata, quest’ultimo non ha ancora fatto il suo ingresso in campo in questa stagione. Possibile prestito per il giovane colombiano? Tutte le strade portano al sì. In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente Fifa Riccardo Svanera ha parlato del calciomercato del Napoli.

Il Napoli di quest’anno non è inferiore alla Juventus, anzi, in attacco è anche più forte.

Da Higuain a Reina, quale nuovo acquisto l’ha convinta maggiormente? Higuain e Reina si conoscevano molto bene, io stravedo per Callejon, secondo me è un fenomeno. A Madrid lo rimpiangeranno per molto tempo.

All’appello manca ancora Mertens… Dobbiamo aspettare questo ragazzo che è ancora giovane e comunque ha talento. Soffre anche il fatto dell’esplosione di Insigne. Se non dovesse giocare a giugno prossimo potrebbe andare via.

Che ne pensa del giovane Zapata? Io credo che il colombiano possa andare in prestito subito, già a gennaio. Questo perché si tratta di un ragazzo giovane che però non sembra avere molto spazio nel Napoli di oggi.

Capitolo Zuniga, cosa succederà?

 Benitez ha bisogno di lui e credo che continuerà a puntarci fino al termine della stagione. Solo che Zuniga non rinnoverà e andrà via a parametro zero.

Juventus in vantaggio? Oltre ai bianconeri io credo che ci siano altri club come Inter e le squadre spagnole.

 

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori