Napoli-Verona/ Il pronostico di Roberto Tricella (esclusiva)

Napoli-Verona, il pronostico di ROBERTO TRICELLA: la presentazione della partita dell’ottava giornata di Serie A. Si gioca allo stadio San Paolo alle ore 18.00 di domenica 26 ottobre

25.10.2014 - int. Roberto Tricella
higuain_jorginho
Un'immagine di un precedente fra le due squadre: Jorginho era al Verona (Infophoto)

Napoli-Verona di domenica alle ore 18.00 sarà una partita molto importante dell’ottava giornata di Serie A allo stadio San Paolo. Gli azzurri vengono dal pareggio di domenica scorsa con l’Inter e dalla sconfitta in Europa League con lo Young Boys che ha provocato tante contestazioni. La squadra di Rafa Benitez dunque deve reagire in una partita impegnativa contro il Verona di Andrea Mandorlini, che ha cominciato bene la stagione ma ora è chiamato a riprendersi dopo la sconfitta interna col Milan. Per presentare questo match abbiamo sentito Roberto Tricella, grande ex del Verona con cui ha giocato dal 1979 al 1987. Eccolo in questa intervista esclusiva per IlSussidiario.net.

Napoli-Verona che partita sarà? Ho visto un buon Verona col Milan, nonostante la sconfitta ha avuto le sue occasioni. Quindi non credo a un Verona remissivo in questa trasferta, d’altro canto il Napoli vorrà certamente rifarsi dopo la sconfitta di Berna in Europa League.

Come schiererebbe l’attacco partenopeo se fosse Benitez? Dico per prima cosa che ritengo Callejon il giocatore più duttile tatticamente. Poi ci sono giocatori di grande valore come Hamsik, che ti garantisce 7-8 gol a stagione. Quando c’era Mazzarri Hamsik era sempre titolare, ora spesso non è così. E’ vero che Benitez ha a disposizione giocatori di grande valore, ma io darei più fiducia allo slovacco.

Sembra sempre che manchi equilibrio… Penso che il Napoli abbia sbagliato a vendere Behrami, un giocatore che garantiva filtro a centrocampo, poi è anche vero che il Napoli non ha una grande difesa, problema serio se si gioca con un modulo tattico molto offensivo.

Il Verona gioca col 4-3-3 con esterni molto rapidi, come replicherà il Napoli? A dire il vero ritengo che il Verona rispetto all’anno scorso non adotti un gioco così veloce, ma più ragionato. Ciò non toglie che potrà comunque mettere in difficoltà la retroguardia degli azzurri.

Al di là dell’infortunio, perchè l’ex Jorginho ha trovato così poco spazio? Perché il Napoli non può permettersi di giocare in un modo ancora più offensivo visto che ha già problemi in difesa.

Anche Saviola gioca poco, come mai? Probabilmente Mandorlini non lo ritiene in condizioni fisiche ideali. Basti pensare all’Honda della scorsa stagione, con l’auspicio che Saviola possa rilanciarsi come il giapponese del Milan.

Dopo la partita con lo Young Boys i tifosi del Napoli hanno esagerato, con chi ce l’hanno? I giocatori in campo sicuramente ce la mettono tutta, magari quelli latinoamericani sembrano meno concentrati ma certi gesti non li capisco, i tifosi dovrebbero pensare prima di farli. La squadra non sta andando benissimo, ma mi aspetto una reazione col Verona.

Il suo pronostico? Vedo una partita aperta, dove potrebbe succedere di tutto. Il Napoli sentirà la pressione, ma cercherà sicuramente di portare a casa un risultato positivo. (Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori