Calciomercato Napoli/ News, Ag. Jorginho: contento per il gol. Benitez è un grande allenatore (esclusiva)

- int. Joao Santos

In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente di Jorginho, Joao Santos, ha parlato del primo gol ufficiale di Jorginho con la maglia del Napoli. Un giocatore che sta facendo grandi cose.

higuain_jorginho
Un'immagine di un precedente fra le due squadre: Jorginho era al Verona (Infophoto)

Ieri avrà sorriso soddisfatto Bigon a vedere il suo ultimo (e più prezioso) colpo di calciomercato andare a segno. La prima volta non si scorda mai, il primo amore neanche. Immaginiamo che per un giocatore segnare il primo gol con una nuova squadra equivale alla stessa cosa. Bene ieri al San Paolo nel tre a zero del Napoli contro la Roma c’è stato il primo gol di Jorginho con la maglia azzurra. Il tre a zero siglato dal brasiliano ha un valore importante, è stato il primo per l’ex Verona ma anche la classica ciliegina sulla torta di un momento particolare e speciale per Jorginho. In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente del giocatore Joao Santos, ha parlato di Jorginho. 
Ieri c’è stato il primo gol di Jorginho con il Napoli. Immaginiamo l’emozione del ragazzo… Lui ovviamente è contento per il gol, è molto felice, però è soprattutto emozionato perché il Napoli ha passato il turno.
Non solo il gol, la sensazione è che il Napoli è cambiato con Jorginho. E’ d’accordo? Io credo che ogni giocatore spera di fare subito bene in un nuovo club, lui ha trovato un ambiente fantastico e una squadra molto forte e organizzata.
Il feeling con Benitez è stato immediato… Benitez è un grande allenatore e lo si è visto subito, lui è contento per tutto quello che sta facendo grazie ai compagni e a tutto lo staff compresa la società.
Si aspettava un innesto così rapido nel Napoli? Conosco Jorginho e le sue qualità, non sono sorpreso, ma ripeto, è merito di tutti. Il Napoli è un grande club.
Ora caccia al secondo posto? Il Napoli può arrivare in alto, ha una grande squadra, una società importante e un allenatore internazionale.

(Claudio Ruggieri)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori