Calciomercato Napoli/ News: De Laurentiis, Mazzarri non era bravo con i nuovi, Benitez invece… Notizie al 13 Febbraio (Aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Napoli, il patron dei partenopei, Aurelio De Laurentiis, ha parlato ai microfoni di Radio 24. Il numero uno azzurro ha svelato il perché dell’addio di Mazzarri

delaurentiis_mani
De Laurentiis (infophoto)

Nuove interessanti dichiarazioni rilasciate dal presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis. Il numero uno dei partenopei è tornato a parlare il giorno dopo il grande successo contro la Roma, che ha permesso alla stessa squadra campana di volare in finale di Coppa Italia contro la Fiorentina. Una vittoria merito anche di Rafa Benitez: «L’ho incoronato quando mi ha offerto un breakfast a Londra – svela il retroscena De Laurentiis, interpellato dall’emittente Radio 24Si è posto come un parente o come un amico, ho rivisto in lui la napoletanità. Era convincente dal punto di vista tecnico e dal punto di vista umano. Dopo due ore ho deciso, era l’uomo giusto per il Napoli». De Laurentiis conquistato dall’aspetto umano del mister spagnolo ma non è stato l’unico motivo per cui si è deciso di puntare sull’ex Chelsea: «Dovevamo cambiare modulo – ha proseguito il presidente del Napoli – in Europa le grandi giocano con il 4-2-3-1. Inoltre avevo il problema di dover cedere Cavani. Con Benitez abbiamo concordato di creare più punti d’attacco e meno individualismo. Da qui l’idea di Rafa di prendere giocatori come Mertens e Callejon». Infine una frecciatina al vecchio allenatore, Mazzarri, che probabilmente non farà piacere allo stesso tecnico dell’Inter: «Con Mazzarri c’era sempre il timore di impiegare qualcuno di nuovo, come Vargas, che ha iniziato benissimo in Spagna».

E’ ormai agli sgoccioli l’esperienza di Ibrahim Afellay al Barcellona. L’esterno d’attacco olandese è pronto a salutare il club catalano al termine della stagione in corso. Attualmente l’ex PSV Eindhoven è fuori dal giro della Nazionale e il suo obiettivo è quello di riconquistare la casacca orange ma per farlo, dovrà trovare una squadra con la quale giocare con continuità. Ecco perché in estate si cercherà una nuova sistemazione e chissà che la sua prossima meta non possa essere la Serie A. In Italia ci sono diverse big a cui l’esterno sinistro classe 1986 farebbe comodo, fra cui il Napoli di Rafa Benitez. Il 27enne di Utrecht sarebbe infatti perfetto per il 4-2-3-1 partenopeo e non è da escludere che il direttore sportivo Riccardo Bigon cogli al volo l’occasione. Il contratto di Afellay scadrà al 30 giugno del 2015, fra un anno e mezzo, ma è percorribile la via della rescissione consensuale dell’accordo attuale, di modo che lo stesso giocatore sia libero di trovarsi una nuova squadra e che il Barca alleggerisca il monte ingaggi.

Torna il nome di Javier Mascherano in casa Napoli. Dopo che la dirigenza lo ha sondato a lungo durante il mercato estivo 2013, il centrocampista del Barcellona potrebbe finalmente sbarcare al San Paolo in vista del prossimo luglio. Secondo quanto riportato nelle ultime ore dai media spagnoli, il club blaugrana ha di fatto scaricato il Jefecito (così come viene soprannominato Mascherano), visto che in estate la società catalana interverrà sul mercato assicurandosi un nuovo mediano e con grande probabilità un altro centrale di difesa. L’ex Liverpool e West Ham ha quindi dato mandato ai suoi agenti di trovargli una nuova sistemazione ed è per questo che sarebbe tornata d’attualità l’idea Napoli. Rafa Benitez è forse il più grande estimatore di Mascherno, e dopo averlo allenato all’Anfield Road, gradirebbe poter usufruire dello stesso anche al San Paolo. Il club campano non è intervenuto per rinforzare la linea mediana in occasione dello scorso mese di gennaio, e di conseguenza potrebbe dedicare i massimi sforzi alla prossima campagna acquisti estiva. La cifra per chiudere l’operazione dovrebbe oscillare fra i 15 e i 20 milioni di euro.

Nonostante sia fermo ai box da quattro mesi, non si placa l’interesse del Chelsea nei confronti di Juan Camilo Zuniga. L’esterno d’attacco del Napoli e della nazionale colombiana piace al club londinese allenato da Josè Mourinho. Non si tratta di un’idea inedita visto che già durante la scorsa estate, fu Aurelio De Laurentiis in persona ad ammettere le avance del tecnico portoghese nei confronti dell’ex Siena. Lo Special One punta a rimpiazzare “l’eterno” Ashley Cole e starebbe pensando appunto all’esterno d’attacco che piaceva moltissimo alla Juventus. Fra le società interessate al calciatore azzurro continua ad esservi anche il Barcellona, squadra che lo stesso Zuniga non ha mai nascosto di ammirare, ma i Blues potrebbero rappresentare una soluzione sicuramente allettante, soprattutto, tenendo conto dell’offerta economica che gli stessi sono pronti a recapitare. Zuniga attualmente percepisce 3 milioni di euro netti annui e nel suo contratto pare sia stata inserita una clausola rescissoria da 30 milioni di euro, che per ora non trova comunque conferma.

Sembra allontanarsi quasi inesorabilmente dal Napoli il terzino destro Martin Montoya. Il 22enne del Barcellona, il cui contratto è in scadenza al 30 giugno del corrente anno, sembrerebbe vicino al prolungamento, come riportato nelle scorse ore dai quotidiani sportivi iberici ed in particolare da Marca. A breve dovrebbe tenersi l’incontro decisivo fra l’agente del talento di Gavà, e Andoni Zubizarreta, direttore sportivo della società catalana. Un vis-a-vis voluto fortemente dal neo-patron del Barcellona, Josep Maria Bartmoeu, che intende blindare al Camp Nou l’ottimo prodotto della cantera blaugrana. Sulle tracce di Montoya vi sono diverse società, ed oltre alle big inglesi, il ragazzo piace in particolare a Napoli, Inter e Roma. La firma sul contratto dovrebbe avvenire in tempi brevi, probabilmente entro la fine del mese, a quel punto decadranno le possibilità di vedere Montoya in Serie A in un futuro prossimo.

Grandissima vittoria del Napoli contro la Roma. Al San Paolo, nel match valevole per le semifinali di ritorno di Coppa Italia, il club partenopeo strapazza i giallorossi per tre a zero conquistando a pieno merito la finalissima in programma il prossimo 31 maggio. Soddisfatto naturalmente il mister del Napoli, Rafa Benitez, che a fine partita, intervistato dai cronisti, ha voluto sottolineare l’importanza degli acquisti del mercato di riparazione: «Il mercato ci ha aiutato con Jorginho, Ghoulam ed Henrique – ha detto l’ex allenatore del Chelsea – il lavoro di Bigon ed i suoi osservatori è stato importante, fantastico, ed è una base anche per il futuro». Jorginho e Ghoulam hanno già potuto mostrare le proprie doti, mentre Henrique, l’ultimo arrivato, necessita ancora di un po’ di tempo: «Henrique va inserito piano piano – prosegue Rafa Benitez – arrivava da due-tre viaggi, ora si allena bene e vedremo col Sassuolo o più avanti. Deve capire la lingua ed il nostro gioco». Ricordiamo che Henrique si è trasferito dal Palmeiras al Napoli lo scorso 31 gennaio, un’operazione a titolo definitivo in cambio di un assegno che si aggira fra i 4 e i 5 milioni di euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori