Calciomercato Napoli/ News, Mandato (ag.FIFA): il fattore Benitez. Sorpresa Ghoulam, mistero Zuniga (esclusiva)

- int. Tommaso Mandato

Calciomercato news: intervista in esclusiva all’agente FIFA Tommaso Mandato, sul calciomercato del Napoli: si parla di Rafa Benitez e di alcuni giocatori come Juan Zuniga

benitez_marassi
Foto Infophoto

Può un giocatore cambiare così tanto una squadra? E’ il quesito che si domandano spesso i tifosi del Napoli guardando e rivedendo il giovane talento Jorginho arrivato dal Verona a gennaio. Si tratta di un calciatore molto dotato tecnicamente che piace tanto a Benitez. Il tecnico spagnolo ha voluto impostare Jorginho come cardine dal quale passano tutti i palloni, il ragazzo che sogna la maglia della Nazionale italiana lo sta ripagando alla grande. In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente FIFA Tommaso Mandato ha parlato del calciomercato del Napoli.

Quanto è cambiato il Napoli con Jorginho? Io credo che il centrocampista brasiliano abbia davvero cambiato il Napoli in positivo, è un talento ma ancora una volta si è trattata di una scommessa vinta.

Si aspettava un altro tipo di giocatore? Come sempre sono stati fatti nomi altisonanti soprattutto a centrocampo, è arrivato Jorginho che era decisamente una scommessa e per fortuna è andata bene. In estate probabilmente si lavorerà ad un acquisto di maggiore esperienza.

Ora bisognerà vedere come risponderà Hernique… Anche qui è lo stesso discorso: i nomi per la difesa erano altri, però il calcio è bello perché spiazza tutti in diverse situazioni. In questo senso non sottovaluterei Ghoulam.

Le piace il francese? Assolutamente sì e credo si sia ambientato a dovere, ha sorpreso la sua capacità di adattamento. I meriti ovviamente sono di Benitez.

Come mai? Benitez ha una cultura sportiva internazionale, conosce tanti giocatori che vengono monitorati. Il progetto dello spagnolo è a medio-lungo termine, sono sicuro che farà bene.

Che fine ha fatto Zuniga? E’ un mistero, non pensavo che l’infortunio del colombiano fosse così complicato, eppure il Napoli ha uno staff medico-sanitario di livello mondiale. Significa che il problema è serio.

(Claudio Ruggieri) 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori