Calciomercato Napoli/ News. Benitez: Mesto rinnova settimana prossima, ad Henrique serve tempo. Notizie al 15 febbraio (Aggiornamenti in Diretta)

- La Redazione

Calciomercato Napoli, l’allenatore dei partenopei, Rafa Benitez, ha parlato anche di mercato nella conferenza stampa pre-Sassuolo: offerto il rinnovo del contratto a Mesto

benitez_dito
Rafa Benitez (Foto: Infophoto)

Annuncio a sorpresa dell’allenatore del Napoli, Rafa Benitez, in occasione della conferenza stampa pre-Sassuolo. Il tecnico dei partenopei ha annunciato il prolungamento del contratto di Mesto: «Mesto è quasi pronto – ha confessato l’ex Chelsea – gli abbiamo offerto anche un nuovo contratto, la prossima settimana arriverà anche l’annuncio. E’ vicino al recupero, è un professionista al 110%». Una notizia sicuramente positiva che fa capire quanto la società partenopea punti sull’ex Genoa nonostante quest’ultimo abbia visto poco il campo da quando si è trasferito a Castelvolturno. Servirà un po’ di tempo al giocatore per tornare in campo, così come bisognerà pazientare per vedere all’opera Henrique, l’ultimo acquisto di casa Napoli, sbarcato lo scorso 31 gennaio direttamente dal Palmeiras: «Per Henrique è questione di tempo – ha detto Benitez – Se uno conosce il campionato può giocare subito. Con Henrique abbiamo tempo, arriva da un altro campionato, si sta allenando con qualità ma ancora gli manca qualcosa. Non è al 100% a livello di mentalità e di conoscenza dei compagni». Infine, sempre restando nell’ambito mercato, l’allenatore del Napoli ha analizzato i casi di Vargas, ceduto al Valencia, e di Federico Fernandez: «Vargas? Conosco il suo agente e ho alcuni amici a Valencia. Sapevamo la sua idea, non era facile per lui trovare posto qua anche perché vuol giocare i Mondiali. Fernandez? Se compariamo altri giocatori che sono costati il doppio o il triplo di lui ci rendiamo conto che stiamo facendo bene. E’ giovane, può imparare e migliorare».

Kevin Constant avrebbe potuto indossare la casacca del Napoli. Il club partenopeo lo ha seguito a lungo durante il mercato di riparazione dello scorso mese di gennaio, ma l’operazione alla fine è svanita. Milan e azzurri avevano confezionato uno scambio con i fiocchi: lo scontento Armero a Milanello come rinforzo per la corsia mancina, in cambio appunto dell’ex Genoa. Alla fine però Constant si è impuntato, decidendo di rimanere in Lombardia e nel post partita di Milan-Bologna è stato lo stesso rossonero a tornare sull’argomento: «Seedorf è stato un grandissimo calciatore – ha spiegato – è diventato allenatore e sta facendo bene per me, riesce a far passare messaggi importanti alla squadra, da importanza a tutti i giocatori e questo è fondamentale. A gennaio durante il mercato ho parlato con il mister e ho spiegato che volevo fare bene per il Milan e che tutti potranno contare su di me».

Fra gli acquisti del Napoli di questa stagione spicca senza dubbio Josè Maria Callejon. L’ex attaccante del Real Madrid è sbarcato a Castelvolturno durante la scorsa estate, fortemente voluto da Rafa Benitez. Le Merengues lo hanno lasciato partire quasi con indifferenza, senza pensarci troppo, e alla fine i partenopei hanno chiuso la trattativa in cambio di un assegno da 9 milioni di euro. Carlo Ancelotti ha parlato di “Eccessiva concorrenza in attacco”, riferendosi anche a Higuain, ma è logico pensare che il buon Carletto si stia mangiando le mani vedendo le prove di Callejon al San Paolo. Il 27enne iberico ha convinto tutto e tutti in Italia ed ora il suo valore è quasi raddoppiato. I 9 milioni di euro dello scorso 11 luglio sono lievitati in poco tempo a ben 16 milioni: una plusvalenza di ben 7 milioni. Una somma che potrebbe crescere ancora nei prossimi mesi soprattutto se, come sembra, il ct Del Bosque dovesse decidere di chiamare lo spagnolo per i Mondiali del 2014: il Napoli non può che gongolare.

Quali saranno i portieri del Napoli per la stagione 2014-2015? L’unica certezza sembrerebbe essere Andujar, estremo difensore argentino acquistato il mese scorso e lasciato a Catania in prestito. Il resto appare un’incognita a cominciare dal futuro del titolare, Pepe Reina. Nella giornata di ieri vi abbiamo riportato l’indiscrezione britannica che vede il Napoli pronto a riscattare lo spagnolo a fine stagione. Nulla è comunque certo anche perché il guardiano iberico è in prestito semplice e il suo desiderio è quello di chiudere la carriera a Barcellona. Situazione rebus anche per il giovane Rafael che potrebbe essere girato altrove per permettergli di maturare e mettere minuti nelle gambe. Questo il quadro generale della situazione che si sposa alla perfezione con la notizia recente che vuole il Napoli sulle tracce di Vito Mannone. L’ex Arsenal si è trasferito la scorsa estate al Sunderland a titolo definitivo ma gradirebbe comunque un ritorno in Italia. Il portiere di Desio, che vanta un passato nella nazionale Under-21 dell’ex Casiraghi, potrebbe rappresentare un ottimo innesto per i partenopei tenendo conto del suo valore, attorno ai 3 milioni di euro. Una cifra derivante dal contratto in scadenza fra meno di 18 mesi, il 30 giugno del 2015.

Il Napoli non perde di vista Ricardo Rodriguez. Il terzino/esterno sinistro del Wolfsburg, nazionale svizzero classe 1992, è stato accostato alle big d’Italia durante lo scorso mercato di gennaio, prima che il tutto svanisse in un nulla di fatto. Alla fine, il club campano ha deciso di virare sull’ottimo Ghoulam ma non è da escludere un nuovo innesto sulla corsia mancina soprattutto se la prossima estate dovesse fare le valigie Juan Camilo Zuniga, nel mirino di Barcellona e Chelsea. Ricardo Rodriguez sta facendo un gran parlare di se a suon di grandi prestazioni, e lo sanno benissimo anche le big della Bundesliga, a cominciare da Bayern Monaco e Borussia Dortmund che lo hanno visionato di recente in occasione del match contro l’Hoffenheim, gara nella quale lo stesso Rodriguez ha realizzato una splendida doppietta. Attualmente lo spagnolo nato in Svizzera ha un contratto a scadenza al 30 giugno del 2016. Il suo valore si assesta sui 15 milioni di euro ma c’è il rischio che tale cifra schizzi alle stelle dopo i Mondiali in Brasile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori