Probabili formazioni/ Swansea-Napoli, gli assenti: le ultime novità (Europa League, andata sedicesimi)

- La Redazione

Probabili formazioni Swansea-Napoli: le ultime notizie, le scelte e le dichiarazioni di Benitez e Monk in vista della partita d’andata dei sedicesimi di finale di Europa League 2013-2014

bony_swansea
Wilfried Bony, 25 anni, attaccante ivoriano dello Swansea (INFOPHOTO)

Manca poco all’inizio di Swansea-Napoli, e per considerare le probabili formazioni delle due squadre in questa partita d’andata dei sedicesimi di finale di Europa League che avrà inizio alle ore 21.05 bisogna ovviamente tenere conto degli assenti. Per i partenopei bisogna considerare dunque la squalifica di Federico Fernandez e le assenze degli infortunati Giandomenico Mesto e Juan Camilo Zuniga: dunque i problemi si concentrano in difesa e soprattutto sugli esterni. Situazione che comunque è da tempo ben nota a Rafa Benitez, che ha strutturato secondo questi elementi anche la lista Uefa. Sta meglio lo Swansea, che deve rinunciare solamente al centrocampista spagnolo Pozuelo.

Torna in scena l’Europa League: alle ore 21.05 una delle partite in programma è Swansea-Napoli, partita d’andata dei sedicesimi di finale della competizione continentale 2013-2014. Inizia dunque la fase ad eliminazione diretta, un calendario che sarà molto fitto di impegni per chi arriverà fino alla finale, in programma a Torino il prossimo 14 maggio. Per i partenopei, dopo un ottimo e anche sfortunato girone in Champions League, ora l’obiettivo è andare il più lontano possibile nella vecchia Coppa Uefa, che il Napoli vinse ai tempi di Diego Maradona nel 1989, unico successo internazionale nella storia degli azzurri. Questa squadra sulla carta può fare il bis: per ora l’obiettivo è quello di mettere in discesa la qualificazione agli ottavi, rendendo più semplice la partita di ritorno che sarà giovedì prossimo al San Paolo. Andiamo dunque a vedere le ultime notizie e le probabili formazioni di Swansea-Napoli, partita che sarà diretta dall’arbitro croato Bebek.

La squadra gallese che partecipa (come i cugini del Cardiff) al campionato inglese nelle ultime settimane ha vissuto momenti non facili, con il clamoroso e discusso esonero di Michael Laudrup, sostituito da Garry Monk. Il nuovo tecnico dei britannici è preoccupato in vista della partita di stasera: “Il Napoli è uno dei migliori club d’Europa, con giocatori di primo livello. Sono fortissimi e Benitez è un grande allenatore: lo ammiro perché riesce sempre a fare risultati anche quando vive sotto pressione, come l’anno scorso al Chelsea. Michu non credo giocherà dal primo minuto”. Questa è dunque l’indicazione più interessante sulla formazione per stasera: in attacco la punta centrale sarà Bony (che con Michu è l’unico ad avere segnato finora due gol in Europa League per i gallesi), assistito da Dyer a destra, Routledge a sinistra e Pablo Hernandez nel ruolo di trequartista. Per lo Swansea questa è già la miglior stagione europea di sempre: l’obiettivo è ora quello di scrivere una nuova pagina di storia.

A disposizione di Monk spicca dunque la presenza dell’attaccante spagnolo Michu, che è sicuramente il giocatore di maggior livello dello Swansea, e anche il più conosciuto in Italia. Piccolo dubbio anche in porta: probabile titolare il tedesco Tremmel, in panchina dovrebbe quindi andare il sudafricano Vorm. Altro elemento di buon livello è il centrocampista ex Liverpool Shelvey.

Situazione ideale per la formazione britannica: nessun giocatore sarà squalificato, mentre l’unico assente causa problemi fisici è il centrocampista spagnolo Pozuelo. Di fatto rosa al completo per provare a fare paura al Napoli.

Così ha parlato Rafa Benitez alla vigilia della partita:“Lo Swansea è una buona squadra, noi dobbiamo giocare con lo stesso carattere mostrato in Champions League. Non dobbiamo prendere la partita sottogamba. Oggi valutiamo in allenamento le condizioni di Higuain ma sono ottimista, mentre Albiol non è al 100%. Lo Swansea è una squadra diversa, giocano molto la palla e hanno la velocità e la qualità dei calciatori spagnoli. Noi siamo una squadra più solida ed equilibrata, questo grazie al lavoro e agli acquisti di gennaio. Il messaggio è che giochiamo ogni partita per vincere, in una sfida come questa su due gare sarà importante segnare fuori casa. Lo Swansea ha cambiato allenatore ma sfidare una squadra di Premier League non è mai semplice. Tocca ad Higuain dirmi se è pronto per giocare. Se mi dice sì, sarà sicuramente nella formazione titolare”. Questo dunque è l’unico dubbio per l’allenatore spagnolo, che tiene pronto Pandev in caso di forfait della punta argentina. Alle sue spalle agirà Hamsik trequartista, con Callejon ala destra e Mertens sulla sinistra. Per il resto, in porta ci sarà Rafael e in difesa e a centrocampo giocheranno i giocatori attesi alla vigilia, con la mediana Inler-Behrami.

Dunque avremo Pandev come alternativa ad Higuain, ma in panchina ci sarà anche un altro attaccante, cioè Zapata. Ricordiamo anche la presenza di Insigne, e quella di Behrami a centrocampo, oltre ad Henrique che Benitez ha preferito a Jorginho nella lista Uefa vista la situazione di emergenza che continua a colpire la difesa e soprattutto gli esterni.

Dunque, ecco gli assenti. Sono tre, nemmeno tantissimi, ma tutti concentrati dietro. C’è la squalifica di Fernandez, mentre sulle fasce mancheranno ancora una volta gli infortunati Mesto e Zuniga, che costringono a scelte quasi obbligate Benitez, con Maggio e Ghoulam terzini titolari.

 

Swansea (4-2-3-1): 25 Tremmel; 22 Rangel, 4 Chico, 6 Williams, 33 Davies; 7 Brytton, 20 De Guzman; 12 N.Dyer, 11 P. Hernandez, 15 Routledge; 10 Bony. All.: Monk.

In panchina: 1 Vorm, 2 Amat, 3 Taylor, 21 Canas, 8 Shelvey, 54 Ngog, 9 Michu.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: nessuno.

Napoli (4-2-3-1): 1 Rafael; 11 Maggio, 33 Albiol, 5 Britos, 31 Ghoulam; 88 Inler, 20 Dzemaili; 7 Callejon, 17 Hamsik, 14 Mertens; 9 Higuain. All.: Benitez.

In panchina: 15 Colombo, 2 Reveillere, 4 Henrique, 85 Behrami, 24 Insigne, 91 D.Zapata, 19 Pandev.

Squalificati: Fernandez (1).

Indisponibili: Mesto, Zuniga.

 

Arbitro: Bebek (Croazia).

 L’Europa League riparte dai sedicesimi di finale, che si disputano in gara di andata e ritorno. Una delle partite in programma è Swansea-Napoli, di scena al Liberty Stadium di Swansea City dalle ore 21:05 di domani (giovedì 20 febbraio) sera. L’arbitro del match sarà il croato Ivan Bebek, assistito dai guardalinee Tomislav Petrovic e Kiro Grgic, dal quarto uomo Dalibon Conjar e dagli arbitri di porta Domagoj Vuckov e Goran Gabrilo.

 Lo Swansea è attualmente decimo in Premier League, con 28 punti ovvero +4 sulla zona retrocessione e a -22 dal quinto posto, che varrebbe la qualificazione alla prossima Europa League. La squadra gallese ha da poco vissuto lo strano esonero dell’allenatore Michael Laudrup, che l’anno scorso aveva guidato i giocatori alla conquista della Coppa di Lega; alla base della decisione sembrano esserci disaccordi con il presidente Huw Jenkins, che nel frattempo ha promosso ad interim il trentaquattrenne Garry Monk, ex difensore della squadra. Almeno inizialmente il nuovo mister non dovrebbe discostarsi dal modulo solitamente utilizzato da Laudrup ovvero il 4-2-3-1. In porta è previsto il sudafricano Vorm anche se nell’ultima di campionato ha giocato il tedesco Tremmel; linea difensiva a quattro con Rangel a destra, Ben Davies a sinistra e coppa centrale composta dall’ex genoano Chico e dal capitano Ashley Williams. A centrocampo il duo Shelvey (ex Liverpool)-De Guzman, mentre sulla trequarti dovrebbero giocare Nathan Dyer a destra, Wayne Rotledge a sinistra e Michu centralmente. Unica punta di riferimento l’ivoriano Wilfried Bony, top scorer di squadra con 17 gol stagionale (8 in campionato, 5 in Europa League di cui 2 nei preliminari e 4 tra Coppa di Lega ed FA Cup).

 Benitez ha convocato anche Gonzalo Higuain che era uscito malconcio dall’ultima partita contro il Sassuolo. L’attaccante argentino potrebbe partire precauzionalmente dalla panchina: al suo posto più Pandev di Duvan Zapata. In porta giocherà il brasiliano Rafael perché Reina, che pure è stato convocato, ha dolore ad un ginocchio. In difesa mancherà lo squalificato Federico Fernandez: la coppia centrale sarà formata da Albiol (che ha un pò di febbre ma dovrebbe farcela) e Britos. Terzini Reveillere a destra e Ghoulam a sinistra. A centrocampo il ballottaggio è tra Behrami e Dzemaili con il secondo favorito, mentre la presenza di Inler sembra meno in discussione. A destra torna Callejon dopo aver saltato Sassuolo per squalifica, a sinistra se la giocano Mertens ed Insigne (belga in vantaggio) mentre al centro agirà Marek Hamsik.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori