Calciomercato Napoli/ News, Amerini (ag.FIFA): manca un difensore. Jorginho, scelta strana e Zapata…(esclusiva)

- int. Daniele Amerini

In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente FIFA Daniele Amerini commenta la decisione di Benitez di lasciare fuori Jorginho dalla lista Uefa, e parla del giovane Zapata

benitez_callejon
Foto Infophoto

Anche in casa Napoli l’ufficializzazione della lista Uefa ha provocato molte polemiche soprattutto per il mancato inserimento del giovane talento italo-brasiliano Jorginho, l’unico centrocampista con qualità da regista. Jorginho è rimasto fuori, Benitez ha voluto inserire gli altri nuovi arrivati ovvero Reveillere, Hernique e Ghoulam. Una decisione che ha provocato diversi malumori. Intanto De Laurentiis è molto arrabbiato per la sconfitta di Bergamo, un tre a zero pesante che non è piaciuto al presidente partenopeo. In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente FIFA Daniele Amerini ha parlato dell’esclusione di Jorginho e anche dei problemi di questo Napoli.

Nella lista Uefa del Napoli non c’è Jorginho. Decisione giusta? Anche in questo caso ci sono delle valutazioni fatte dal tecnico Benitez e anche dalla società. Però la trovo una decisione inspiegabile.

Come mai? Jorginho è l’unico centrocampista diverso come qualità dagli altri, onestamente avrei portato il giocatore per disputare l’Europa League.

De Laurentiis è molto arrabbiato per la sconfitta contro l’Atalanta… Credo che il presidente abbia ragione, la sconfitta è maturata in un modo davvero incredibile. Ma questo Napoli non è all’altezza delle prime due della classe.

Cosa manca ai partenopei? La squadra sbanda molto dal punto di vista difensivo: lo si è visto anche contro i bergamaschi, bisognava fare qualcosa di più per rinforzare la retroguardia. Vedremo quale contributo potrà dare Henrique.

In attacco si sente la mancanza di un vice Higuain?

Penso proprio di sì, quando manca il Pipita si sente che in attacco non c’è un vero bomber. 

Eppure di Zapata si è sempre parlato molto bene… Nessuno ha bocciato il ragazzo, ma il campionato italiano non è certo facile, un giovane deve avere tempo per ambientarsi. Per il momento Zapata è acerbo rispetto alle aspettative di una squadra come il Napoli. 

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori