Probabili formazioni/ Napoli-Cagliari, gli assenti (serie A, 36^ giornata)

Probabili formazioni Napoli-Cagliari. La 36esima giornata di Serie A si concluderà alle ore 21.00 con il posticipo dello stadio San Paolo: le scelte degli allenatori Benitez e Pulga

05.05.2014 - La Redazione
Higuain_presentazione
(INFOPHOTO)

Nelle probabili formazioni di Napoli-Cagliari ci sono tanti assenti, che dunque rendono difficili le scelte di Rafa Benitez e Ivo Pulga per questa partita. I partenopei devono fare a meno del trio di giocatori che ieri non si sono allenati: Raul Albiol, Valon Behrami e Gonzalo Higuain. Oltre a loro non sarà della partita Rafael Cabral, che si è rotto i legamenti del ginocchio nel corso della trasferta sul campo dello Swansea in Europa League. Pesa soprattutto l’assenza del Pipita, 17 gol in campionato e 25 stagionali, e quella di Albiol che è il leader della difesa; Behrami invece nel corso di questa stagione ha giocato poco, chiuso soprattutto dall’arrivo di Jorginho a gennaio. Per quanto riguarda il Cagliari, è emergenza dalla cintola in su: fuori Albin Ekdal che è un titolare del centrocampo, Matias Vecino che ha sempre giocato da quando si è trasferito in Sardegna lo scorso inverno, Adryan che ha avuto poco spazio ma in casa rossoblu avrebbe potuto trovare un ambiente ideale per crescere e maturare, e poi i due attaccanti Nenè e Pinilla. Il primo ha segnato all’andata (era finita 1-1) mentre il secondo è il capocannoniere della squadra con 7 gol. 

La trentaseiesima giornata di serie A propone oggi gli ultimi due posticipi: il programma di questo turno anomalo si chiuderà alle ore 21.00 con Napoli-Cagliari allo stadio San Paolo della città partenopea. Una sfida che onestamente non ha più molto da dire: il Napoli deve ancora ottenere la matematica certezza del terzo posto, che però ormai è una formalità (e potrebbe arrivare già con il risultato della Fiorentina), ed è reduce da giorni che come tutti sappiamo purtroppo sono stati a dir poco complicati, che di certo dal punto di vista strettamente agonistico non hanno favorito la concentrazione per la partita di questa sera. Il Cagliari potrebbe approfittarne per regalarsi una serata di gloria in una trasferta così importante e difficile, ma anche i rossoblù non hanno più nulla da chiedere e quindi tutto sommato le motivazioni più grandi potrebbe averle ancora la squadra di Benitez, che vorrà celebrare la vittoria della Coppa Italia nel modo migliore. Eccovi ora le probabili formazioni e le ultime notizie su Napoli-Cagliari, partita che sarà diretta dall’arbitro Ghersini.

L’attrazione principale della serata di oggi sarà la festa per la Coppa Italia, che comunque sarà in tono ridotto dopo i tristi episodi di sabato sera. Il presidente Aurelio De Laurentiis allora ha voluto che si festeggiasse almeno oggi, ma con lo sciopero del tifo annunciato dalla curva A, e forse anche le magliette pro Speziale per trentamila persone, il clima non potrà essere dei migliori nemmeno stavolta. Quanto alla formazione titolare, le certezze sono che Benitez darà spazio ai giocatori che hanno avuto meno spazio nel corso della stagione, e in particolare chi non ha giocato da titolare all’Olimpico. I dubbi da sciogliere però non sono pochi. Ad esempio in attacco: Pandev o Zapata punta centrale? Se sarà il colombiano, il macedone giocherà comunque, ma sulla trequarti, probabilmente con Callejon e Mertens, ma non è ancora nemmeno da escludere una serata di gloria per Insigne, eroe della finale con la sua doppietta. Se Pandev invece sarà la punta centrale, Insigne potrebbe giocare alle sue spalle con lo spagnolo e il belga. In mediana sicuro Jorginho, al suo fianco più facile che ci sia Dzemaili piuttosto che Inler, e in difesa dovremmo avere la coppia centrale Henrique-Britos con Reveillere e Ghoulam sulle fasce.

I tanti dubbi di formazione vanno ovviamente a condizionare anche la composizione della panchina, dove troveranno posto tutti gli “sconfitti” dei ballottaggi di cui abbiamo già parlato. I giocatori di fatto praticamente certi di iniziare la partita dalla panchina sono invece Mesto, Maggio, Zuniga ed Hamsik, altri nomi importanti a disposizione dell’allenatore a partita in corso.

L’elenco è piuttosto lungo, anche se oltre agli infortunati veri e propri, come Rafael, comprende pure i giocatori che – per vari motivi – Benitez farà riposare questa sera, esentandoli dalla partita contro il Cagliari. Ecco dunque l’elenco completo degli uomini che stasera non vedremo protagonisti: Rafael C., Albiol, Behrami, Higuain, Fernandez.

Così ha parlato l’allenatore sardo Ivo Pulga nella conferenza stampa alla vigilia di questa partita: “In porta gioca Silvestri. Ha avuto un debutto splendido. Vogliamo testarlo in una gara calda e speciale, anche per i tifosi, come quella del San Paolo. Ringrazio Avramov, è stato determinante nei momenti decisivi, persona e calciatore di valore. Giochiamo in un clima di festa, loro sono reduci dalla vittoria in Coppa Italia. Noi andiamo per chiudere in bellezza. Vogliamo fare i guastafeste. Il Napoli dovrà giocare al massimo per superarci. In A si deve fare sempre attenzione, altrimenti succedono testacoda come tra Catania e Roma. Mertens è l’uomo da temere: ci sono superiori come collettivo ma venderemo cara la pelle”. Dunque nessun dubbio sul portiere, e sostanzialmente anche negli altri reparti visto che le scelte sono ridotte al minimo causa infortuni. Gli undici titolari sono definiti, va scelto solo il modulo secondo cui si disporranno in campo: potrebbe essere un 4-3-3 con il tridente formato da Ibraimi, Sau ed Ibarbo, oppure un 4-2-3-1 con Ibarbo punta centrale e alle sue spalle Sau e Ibraimi con Eriksson, che altrimenti agirebbe in linea con Conti e Dessena.

Solo otto uomini in panchina per i rossoblù sardi, compresi due ragazzi della Primavera come il centrocampista del 1997 Barella e l’attaccante del 1996 Loi, che naturalmente sperano di scendere in campo nel prestigioso scenario del San Paolo. Giovanissimo è anche Murru, che però fa ormai parte stabilmente della prima squadra. Dovrebbe entrare in campo nel corso della partita anche Tabanelli, per la difesa c’è Perico.

L’elenco degli indisponibili è davvero lungo e pesante, dal momento che comprende Adryan, Vecino, Ekdal, Cabrera, Pinilla, Nenè e Bastrini. Situazione per nulla piacevole, soprattutto in attacco. Buon per il Cagliari che la salvezza è ormai cosa fatta, altrimenti l’emergenza sarebbe stata grave.

 

25 Reina; 2 Réveillère, 4 Henrique, 5 Britos, 31 Ghoulam; 20 Dzemaili, 8 Jorginho; 7 Callejon, 19 Pandev, 14 Mertens; 91 D. Zapata. All.: Benitez.

A disposizione: 80 Doblas, 15 Colombo, 16 Mesto, 11 Maggio, 88 Inler, 22 Radosevic, 18 Zuniga, 13 Bariti, 17 Hamsik, 24 L. Insigne.

Squalificati:

Indisponibili: Rafael C., Albiol, Behrami, Higuain, Fernandez.

1 Silvestri; 14 F. Pisano, 15 Rossettini, 13 Astori, 8 Avelar; 21 Dessena, 5 Conti, 16 Eriksson; 10 Ibraimi, 9 Sau, 23 Ibarbo. All.: Pulga.

A disposizione: 25 Avramov, 24 Perico, 29 Murru, 19 Oikonomou, 4 Tabanelli, 7 Cossu, 32 Barella, 26 Loi.

Squalificati:

Indisponibili: Adryan, Vecino, Ekdal, Cabrera, Pinilla, Nenè, Bastrini.

 

Arbitro: Ghersini.

 Tre giocatori non convocati per la partita di campionato contro il Cagliari: sono uno per reparto, Raul Albiol Valon Behrami e Gonzalo Higuain. Il centrocampista svizzero ha effettuato in mattinata una risonanza magnetica che ha evidenziato un trauma contusivo con edema ad un dito del piede destro. Behrami ha per questo lavorato a parte svolgendo terapie così come Albiol e Higuain, che non rientrano nella lista dei convocati per la partita di domani (martedì 6 maggio ore 21:00). Quanto ai possibili sostituti: in attacco dovrebbe giocare Goran Pandev, favorito nel ballottaggio con Duvan Zapata, in difesa probabile inserimento di Britos al posto di Albiol, a centrocampo meno dubbi perché Behrami non era dato nell’undici iniziale. 

 – La 36esima giornata di Serie A si concluderà con il posticipo atipico di domani sera. Alle ore 21.00, di scena allo stadio San Paolo di Napoli la sfida fra i padroni di casa partenopei e il Cagliari di Ivo Pulga. Una gara posticipata dopo la finalissima di Coppa Italia di sabato sera, vinta dal club partenopeo per 3 a 1 all’Olimpico di Roma. La partita di domani sera sarà diretta da Davide Ghersini di Genova, affiancato dai due guardalinee Longo e De Luca. Marrazzo di Tivoli sarà il quarto uomo, infine, Rizzoli e Baracani i due arbitri di porta.

– Con 69 punti conquistati in 35 giornate, e il terzo posto al sicuro, il campionato del Napoli è finito ormai da tempo. Il club partenopeo è infatti certo di accedere ai preliminari di Champions League e nel contempo è impossibilitato ad insidiare la Roma al secondo piazzamento. Una stagione positiva quella della squadra campana, come testimoniano le statistiche di squadra: il 52% di possesso palla, il 69,9% di passaggi riusciti e un ottimo 61,2% di indice di pericolosità, dati fra i principali in Italia. Numeri che sono caldeggiati anche dai dati dei singoli calciatori del Napoli, come le 17 reti di Gonzalo Higuain ma anche le 13 di Callejon. Il Pipita è anche il migliore della squadra negli assist, con 7 passaggi vincenti, nonché il più importante tiratore degli azzurri con 85 tentativi nello specchio della porta da inizio stagione ad oggi. Per quanto riguarda le probabili formazioni che scenderanno in campo domani sera, Benitez dovrà fare a meno del solo Rafael. Probabile un 11 tipo con Higuain prima punta spalleggiato da Callejon, Hamsik e Insigne, quest’ultimo preferito a Mertens dopo la grande prova contro la Fiorentina.

– Così come per il Napoli anche il campionato del Cagliari ha ormai poco da raccontare. Con 39 punti conquistati la società sarda ha la matematica certezza di giocarsi la Serie A anche la prossima stagione, un traguardo raggiunto già da tempo e che premia per l’ennesima volta la società di Cellino nonostante il cambio di allenatore in corsa. Le statistiche di squadra della compagine rossoblu non sono eccelse, ma del resto non ci si poteva aspettare altro. La squadra di Pulga registra un 48% di media di possesso palla e un 44,3% di indice di pericolosità, mentre sono interessanti i dati sui passaggi riusciti, ben il 65% di media a partita, frutto della presenza in squadra di Conti. Il capitano rossoblu è il miglior tiratore dei sardi, con 60 tentativi nello specchio della porta, mentre il capocannoniere è Mauricio Pinilla con 7 centri da inizio stagione. A livello di formazioni, il centravanti cileno potrebbe partire dalla panchina, non al 100%, lasciando spazio a Ibraimi, al fianco di Sau e Ibarbo. Assenti anche Adryan, Vecino, Ekdal, Nenè e Cabrera. Sulla sinistra preferito Avelar a Murru.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori