SSC Napoli/ News, Benitez: siamo forti, dobbiamo solo esserne convinti (29 luglio 2014)

- La Redazione

SSC Napoli news, notizie al 29 luglio 2014: Rafa Benitez ha ufficialmente dato l’addio al ritiro di Dimaro con un messaggio ai tifosi. Mercoledi prossimo amichevole contro il Barcellona

Benitez_piegato
(INFOPHOTO)

Il Napoli si prepara a salutare Dimaro. Il ritiro nella Val di Sole è stato positivo: due le amichevoli effettuate, prima il 2-0 contro la FeralpiSalò (reti di Hamsik e Dumitru) poi il 3-1 al Kalloni (doppietta di Callejon e autogol). Rafa Benitez ha voluto salutare i suoi tifosi in un’ultima conferenza stampa andata in scena questa mattina; il tecnico spagnolo ha lanciato un messaggio ottimista sull’imminente avvio di stagione. “I tifosi ci hanno seguito in ogni allenamento qui in Trentino” ha detto “e sono convinto che faranno lo stesso al San Paolo”. A dire il vero nel giorno dell’arrivo a Dimaro i sostenitori azzurri non erano troppi, giusto una manciata con qualche sciarpa e bandiera, ma con totale assenza di cori di incitamento alla squadra; le cose sono però cambiate molto alla svelta, e come al solito la squadra è stata circondata dal grande entusiasmo del popolo partenopeo. “Noi siamo pronti” ha continuato Benitez nel suo discorso. “Non faccio proclami e non dico che vinceremo questo o quell’altro, dico però che lavoreremo senza paura di nessuno. Siamo forti, dobbiamo solo esserne convinti”. Il Napoli affronterà il playoff di Champions League (ancora non si conosce l’avversario); anche per questo motivo Gonzalo Higuain potrebbe anticipare il suo rientro dalle vacanze, la presenza in campo del Pipita è considerata fondamentale per superare lo scoglio e tornare a giocare i gironi di Champions League. Il Napoli è adesso atteso a due amichevoli interessanti: giocherà contro il Paok Salonicco e soprattutto, mercoledi 6 agosto a Ginevra, contro il Barcellona. Un test utilissimo per testare le proprie ambizioni, anche perchè a quel punto entrambe le rose dovrebbero essere sostanzialmente al completo. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori