Calciomercato Napoli/ News, Mancini è libero e pronto a dire sì ad una chiamata. Notizie al 19 e 20 settembre (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

Calciomercato Napoli, nonostante sembra essere tornato il sereno in casa partenopea, non si placano le voci riguardanti la panchina ed un possibile sostituto di Benitez: Mancini è in pole

roberto_mancini_city_r400
Roberto Mancini, allenatore Inter (Infophoto)

Non si placano le voci riguardanti il Napoli e un possibile addio di Rafa Benitez. Fra le fila partenopee sembrerebbe essere tornato un po’ di sereno dopo la convincente vittoria in Europa League contro lo Sparta Praga, ma nulla sarà da lasciare al caso soprattutto se il club partenopeo dovesse incappare in un nuovo scivolone in campionato. Il contratto del manager spagnolo scade a giugno, e tutto potrebbe succedere se la situazione dovesse degenerare. Come sottolineato dal direttore di Milan Channel, Mauro Suma per Tuttomercatoweb.com, alla finestra vi è un Roberto Mancini che attende solo una chiamata da De Laurentiis. L’ex Galatasaray è libero da impegni e quindi pronto a prendere in mano i partenopei, anche fin da subito. Per ora ci sarebbero stati solo dei contatti preliminari, o meglio, degli ammiccamenti, ma la trattativa potrebbe chiudersi in breve tempoo.

Il futuro di Rafa Benitez e della panchina del Napoli potrebbe decidersi prima di Natale. Come sottolineato dalla redazione di Sky Sport, la prossima settimana il presidente Aurelio De Laurentiis partirà per gli Stati Uniti ma al ritorno dal paese a stelle e strisce, attorno a novembre, si siederà ad un tavolo con il tecnico spagnolo. Il contratto dell’ex Chelsea scadrà al prossimo giugno 2015, e bisognerà capire se il futuro dello stesso sarà ancora a Napoli o meno. Molto dipenderà dalla posizione di classifica ma anche e soprattutto dalle prospettive del calciomercato di riparazione di gennaio, dopo una finestra estiva giudicata all’unanimità insufficiente. Benitez pare aver già diverse offerte in Premier League, ma attenzione anche al Real Madrid e soprattutto alla nazionale spagnola.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori