Napoli-Dnipro/ Europa League: il pronostico di Francesco Baldini (esclusiva)

- int. Francesco Baldini

Napoli-Dnipro: in esclusiva per ilsussidiario.net il pronostico di Francesco Baldini. L’ex difensore partenopeo inquadra la semifinale di andata di Europa League contro gli ucrainia

higuain_abbraccio
(INFOPHOTO)

Giovedì 7 maggio 2015 sono in programma le semifinali di andata di Europa League: per il Napoli appuntamento allo stadio San Paolo alle ore 21:05, gli avversari saranno gli ucraini del Dnipro. in palio la finale di Varsavia prevista il 27 di questo mese. Nell’ultima giornata di campionato il Napoli ha dimostrato una grande condizione di forma, battendo con un perentorio 3-0 il Milan. 0-3 anche per il Dnipro sul campo del Chornomorets: la formazione allenata da Myron Markevych è seconda nel campionato nazionale dietro la Dinamo Kiev, che il Napoli ha eliminato in semifinale. Per introdurci a Napoli-Dinamo Kiev ilsussidiario.net ha intervistato in esclusiva Francesco Baldini, ex difensore partenopeo dal 1995 al 2001 e poi nel 2002-2003.

Napoli-Dnipro: che partita sarà? Sarà un match importante sulla strada verso la finale. Penso che a questo punto il Napoli sia la squadra favorita per la vittoria dell’Europa League, al San Paolo dovrà cercare di accumulare un buon vantaggio per poi volare in Ucraina più sereno. Il pubblico sarà sicuramente il dodicesimo uomo in campo.

Per il Dnipro tante motivazioni, un’ostacolo in più per il Napoli? Direi di sì, arrivati a questo punto si giocheranno il tutto per tutto, vorranno fare la partita della vita ed avranno il vantaggio del ritorno in casa. Bisogna però dire che una squadra che arriva in semifinale di Europa di League va rispettata anche dal punto di vista tecnico, non solo motivazionale.

Credo che al San Paolo il Dnipro imposterà una partita difensiva? Potrebbe essere in parte ma non del tutto, il Dnipro cercherà di sfruttare anche le ripartenze con gli eventuali spazi che potrebbe concedere il Napoli.

Può esserci il rischio di sottovalutare la squadra ucraina? Sarebbe la cosa peggiore e credo proprio che di fronte ai settantamila spettatori del San Paolo il Napoli non lo farà, sarà concentrato per disputare un incontro importante.

Chi giocherà in attacco assieme a Higuain? Il Napoli ha un attacco devastante, con tante soluzioni, ed alternative. Ci sono Hamsik, Callejon, Mertens, Insigne, Gabbiadini che a me piace molto, è uno che quando entra fa sempre la differenza e segna. Me lo ricordo già quando ero allenatore della Primavera del Bologna… L’attacco del Napoli è uno dei migliori d’Europa, il più forte in assoluto resta quello del Barcellona.

Napoli che contro il Milan è apparso in grande forma… Ha offerto una prestazione positiva dimenticando la sconfitta di Empoli. Riguardo a quella battuta d’arresto credo che ci potesse stare, contro una squadra come quella di Sarri che sa giocare e mettere in difficoltà i suoi avversari.

Solito 4-2-3-1 per Benitez? E’ il modulo che Benitez utilizza da sempre. Non l’ha mai cambiato, gli ha dato spesso ragione e gli ha fatto vincere. In Italia questa stagione non era possibile perchè c’era solo una squadra, la Juventus sopra tutte le altre… In queste semifinali l’esperienza internazionale del mister, che ha già vissuto situazioni analoghe in passato, potrà aiutare molto il Napoli.

Il suo pronostico per Napoli-Dnipro?

Sono convinto come dicevo prima che il Napoli farà sua questa partita, visto che secondo me è la squadra favorita per conquistare l’Europa League.

Potremo assistere a una finale tutta italiana con la Fiorentina? Sarebbe bello, come sarebbe bello che la Juventus riuscisse a qualificarsi per la finale di Champions League. Sarebbe un motivo d’onore per il nostro calcio.

 

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori