PROBABILI FORMAZIONI / Milan-Napoli: chi può deciderla in corsa? Quote e ultime novità live (Serie A 21^ giornata oggi sabato 21 gennaio)

- La Redazione

Probabili formazioni Milan-Napoli: le quote e le ultime novità live sulla partita che si gioca allo stadio Giuseppe Meazza per la ventunesima giornata del campionato di Serie A

Donnarumma_Koulibaly
Foto LaPresse

Panchine corte per il match tra Milan e Napoli: sia Montella che Sarri vogliono impegnarsi al massimo nel big match di questa sera mettendo in campo il meglio che l rispettive rose possono offrire, ma tra squalificati, infortunati e assenti per impegni nazionali i nomi disponibili rimangono pochi e ancor meno sono quelli caldi in panchina. Per quanto riguarda lo spogliatoio rossonero nel match di domani dovrebbero rimanere in panchina, oltre ai due portieri di riserva Rodrigo Ely, e Zapata (con De Sciglio e Antonelli in monitoraggio nell’infermeria di Milanello: stessa situazione anche per Kucka (dato comunque in campo nella ripresa, se non prima) e Honda. Capitolo a parte per Lapadula, vero jolly nella manica i Montella, ancora indeciso se utilizzarlo fin dal primo minuto e spostare Niang oppure inserirlo nel caso in cui le cose dovessero farsi difficili per il Milan. Ancor più risicata la rosa di scorta del Napoli: Sarri dovrebbe avere pronto in panchina appena tre difensori, ovvero Maggio, Maksimovic e Chiriches, oltre a Giaccherini, Allan e Rog. I principali dubbi in panchina però riguardano l’attacco e nello specifico la coppia Pavoletti-Gabbiadini, sul cui futuro si interrogano non solo i tifosi del club campano.

Per le probabili formazioni che vedremo in campo stasera per Milan-Napoli, Montella nel tridente d’atacco potrebbe fare di nuovo affidamento sui suoi titolari, ovvero il bomber Bacca, quale punta centrale afficata da Suso e Niang: la posizione del senegalese però appare piuttosto traballante, visto che nelle ultime prove non ha brillato. Potrebbe fare bene nella sua posizione anche Lapadula, che ha già dato a vedere di sapersi sacrificare per i compagni.  Altra possibile soluzione che si prospetta per Montella è quella già vista in campo con il Torino, ovvero di inserire Kucka al centrocampo al posto di Bonavenura, con il centrale classe 1989 spostato più avanti a sostegno del tridente. Il tecnico del Napoli Sarri invece non potrà senza dubbio fare a meno di Mertens, visto però sottotono negli ultimi appuntamenti dei campani, con il solito tridente assieme a Callejon e Insigne. Da valutare per la compagine azzurra il possibile inserimento a metà match di Pavoletti e Gabbiadini: il primo non sembra ancora pronto per infiammare il pubblico azzurro, mentre del secondo si vocifera fin troppo nel mercato.

Per Milan-Napoli, big match della 21^ giornata di Serie A, Montella e Sarri opteranno chiaramente per la formazione titolare lì dove sarà possibile, tenendo conto anche del ravvicinato impegno di Coppa Italia. Per quanto riguarda il reparto difensivo rossonero si sentirà non poco l’assenza per decisione del giudice sportivo di Alessio Romagnoli: al suo posto nella coppia centrale davanti a Gigi Donnarumma Montella potrebbe scegliere per Gustavo Gomez, con il solito abate sulla desta e uno tra Calabria e Vangioni a sinistra (visto che sia Antonelli che De Sciglio rimangono ancora in infermeria, sebbene il secondo abbia mostrato notevoli segnali di miglioramento).Per il suo Napoli Sarri potrebbe rilanciare nuovamente Tonelli, visto il momento magico che sta vivendo: per il centrale due presenze da titolare e due gol, sarebbe dunque un peccato sprecare questa scia di risultati per gli azzurri. Al suo posto in coppia con Albiol potrebbe comunque avere delle chance anche Chiriches, sebbene possa non essere al top della forma fisica: agli esterni spazio ai soliti Hysaj e Strinic: doppio lavoro per la difesa azzurra, che sconta diversi assenti di peso.

Per la sfida tra Milan e Napoli potremo osservare in campo un curioso duello in cabina di regia, che vede posti a confronti due giovani mediani, entrambi classe 1991. Tra le file rossonere la scelta di Montella per questo delicato ruolo è andata su Andrea Bertolacci, ex giallorosso, con appena 5 presenze messe a segno finora in campionato. Scelta azzardata da parte del tecnico del Milan? Forse ma la squalificato decisa dal giudice sportivo per Manuel Locatelli, l’ha resa necessaria. Dalla parte del Napoli invece Sarri dovrebbe aver privilegiato in cabina di regia il brasiliano Jorginho, visto ormai come scelta alternativa a Diawara, con cui si divide gli impegni. Il mediano azzurro sembra infatti aver convinto tecnico e tifosi delle proprie qualità, visti anche i recenti impieghi in campionato. Proprio lo stesso Jorginho era stato scelto per la maglia titolare nel march di andata al San Paolo tra Napoli e Milan.

È senza dubbio uno dei grandi big match di questo sabato sera. Al Meazza i rossoneri e i partenopei si sfidano per la ventunesima giornata del campionato di Serie A Tim, in palio ci sono punti pesanti per l’alta classifica. Andiamo subito a dare uno sguardo alle probabili formazioni di Milan e Napoli, soffermandoci sui calciatori che sicuramente non faranno parte del match e che quindi non potranno incidere sul risultato finale dell’incontro. In casa dei meneghini mancano all’appello Romagnoli e Locatelli per squalifica, entrambi sono stati fermati dal giudice sportivo per una giornata. Tra gli infortunati invece abbiamo De Sciglio, ormai sulla via del rientro, e il centrocampista Montolivo. Decisamente migliore la situazione di mister Maurizio Sarri, che per l’incontro con il Milan può contare praticamente su tutta la sua squadra, ad eccezione di Chriches che però peserà visto che Koulibaly e Ghoulam sono in Coppa d’Africa. Ci aspettiamo una bella sfida tra due squadre in salute, che vinca il migliore.

Nelle probabili formazioni di un big-match come Milan-Napoli naturalmente sono tanti i possibili protagonisti, da una parte e dall’altra. Scegliamo di fare un confronto fra due perni come Giacomo Bonaventura e Marek Hamsik, entrambi fondamentali nel gioco delle rispettive squadre. Bonaventura stavolta dovrebbe giocare in attacco, come esterno del tridente, ma sappiamo che il suo rendimento resta altissimo sia in quel ruolo sia se viene spostato sulla linea dei centrocampisti. Jack è diventato in poco tempo uno dei giocatori simbolo del Milan, ruolo che Marek Hamsik ha senza ombra di dubbio al Napoli. I numeri parlano da soli per lo slovacco, che finora ha raccolto 429 presenze e 106 gol in partite ufficiali con il Napoli (339 e 87 in campionato): anni fa era stato il ‘Mister X’ nel mirino di Adriano Galliani per rinforzare il centrocampo del Milan, ma i rossoneri non sono riusciti a prenderlo e dunque anche nella grande sfida di San Siro proprio Hamsik sarà uno dei principali pericolo per i padroni di casa di mister Vincenzo Montella.

Milan-Napoli è una partita da curare nei minimi dettagli; le formazioni per lo stadio Giuseppe Meazza dunque saranno scandagliate dai due allenatori fino all’ultimo e possiamo aspettarci qualche sorpresa. Nel Milan giocherà ovviamente solo uno tra Carlos Bacca e Gianluca Lapadula: l’ex bomber di Serie B sembrava aver preso vantaggio sul colombiano, poi è arrivato l’errore dal dischetto in Supercoppa e soprattutto Bacca è tornato a fare il suo lavoro – cioè segnare – tornando in cima alla lista di Vincenzo Montella. Favorito per questa partita, così come lo è Giacomo Bonaventura che, spostandosi nel tridente offensivo, manderà in panchina M’Baye Niang a favore di Andrea Bertolacci, favorito per prendere il posto dello squalificato Manuel Locatelli. Il ballottaggio più consistente nella formazione del Napoli riguarda il centrocampo: ballano due maglie per quattro giocatori, con Jorginho che in questo momento offre più garanzie di Amadou Diawara (anche per l’esperienza) e Piotr Zielinski che si è già rivelato utilissimo grimaldello nelle partite contro le big (va ricordato il gol segnato contro l’Inter). Sono loro due dunque ad essere favoriti (altra possibile panchina per Allan), mentre in difesa si va verso la terza partita da titolare di Lorenzo Tonelli: zero minuti nelle prime 18 di campionato, ma nelle ultime due il difensore fiorentino ha dimostrato perchè Maurizio Sarri lo ha richiesto a lungo. Con lui in campo, ad andare in panchina sarà dunque Vlad Chiriches.

Rappresenta certamente il big match della ventunesima giornata di Serie A 2016-2017: per tradizione e situazione di classifica la partita di sabato 21 gennaio (ore 20.45) è uno spettacolo da non perdere. Il Milan sta viaggiando oltre le sue possibilità e attenta alla zona Champions League, avendo già in bacheca la Supercoppa e i quarti di Coppa Italia; il Napoli invece non ha perso le speranze di vincere lo scudetto, sta giocando un grande calcio e tra poco tornerà ad affrontare la Champions League con la doppia sfida al Real Madrid. Aspettando che le due squadre scendano in campo al San Paolo per la loro partita, andiamo dunque a studiare in maniera più approfondita le probabili formazioni di Milan-Napoli.

Per Milan-Napoli, partita valida per la ventunesima giornata del campionato di Serie A 2016-2017, le quote Snai ci danno le seguenti informazioni: il segno 1 (vittoria Milan) vale 3,65; il segno X (pareggio) vale 3,60 mentre il segno 2 (vittoria Napoli) porta in dote 2,00 volte la somma che avrete deciso di mettere sul piatto.

Due squalifiche con cui fare i conti per Vincenzo Montella, che in difesa affiancherà Gustavo Gomez a Paletta e, più per necessità che per scelta, confermerà i due terzini con Abate che agirà a destra e Calabria che invece si occuperà della corsia mancina. A centrocampo mancherà Manuel Locatelli: fallito l’esperimento di José Sosa in qualità di playmaker, il sostituto naturale del giovane cresciuto nel vivaio è Bertolacci che dunque sarà schierato titolare al centro della mediana, con Pasalic che ormai è la prima scelta per giocare come mezzala destra e Kucka che invece sarà impiegato come mezzala sinistra. C’è un’alternativa, ed è quella che riguarda Bonaventura: l’ex dell’Atalanta potrebbe giocare anche come interno – era questo il ruolo pensato per lui inizialmente – ma al momento sembra che Montella voglia dargli spazio ancora nel tridente offensivo, dunque con l’esclusione di Niang. Bacca sarà il titolare al centro dell’attacco, a destra naturalmente agirà Suso nell’attesa che la società piazzi il colpo Deulofeu.

Tonelli favorito su Chiriches: al momento è questo l’unico ballottaggio aperto in casa Napoli. Maurizio Sarri ha le idee chiare: ancora una volta Mertens sarà il finto centravanti nel tridente completato da Callejon e Lorenzo Insigne, dunque sarà rimandato il debutto da titolare di Pavoletti che spera di avere una porzione di campo nel secondo tempo. Con Ghoulam ancora in Coppa d’Africa sarà Strinic a giocare come terzino sinistro; dall’altra parte graviterà Hysaj, al centro insieme a Tonelli ci sarà invece Raul Albiol. Anche a centrocampo, dove ci sono più scelte, sembra che Sarri abbia deciso quali saranno i tre che comporranno la linea: certo del posto ovviamente Hamsik, sul centrodestra Zielinski dovrebbe tornare titolare (di fatto ha giocato tutte le grandi sfide, facendo anche molto bene) mentre nel ruolo di regista che dovrà dettare i tempi sono tornate a salire le quotazioni di Jorginho, cui evidentemente la concorrenza di Amadou Diawara ha fatto bene. L’italo-brasiliano, uno degli intoccabili della scorsa stagione, dovrebbe dunque essere preferito al suo compagno di squadra per iniziare questo delicato big match, vedremo se sarà davvero così o se ci dovremo aspettare qualche novità.

 

 99 G. Donnarumma; 20 Abate, 29 Paletta, 15 Gustavo Gomez, 96 Calabria; 80 Pasalic, 91 Bertolacci, 33 Kucka; 8 Suso, 70 Bacca, 5 Bonaventura

A disposizione: 30 Storari, 35 Plizzari, 17 C. Zapata, 4 Ely, 21 Vangioni, 16 A. Poli, 23 J. Sosa, 10 Honda, 9 Lapadula, 63 Cutrone, 11 Niang

Allenatore: Vincenzo Montella

Squalificati: A. Romagnoli, M. Locatelli

Indisponibili: De Sciglio, Antonelli, Montolivo, Mati Fernandez

 25 Reina; 2 Hysaj, 33 Raul Albiol, 62 Tonelli, 3 Strinic; 20 Zielinski, 8 Jorginho, 17 Hamsik; 7 Callejon, 14 Mertens, 24 L. Insigne

A disposizione: 1 Rafael C., 22 Sepe, 11 Maggio, 19 Ni. Maksimovic, 21 Chiriches, 5 Allan, 42 A. Diawara, 30 Rog, 4 Giaccherini, 23 Gabbiadini, 32 Pavoletti

Allenatore: Maurizio Sarri

Squalificati: –

Indisponibili: 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori