Probabili formazioni/ Napoli Manchester City: la linea verde. Quote, novità live (Champions League)

Probabili formazioni Napoli Manchester City: le quote e le ultime novità live sugli schieramenti del match di Champions League, in programma oggi alle ore 20.45.

01.11.2017 - Michela Colombo
Sane_Albiol_Napoli_City_lapresse_2017
Diretta Napoli Manchester City, Champions League (Foto LaPresse)

Dando un ultimo occhio alle probabili formazioni del match di Champions League tra Napoli e Manchester City, prima di dare la parola al campo andiamo a vedere chi sono gli elementi più giovani che potrebbero vedere il prato del San Paolo questa sera, in un inedito duello tra linee verdi. Controllando l’11 di Sarri, il giocatore più giovane dato per titolare è il mediano guieano classe 1997 Amadou Diawara uno dei punti fissi del tecnico dei campani, anche se spesso dato in ballottaggio nei soliti scambi in mediana. Chi con lui potrebbe vedere il campo oggi è anche il giovane attaccante classe 1996 Adam Ounas, dato per partente dalla panchina nella fase finale del secondo tempo magari al posto di uno tra Insigne e Callejon. In casa City il più giovane talento a disposizione di Pepe Guardiola rimane Gabriel Jesus, punta classe 1997, che ha buone chance di ottenere oggi la maglia da titolare: non va dimenticato infatti che l’ex Palmeiras ha già ferito il Napoli nel match casalingo dell’andata.

LA SFIDA DELLE BANDIERE

Quando si parla di bandiera alla vigilia della partita tra Napoli e Manchester City, due nomi vengono subito alla memoria ovvero quello del ivoriano Yaya Tourè e quello dello slovacco Marek Hamsik, che si sono già incontrati nell’ultimo precedente tra i due club avvenuto al San Paolo nel novembre del 2011. Partendo dai padroni di casa, ormai sono davvero poche le parole che vanno ancora spese per delineare la figura di Marek Hamsik: in maglia azzurra dal 2007, lo slovacco con il Napoli ha messo a bilancio finora 468 presenze e 114 gol e oltre a 109 assist, mentre per la Champions la tabella racconta di 23 presenze e appena 4 reti. L’altro punto di riferimento invece è l’ivoriano Yaya Tourè, in rosa del Manchester City dal lontano 2010 e con la quale il giocatore classe 1983 è riuscito a mettere a bilancio 303 presenze e 79 gol, di cui sette segnati nelle 34 presenze a tabella per la Champions League, sempre a favore dei citizens. 

I JOLLY DALLA PANCHINA

Controllando le probabili formazioni del match di Champions League tra Napoli e Manchester City, notiamo subito che per questo incontro Maurizio Sarri potrà di nuovo contare su Allan, sia che parta dalla panchina (come probabile che sia) che atteso in campo dal primo minuto. Il giocatore brasiliano infatti si è rivelato un vero e proprio asso nella manica per il tecnico dei campani, efficace sia come titolare che su inserimento nella seconda frazione di ogni match, dotato di una grande prestanza fisica e di una buona tecnica che lo rende un giocatore indispensabile nel 11 azzurro. Allan, class 1991, e in maglia con il Napoli dal 2015  (con un anno di distanza dalle intenzioni di De Laurentiis),  non teme certo confronti sul piano fisico: dotato di un pressing asfissiante per tutti i 90 minuti del match. Va poi detto che il brasiliano non ha paura del gioco estremamente dispendioso imposto da Sarri e risulta terribilmente efficace nello scontro diretto: solo nell’ultimo match di Campionato contro io Sassuolo Allan ha strappato il pallone agli avversari in ben 10 occasioni. Aggiungiamo poi che il brasiliano contro i neroverdi domenica ha segnato il secondo gol nella stagione e il sesto con la maglia azzurra. 

LA STRATEGIA DI SARRI

Dopo la debacle rimediata a Londra per 2-1 nel girone di andata, il Napoli e Sarri stanno studiando la strategia migliore per contrastare il Manchester City in questo quarto turno della Champions League. Detto della probabile formazione ecco quindi quale potrebbe essere la ricetta del tecnico di campani, studiata e elaborata nei giorni della vigilia. La formula rimane molto semplice, aggredire per non essere aggrediti e tenere alto il baricentro per non subire: Sarri quindi chiederà ai suoi di rimanere corti per contrastare l’attacco dei citizens, che potrebbe rivelarsi ferale. Su chi dunque puntare per raggiungere tale obbiettivo? Va detto che per le probabile formazione del Napoli i dubbi in mediana rimangono più o meno sempre gli stessi e finora i 4 giocatori entrati in campo a rotazione (Zielinski, Diawara, Jorginho e Allan) hanno dato ottima prova di sè anche secondo queste linee direttive. La ricetta dunque è pronta ma i protagonisti ancora non sono noti: le scelte di Sarri saranno note solo all’ultimo.

LE ULTIME NOTIZIE

Napoli-Manchester City, match atteso questa sera alle ore 20.45 al San Paolo, quale incontro valido per la 4^ giornata della fase a gironi della Champions League, è senza dubbio una delle partite più attese in programma oggi 1 novembre 217. La squadra di Sarri infatti ospiterà i citizens di Pep Guardiola nella caldissima cornice dello stadio campano, col dichiarato obbiettivo di ribaltare quel pesante 2- 1 subito all’andata a Londra e scalare le vette della classifica del girone F, che vede gli azzurri solo alla terza piazza. Se la squadra campana vuole infatti inseguire il sogno europeo non c’è altra via che un successo clamoroso contro la squadra inglese, in una partita che si annuncia senza dubbio spettacolare. Va ricordato poi che il Napoli si presenta a questo appuntamento a ranghi pressoché completi, nonostante l’assenza già ben nota di Milik: non così il Manchester City dove Guardiola dovrà fare a meno di Kompany e Mendy. In attesa del calcio d’inizio, andiamo dunque a vedere in che modo le due squadre potrebbero disporsi in campo analizzando nel dettaglio le probabili formazioni di Napoli-Manchester City. 

QUOTE E PRONOSTICO

Per la sfida di Champions League tra Napoli e Manchester City, valido nella 4^ giornata, il pronostico rimane assai aperto: vediamo quindi le quote fissate per questa partita dal portale di scommesse sportive snai. Facendo riferimento alle quotazioni date per 1×2 segnaliamo che la vittoria campana è stata data a 2.70, contro il 2.45 fissato invece per il successo corsaro della squadra di Guardiola: il pareggio infine è stato valutato a 3.70.

PROBABILI FORMAZIONI NAPOLI MANCHESTER CITY

LE SCELTE DI SARRI

Per un banco di prova così importante e di fronte al proprio pubblico, appare scontato che questa sera il tecnico Maurizio Sarri si affidi nuovamente ai propri titolari, come già fatto in tutta questa stagione e pure nella precedente. La probabile formazione del tecnico azzurro quindi non prevede alcuna sorpresa, anche se va fatto notare che molti dei titolari avrebbero ormai bisogno di rifiatare, visto il calendario fittissimo osservato dal Napoli. Confermato quindi il solito 4-3-3 che vedrà ancora una volta Reina tra i pali e di fronte al portiere spagnolo il duo Albiol-Koulibaly e con Ghoulam e Hysaj chiamati a coprire le fasce: difficile ma non impensabile invece qualche cambio nel reparto magari sul finale a match già indirizzato. Medesime consolidate certezze anche in attacco: qui la maglia da titolare andrà ovviamente sulla spalle di Dries Mertens, vertice del tridente completato da Insigne e Callejon:  Ounas potrebbe però vedere il campo al posto di uno dei due esterni negli ultimi minuti della partita, se il ritmo lo consentirà. Come al solito i ballottaggi per l’11 di Sarri si concentreranno sulla mediana, dove punto fisso rimane Marek Hamsik alla destra: con lui paiono favoriti per la maglia titolare Zielinski e Diawara, ma rimagono possibili cambi anche incrociati con Allan e Jorginho, partenti dalla panchina. 

GLI 11 DI GUARDIOLA

Per la sfida all San Paolo Pep Guardiola non dovrebbe cambiare quasi per nulla l’11 visto solo pochi giorni fa nell’andata occorsa a Londra: rispetto a quell’incontro infatti la rosa dei giocatori a disposizione non è cambiata e l’alta posta in palio impone al tecnico spagnolo la necessità di affidarsi ai suoi titolarissimi per non incappare in una sconfitta che metterebbe a rischio il passaggio del turno. Questa sera rimane quindi molto probabile da parte dei tecnico dei citizens, la scelta del 4-3-3, modulo già visto contro il Napoli poche settimane fa: altrettanto valido comunque lo schieramento sul 4-1-4-1, che comunque lascerebbe invariate le nomine per le maglie titolari. Rimane confermato quindi il modulo a 4 in difesa con Otamendi e Stones posti di fronte a Ederson, tra i pali: Walker e Delph controlleranno le corsie. In mediana, in entrambi i casi, il City si affiderà a Fernandinho in cabina di regia, sia posto di fronte alla difesa che in un reparto a tre: sugli esterni spazio a De Bruyne e Silva in caso di 4-3-3, ma il capitano è pronto a mettersi al centro in un ipotetico reparto a 4 completato eventualmente da Sane e Sterling. L’unico vero dubbio che si prospetta a Guardiola nel disegnare le probabili formazioni di Napoli-Manchester City, è quello che riguarda il ruolo da prima punta: qui la maglia rimane in ballottaggio tra Gabriel Jesus e Sergio Aguero, ora dati al 50:50, ma con il primo già a segno contro gli azzurri nel match di andata.

PROBABILI FORMAZIONI NAPOLI MANCHESTER CITY: IL TABELLINO

Napoli (4-3-3): 25 Reina; 31 Ghoulam, 33 Albiol, 26 Koulibaly, 23 Hysaj; 20 Zielinski, 42 Diawara, 17 Hamsik; 24 Insigne, 14 Mertens, 7 Callejon. All. Sarri. Panchina: Sepe, Maggio, Maksimovic, Allan, Jorginho, Rog, Ounas.

Manchester City (4-3-3): 31 Ederson; 18 Delph, 30 Otamendi, 5 Stones, 2 Walker; 17 De Bruyne, 25 Fernandinho, 21 Silva; 19 Sane, 33 Jesus, 7 Sterling. All. Guardiola. Panchina: Bravo, Danilo, Mangala, Gundogan, Tourè, Aguero. B. Silva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori