INFORTUNIO MILIK/ Roberto Breda: colpa del campo? Sì, il Paolo Mazza non è all’altezza (esclusiva)

Infortunio Milik, l’ex allenatore dell’Entella Roberto Breda ha commentato la rottura del legamento crociato del calciatore del Napoli. Analisi sul Paolo Mazza dove giocò con i liguri.

26.09.2017 - Matteo Fantozzi
Milik_applauso_Napoli_lapresse_2017
Probabili formazioni Cagliari Napoli (Foto LaPresse)

COLPA DEL CAMPO DELLA SPAL? IL PUNTO DI ROBERTO BREDA

L’infortunio di Arkadiusz Milik fa discutere anche per la recidività dopo che l’anno passato proprio in questo periodo si era lesionato il legamento crociato però dell’altra gamba. Maurizio Sarri si è lamentato molto del campo dello Stadio Paolo Mazza che ospita le gare casalinghe della Spal di Leonardo Semplici. Abbiamo contattato in esclusiva per IlSussidiario.net chi su quel campo ci ha giocato lo scorso anno e cioè Roberto Breda ex allenatore della Virtus Entella. Il mister ha sottolineato: “Il problema del fondi dei campi in Italia esiste, non solo per le superfici in erba, ma anche per i sintetici. Lo stadio di Ferrara l’anno scorso non era all’altezza e credo non sia migliorato molto da come ne parla Sarri. Sono d’accordo con lui sul fatto che è lo strumento più importante, a certi livelli deve essere perfetto. Un buon fondo è fondamentale sia per la salvaguardia degli atleti, sia per la qualità dello spettacolo. Spero che Milik riesca a riprendersi bene e nel più breve tempo possibile”.

INFORTUNIO MILIK: IL NAPOLI GIOCA PER LUI!

Stasera il Napoli è impegnato nella sfida di Champions League allo Stadio San Paolo contro il Feyenoord per riuscire a togliere lo zero dalla casella dei punti. Sono diversi i calciatori azzurri che hanno sottolineato come questa partita vada vinta non solo per la classifica, ma anche per Arkadiusz Milik vittima sabato della rottura del legamento crociato dopo essersi lesionato l’altro proprio in questo periodo appena un anno fa. Gli azzurri proveranno a vincere, cercando di dimostrare la loro qualità anche in Europa dopo averle vinte tutte in Europa. Staremo a vedere quanto ci vorrà per rivedere Milik in campo e soprattutto se stasera ci sarà un qualche omaggio da parte dei tifosi azzurri e dei calciatori in campo. Dopo infortuni come questi non è una cosa vista di rado basti pensare alla dedica di Mattia Caldara per l’ex compagno Andrea Conti dopo essere andato in rete.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori