Probabili formazioni Serie A/ Moduli e mosse: le scelte per il derby d’Emilia

- Michela Colombo

Probabili formazioni Serie A: le mosse e le scelte degli allenatori in vista della 36^ giornata del primo campionato italiano.

kurtic_braccia_atalanta
Probabili formazioni Serie A - LaPresse

Per le probabili formazioni di Serie A facciamo ora un passo avanti e andiamo a vedere quali saranno le mosse di Sinisa Mihajlovic come di Roberto D’Aversa per la sfida tra Bologna e Parma, dove i tre punti varranno tantissimo domani sera. Partendo dai felsinei ecco che l’allenatore dovrebbe confermare il 4-2-3-1 come modulo, dove però saranno parecchi gli assenti annunciati. Ecco quindi che di fronte a Skorupski dovremmo vedere dal primo minuto in difesa Mbaye, Danilo, Lyanco e Krejci, mentre toccherà al duo Dzemaili-Pulgar stare alle spalle dell’attacco. Qui, con Orsolini e Edera sull’estreno d’attacco, ecco che non mancheranno Palacio come prima punta e Soriano, collocato sulla tre quarti. Anche il Parma dovrà fare a meno di alcuni titolari specie al centro del campo: nel 5-3-2 ecco quindi che in mediana si candidano per le maglie, al posto dei soliti titolari Rigoni, Stulac e Scorzzarella. Per la difesa s 5 D’Aversa dovrebbe confermare dal primo minuto a centro Iacoponi, Bruno Alves e Bastoni, mentre toccherà al duo Gazzola-Dimarco agire ai lati. Infine in attacco domani presenzieranno dal primo minuto i ducali Siligardi e Gervinho, pur con Ceravolo a disposizione dalla panchina. (agg Michela Colombo)

BARDI TORNA TITOLARE

Nelle probabili formazioni di Serie A di questa domenica spicca senza dubbio il volto nuovo di Francesco Bardi, che sarà titolare tra in pali per il Frosinone nella 36^ giornata di campionato e nel match contro l’Udinese. La scelta di puntare sul numero 2 tra in pali dei canarini per Baroni è ben chiara visto che il giudice sportivo, al termine del precedente turno, ha fermato in tribuna Sportiello, che pure mai aveva lasciato vuoto lo spazio tra i pali gialloazzurri. Sarà quindi un vero esordio in Serie A nella stagione per Bardi, che avrà quindi un’occasione ben speciale per mettersi in mostra e convincere Baroni a tenerlo in squadra anche nella prossima stagione. (agg Michela Colombo)

ZAZA TITOLARE AL GRANDE TORINO?

Potrebbe non essere una prima scelta di Mazzarri per le probabili formazioni di Serie A, ma alla vigilia del match col Sassuolo nella 36^ giornata non possiamo non dare spazio a Simone Zaza, pure grande ex di questo scontro diretto. Di fatto la punta di Policoro è oggi in vista in panchina, dopo aver giocato appena un minuto nel turno precedente contro la Juventus (ancor prima era stato squalificato per due turni): in stagione poi il bomber ha messo a tabella appena tre reti e 4 assist in 26 presenze. Eppure oggi potrebbe scattare il suo grande rilancio, avendo di fronte il club che proprio lo ha lanciato. I numeri in questo senso sono ben chiari: nelle sue 69 presenze in campo con la maglia del Sassuolo Zaza ha segnato ben 21 gol, e mai con altra maglia ha segnato di più ora, neppure col Valencia (19 marcature). Vedremo se Mazzarri oggi gli darà fiducia. (agg Michela Colombo)

GUAI IN MEDIANA PER GATTUSO

Come detto prima il vero dubbio per le probabili formazioni di Serie A che vedremo in campo questa sera al Franchi rimane sul centrocampo dei rossoneri: tra infortunati e problemi di disciplina a chi Gattuso consegnerà le maglie da titolari?. Facendo riferimento sempre a un modulo a 3 ecco che con Paquetà squalificato e Biglia fuori per infortunio cominciano i problemi, specie se ricordiamo i pesanti screzi tra il tecnico rossonero e lo Bakayoko, non si sa se superati oppure no. Volendo mettere in panchina lo stesso mediano francese ecco che l’unica alternativa in cabina di regia sarebbe Jose Mauri, che di certo ha trovato ben poco spazio fino ad ora. Oppure Gattuso potrebbe perdonare Bakayoko, specie se Calhanoglu, già acciaccato, darà forfait all’ultimo minuto: in questo caso il terzetto titolare del Milan potrebbe vedere Bakayoko in cabina di regia con Kessie e Jose Mauri, ma non si esclude l’inserimento di Laxalt sulla corsia a destra. Insomma le carte in mano a Gattuso sono poche i dubbi molti: quali saranno le sue scelte stasera? (agg Michela Colombo)

I DIFFIDATI

Visti gli assenti certi vediamo invece chi sono quei giocatori a rischio manche potrebbero essere comunque le prime scelte degli allenatori, impegnati a stilare le probabili formazioni di serie A. Parliamo ovviamente dei diffidati e per la sfida a Bergamo tra Atalanta e Genoa ricordiamo che rimangono a rischio per questo finale di stagione i nerazzurri Palomino, Hateboer, Freuler e Ilicic e i grifoni Romero, Rolon, Lerager e Kouame. Per l’anticipo tra Cagliari e Lazio invece i nomi che rischiano la tribuna nei prossimi turni i rossoblu Pellegrini, Cigarini e Joao Pedro, mentre Inzaghi dovrà fare attenzione a Strakosha, Radu, Durmsiti, Correa e Caicedo. Segnaliamo invece che in Fiorentina Milan i diffidati rimangono i viola Benassi, Dabo e Chiesa e i rossoneri Zapata, Bakayoko, Calhanoglu e Castillejo. (agg Michela Colombo)

GLI SQUALIFICATI

In attesa di controllare quali saranno le scelte degli allenatori per le probabili formazioni di Serie A della 36^ giornata, andiamo a vedere club saranno questi personaggi che per forza di cose non saranno a disposizione del proprio allenatore. Ci riferiamo ovviamente ai giocatori che sono stati fermati dal giudice sportivo, dopo la precedente giornata: vediamo quindi che ci dice il comunicato ufficiale. Praticamente scontata, dopo quanto accaduto contro il Bologna, la squalifica di Paquetà del Milan il quale ha pure ricevuto tre giornate di stop e pure il rossonero ha chiudo in anticipo la stagione. Sono stati invece fermati solo per due turni della Serie A Dijks del Bologna, Ionita del Cagliari e Veretoit della Fiorentina. Inoltre rimarranno fermi in tribuna in seguito a espulsione, ma solo per una giornata del campionato pure Kucka del Parma, Colley della Sampdoria e pure Sansone del Bologna. Ricordiamo poi tra gli squalificati pur non essendo incorsi nell’espulsione Barillà del Parma, Bernardeschi della Juventus, oltre che Brozovic e D’Ambrosio dell’Inter: a loro si uniscono poi Diousse del Chievo, Poli del Bologna e pure il trittico Gomez-Mancini-Masilelo dell’Atalanta. Non dimentichiamo poi fermi in tribuna infine Rinconn del Torino e Sportitello del Frosinone. (agg Michela Colombo)

LE SFIDE DEL TURNO

Questo fine settimana del 11 e 12 maggio si accenderà la 36^ giornata del primo campionato italiano, ed è quindi arrivato il momento di fissare la nostra attenzione pure sulle mosse dei tecnici, impegnati a stilare le probabili formazioni di Serie A che vedremo in campo tra poco. Prima però diamo uno sguardo anche al programma di questo intensissimo turno, il 17^ del ritorno, considerato che non ci sarà alcun anticipo in questo fine settimana ma ben due posticipi del lunedi e quindi le sfide Bologna-Parma e Inter-Chievo. Si partirà quindi già forte in questo sabato 11 maggio quando saranno previsti tre incontri e in particolare pure la sfida al Franchi alle ore 20,30 tra Fiorentina e Milan, decisiva per le ambizioni di Champions dei rossoneri. Saranno invece 5 le sfide che avranno luogo domenica 12 maggio: si partirà alle ore 12,30 con l’incontro Torino-Sassuolo e si chiuderà alle ore 20.30 col big match all’Olimpico tra Roma e Juventus. E’ tempo però ora di prendere in esame le scelte degli allenatori per le probabili formazioni di Serie A di questo fine settimana chi saranno gli irrinunciabili?:

PROBABILI FORMAZIONI ATALANTA GENOA

Emergenza in difesa per Gasperini che pur dopo l’ultimo trionfo con la Lazio, in questo fine settimana dovrà fare a meno di Masiello e Mancini, fermati dal giudice sportivo, oltre che del solito Toloi, confinato in infermeria. Parecchi assenti si segnalano pure tra le file dei grifoni, ma Prandelli ha già pronto il pieno B.

PROBABILI FORMAZIONI CAGLIARI LAZIO

Per le probabili formazioni di Serie A Inzaghi non dovrebbe rinunciare al suo 3-5-3 più che collaudato, dove in attacco saranno i titolari Correa e Immobile, pure con Caicedo sempre a disposizione dalla panchina. Sarà un attacco a due punte pure per i sardi, con Pavoletti e Cerri dal primo minuto in campo, supportati alle spalle di joao Pedro, visto che Ionita è confinato in tribuna

PROBABILI FORMAZIONI FIORENTINA MILAN

In casa rossonera, i dubbi di Gattuso si accentrano in mediana. Con Biglia infortunato e i ben noti screzi con Bakayoko, l’unica alternativa in cabina di regia rimane Jose Mauri: in campo ecco poi Kessie e l’acciaccato Calhanoglu. Pure Montella dovrà fare a meno di Veretout, squalificato: ecco quindi come titolari per la viola Gerson, Edimilson e Benassi.

PROBABILI FORMAZIONI TORINO SASSUOLO

Nella 36^ giornata di Serie A Mazzarri rinuncerà a Rincon, squalificato: ecco quindi che nel reparto a 4 vedremo come titolari Meite e Lukic, oltre a De Silvestri e Ansaldi. Sarà invece mediana a 5 per i neroverdi, e qui De Zerbi consegnerà le maglie a Locatelli, Magnanelli e Sensi, oltre che Lirola e Rogerio, usati questi come esterni di reparto.

PROBABILI FORMAZIONI FROSINONE UDINESE

Per le probabili formazioni di Serie A la prima novità in casa dei canarini ci arriva dalla difesa con l’inserimento di Bardi tra i pali, complice l’assenza per squalifica di Sportiello. Sarà invece Musso il titolare in porta per i friulani, che in difesa poi si affideranno a un reparto a tre composto da De Maio, Nuytinck e Samir.

PROBABILI FORMAZIONI SAMPDORIA EMPOLI

Anche nella 36^ giornata di campionato Giampaolo non può fare a meno del suo bomber Fabio Quagliarella, che sarà quindi titolare in attacco al fianco di Defrel e supportato dalla trequarti da Ramirez (pur insidiato da Saponara). Sarà poi un attacco a due punte pure quello dei toscani, che invece faranno affidamento su Faris e Caputo.

PROBABILI FORMAZIONI SPAL NAPOLI

Grandi certezze per Semplici nella sfida al Mazza: confermato il 3-5-2 e pure il duo in attacco composto da Petagna e Floccari. Ci attendiamo invece qualche novità in più da Ancelotti: ecco quindi i ballottaggi sulle fasce in difesa e pure in mediana, dove spicca il duello tra Younes e Zielinski.

PROBABILI FORMAZIONI ROMA JUVENTUS

Per il big match Allegri ha da fare i conti con fin troppi infortunati: il modulo di riferimento potrebbe essere il 4-4-2 dove in attacco troveranno posto Cristiano Ronaldo e Kean, unici rimasti fuori dall’infermeria. Conta invece una panchina più ampia Ranieri, che pure spera di ritrovare dal primo minuto il capitano Daniele De Rossi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA