Probabili formazioni Serie B/ Mosse e moduli: le scelte per la sfida al vertice

- Mauro Mantegazza

Probabili formazioni Serie B: i moduli, i dubbi e le scelte degli allenatori in vista delle partite per la 35^ giornata del campionato cadetto (27-28 aprile 2019)

palermo calcio
Palermo Calcio (Foto LaPresse)
Pubblicità

La nostra panoramica sulle probabili formazioni di Serie B per questa giornata si completa naturalmente con un focus sul posticipo di lusso Lecce Brescia, che stasera catalizzerà sullo stadio Via Del Mare l’attenzione di tutti gli appassionati. Fabio Liverani dovrebbe confermare la fiducia alla squadra che lunedì sera ha fatto il colpaccio sul campo del Perugia, di conseguenza ci aspettiamo per i pugliesi il modulo 4-3-1-2 imperniato su un attacco con Mancosu trequartista alle spalle delle due punte, che potrebbero essere di nuovo Falco e La Mantia, anche se naturalmente resta validissima anche l’opzione Palombi. Anche da parte di Eugenio Corini ci attendiamo poche novità in un Brescia che funziona come un orologio, tuttavia contro la Salernitana erano rimasti in panchina Gastaldello, Ndoj e Spalek, dunque è lecito ipotizzare un po’ di turnover rispetto ai titolari visti in azione al pomeriggio del giorno di Pasquetta, fermo restando il modulo 4-3-1-2 e naturalmente la coppia Donnarumma-Torregrossa in attacco, dal momento che hanno già segnato 37 gol in due. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

Pubblicità

FOCUS SU CREMONESE FOGGIA

Eccoci adesso a Cremonese Foggia, vediamo le ultime notizie anche sul match allo stadio Giovanni Zini per le probabili formazioni di Serie B. I lombardi di Massimo Rastelli sono reduci dalla bellissima vittoria ottenuta a Pasquetta sul difficile campo del Cittadella, di conseguenza è legittimo attendersi la conferma dei protagonisti di quella prestazione: modulo 3-5-2 con la difesa a tre formata da Terranova, Caracciolo e Claiton davanti al portiere Agazzi, nel folto centrocampo a cinque da destra a sinistra Mogos, Arini, Castrovilli, Croce e Migliore, infine il tandem d’attacco con la possibile conferma di Piccolo e Montalto, entrambi in gol sei giorni fa, anche se c’è pure Strizzolo in alternativa. Il Foggia invece ha qualche difficoltà in più, perché il mister Gianluca Grassadonia non potrà fare affidamento sugli squalificati Billong e Agnelli. Resta dunque da decidere chi affiancherà Ranieri e Loiacono davanti al portiere Leali, mentre a centrocampo dovremmo vedere titolari Cicerelli, Busellato, Gerbo, Greco e Kragl da destra a sinistra nella mediana a cinque, infine in attacco Galano e Iemmello scalpitano per ritrovare una maglia da titolare. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

Pubblicità

FOCUS SU CITTADELLA ASCOLI

Nelle probabili formazioni di Serie B concentriamo naturalmente adesso la nostra attenzione sui tre posticipi della domenica, a cominciare da Cittadella Ascoli. Per i veneti di Roberto Venturato bisogna tenere conto della squalifica di Cancellotti, dunque come terzino destro potrebbe agire Ghiringhelli a completare la linea difensiva a quattro davanti al portiere Paleari. Dopo la sconfitta casalinga contro la Cremonese è possibile qualche novità perché tanti giocatori del Cittadella hanno deluso lunedì, ad esempio ci potrebbe essere Scappini al fianco di Moncini nella coppia d’attacco assistita dal trequartista Schenetti. Per quanto riguarda invece l’Ascoli, mister Vincenzo Vivarini dovrebbe avere meno bisogno di cambiare rispetto alla vittoria ottenuta ai danni del Venezia il giorno di Pasquetta, dunque in linea di massima ci aspettiamo lo stesso Ascoli, schierato con il modulo 4-3-1-2 imperniato su un attacco con Ciciretti trequartista alle spalle delle due punte Ardemagni e Rosseti. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LE SCELTE VERSO SPEZIA PERUGIA

Analizzando le probabili formazioni di Serie B, spendiamo adesso qualche parola in più su Spezia Perugia, che sarà l’ultima partita in programma sabato. Problemi non da poco per l’allenatore dei liguri Pasquale Marino, che dovrà fare i conti con le squalifiche di Ricci e Mora, dunque il centrocampo dello Spezia sarà per forza di cose molto diverso rispetto alla scorsa giornata, quando comunque i liguri persero a Cosenza. Gli inserimenti di Crimi e Maggiore sono la soluzione più probabile per il centrocampo dello Spezia, mentre in attacco potrebbe essere confermato il tridente composto da Okereke e Da Cruz ai fianchi di Galabinov. Ci potrebbero essere delle novità anche nel Perugia di Alessandro Nesta, il quale infatti potrebbe cambiare qualcosa rispetto alla sconfitta di Pasquetta con il Lecce: in attacco ci sono Han e Sadiq ad insidiare i titolari della scorsa partita, il modulo dovrebbe comunque essere il 4-3-1-2 per gli umbri dunque ci aspettiamo novità più che altro per quanto riguarda i nomi degli interpreti. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL RITORNO DI DELIO ROSSI

Parlando delle probabili formazioni di Serie B dobbiamo parlare anche di un allenatore: infatti la principale novità dei giorni scorsi è stato il cambio di guida tecnica al Palermo. I rosanero siciliani hanno esonerato Roberto Stellone dopo il pareggio casalingo contro il Padova e si sono affidati a Delio Rossi per questo finale di campionato. Può sembrare una mossa esagerata ad appena quattro giornate dalla fine, ma il Palermo si gioca le chance di promozione diretta in una durissima volata con il Brescia e il Lecce per i due posti disponibili e la società ha preferito affidarsi alla grande esperienza di Delio Rossi. Non si tratta a dire il vero di un volto nuovo per il Palermo: il tecnico nativo di Rimini infatti aveva allenato i siciliani già dal 2009 al 2011, anni molto più felici per il Palermo, culminati con la finale di Coppa Italia persa contro l’Inter nel 2011. Tempi che sembrano lontanissimi oggi: sarà Delio Rossi l’uomo giusto per riportare il Palermo in Serie A? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

GLI SQUALIFICATI

Parlando delle probabili formazioni di Serie B, ricordiamo adesso quali sono gli squalificati. Sette giocatori sono stati fermati dal giudice sportivo a seguito della scorsa giornata di campionato. Due erano stati espulsi: si tratta di Jean Claude Billong del Foggia per “avere commesso un intervento falloso su un avversario in possesso di una chiara occasione da rete” (come si legge nel comunicato del giudice sportivo) e Luca Mora dello Spezia, in questo caso “per avere volontariamente colpito il pallone con le mani, impedendo la segnatura di una rete”. Le altre squalifiche sono derivate dai cartellini gialli comminati ai diffidati: una giornata dunque anche per Raffaele Bianco (Perugia), Nicolas Haas (Palermo), Matteo Legittimo (Cosenza), Matteo Ricci (Spezia) e Trevor Trevisan (Padova). Ricordiamo infine anche la giornata di squalifica inflitta a Massimo Lo Monaco, collaboratore tecnico al Perugia “per avere, al 49′ del secondo tempo, contestato platealmente una decisione arbitrale rivolgendo agli Ufficiali di gara un’espressione ingiuriosa”. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PROBABILI FORMAZIONI SERIE B

La Serie B vive in questo weekend la sua 35^ giornata. Scoprire le probabili formazioni di tutte queste partite di Serie B è naturalmente uno dei principali motivi d’interesse in queste ore per i tifosi, andiamo allora a fare una panoramica sulle mosse degli allenatori, i loro dubbi e i moduli che dovrebbero utilizzare nelle partite, con i cenni essenziali sulle probabili formazioni di Serie B in questo nuovo turno del campionato cadetto che è già cominciato ieri sera con un anticipo e vedrà poi cinque partite in programma oggi sabato 27 aprile 2019 e le ultime tre domani, domenica 28 aprile.

PROBABILI FORMAZIONI LIVORNO PALERMO

Il Livorno ha ancora squalificato il centrocampista Porcino, Roberto Breda potrebbe insistere con il 3-4-1-2 che ha fruttato un bel pareggio a Foggia, imperniato su un reparto offensivo che potrebbe vedere stavolta titolare Gori, che proprio a Foggia è stato autore di una doppietta pur cominciando dalla panchina. Per il Palermo naturalmente bisogna tenere conto dell’arrivo in panchina di Delio Rossi dopo il pareggio col Padova costato caro a Stellone, dunque staremo a vedere se ci saranno novità immediate, anche se il tecnico è arrivato da tre soli giorni. Dunque si potrebbe anche ripartire dal 4-4-2, l’assenza sicura è quella dello squalificato Haas a centrocampo.

PROBABILI FORMAZIONI PESCARA VERONA

Il Pescara di Giuseppe Pillon dovrebbe schierare il suo consueto modulo 4-3-3 per l’importante sfida di oggi contro il Verona. In attacco ecco dunque Mancuso come prima punta fra gli esterni Antonucci e Sottil, per tornare al gol che era invece mancato a Carpi nel giorno di Pasquetta. Sicuramente ancora peggio nella scorsa giornata era però andata al Verona, di conseguenza sarà molto significativo valutare quali potrebbero essere le novità per Fabio Grosso dopo il tracollo contro il Benevento: nel tridente d’attacco dovrebbe comunque essere confermato Pazzini ma ci attendiamo un doppio ballottaggio sulle ali, Matos-Di Gaudio e Lee-Laribi.

PROBABILI FORMAZIONI SALERNITANA CARPI

La Salernitana è attesa a una scossa dopo la pesante sconfitta di Brescia, vedremo dunque se Angelo Gregucci apporterà dei cambiamenti. Il modulo potrebbe essere comunque il 3-4-1-2 ma con alcune novità fra gli interpreti, ad esempio in attacco è possibile l’inserimento di Calaiò e Odjer è un nome possibile se si vorrà cambiare qualcosa a centrocampo. Nel Carpi invece Fabrizio Castori potrebbe dare fiducia a chi ha pareggiato con il Pescara, dunque in linea di massima dovrebbe venire confermato il modulo 4-4-1-1 con Marsura trequartista alle spalle di Cissé unica punta di ruolo.

PROBABILI FORMAZIONI VENEZIA CROTONE

Il Venezia è reduce da una sconfitta ad Ascoli che complica il cammino dei lagunari. Serse Cosmi potrebbe cambiare qualcosa nel suo 3-5-2: tra i nomi caldi ecco Segre e Suciu a centrocampo, in attacco invece c’è da definire chi giocherà al fianco di Bocalon nel 3-5-2 dei veneti. Il Crotone invece ha riposato a Pasquetta e torna in campo dopo due settimane, per gli ospiti questo potrebbe essere un piccolo vantaggio: modulo 3-5-2 pure per Giovanni Stroppa, i calabresi dovrebbero proporre in attacco la coppia formata da Simy e Pettinari.

PROBABILI FORMAZIONI SPEZIA PERUGIA

Pasquale Marino dovrà fare i conti con le squalifiche di Ricci e Mora, dunque il centrocampo dello Spezia sarà letteralmente rivoluzionato, probabilmente con gli inserimenti di Crimi e Maggiore, mentre in attacco potrebbe essere confermato il tridente composto da Okereke e Da Cruz ai fianchi di Galabinov. Il Perugia di Alessandro Nesta potrebbe invece proporre qualche novità ma per motivi tecnico-tattici rispetto alla sconfitta di Pasquetta con il Lecce: puntano a una maglia da titolare Han e Sadiq che erano partiti dalla panchina, il modulo dovrebbe comunque essere il 4-3-1-2 per gli umbri.

PROBABILI FORMAZIONI CITTADELLA ASCOLI

Per i veneti di Roberto Venturato da segnalare la squalifica di Cancellotti, dunque come terzino destro potrebbe agire Ghiringhelli a completare la linea difensiva a quattro davanti a Paleari. Dopo la sconfitta casalinga contro la Cremonese è possibile qualche novità, in particolare ci potrebbe essere Scappini al fianco di Moncini nella coppia d’attacco. Vincenzo Vivarini invece potrebbe avere meno bisogno di cambiare rispetto a Pasquetta, dunque in linea di massima ci aspettiamo lo stesso Ascoli, schierato con il modulo 4-3-1-2. In attacco Ciciretti trequartista alle spalle di Ardemagni e Rosseti.

PROBABILI FORMAZIONI CREMONESE FOGGIA

Per i lombardi di Massimo Rastelli ci attendiamo la conferma dei protagonisti della scorsa giornata: modulo 3-5-2 con Terranova, Caracciolo e Claiton davanti al portiere Agazzi, nel folto centrocampo a cinque Mogos, Arini, Castrovilli, Croce e Migliore, infine il tandem d’attacco con la possibile conferma di Piccolo e Montalto, anche se c’è pure Strizzolo in alternativa. Il Foggia invece ha squalificati Billong e Agnelli: Gianluca Grassadonia deve dunque decidere chi affiancherà Ranieri e Loiacono davanti a Leali, mentre a centrocampo dovremmo vedere Cicerelli, Busellato, Gerbo, Greco e Kragl, infine in attacco tutto è ancora da decidere.

PROBABILI FORMAZIONI LECCE BRESCIA

Fabio Liverani dovrebbe confermare la fiducia alla squadra che ha fatto il colpaccio sul campo del Perugia: modulo 4-3-1-2 imperniato su un attacco con Mancosu trequartista alle spalle delle due punte, che potrebbero essere di nuovo Falco e La Mantia, anche se naturalmente resta validissima anche l’opzione Palombi. Anche da parte di Eugenio Corini ci attendiamo poche novità, tuttavia contro la Salernitana erano rimasti in panchina Gastaldello, Ndoj e Spalek, dunque è lecito ipotizzare un po’ di turnover, fermo restando il modulo 4-3-1-2 e naturalmente la coppia Donnarumma-Torregrossa in attacco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità