CALCIOMERCATO/ Lazio, voci su scambio Sculli-Constant, Preziosi chiarisce

- La Redazione

Sull’asse Lazio-Genoa potrebbe andare in porto lo scambio tra Sculli (un ex-rossoblù, tra l’altro) e Constant. Sulla trattativa ha detto la sua Enrico Preziosi ai microfoni di Sky…

enrico_preziosi_r400
Il patron genoano Preziosi (Infophoto)

La Lazio potrebbe presto tornare a fare affari con il Genoa. Le due società, infatti, sono legate da ottimi rapporti. Da qualche giorno si vocifera di un possibile scambio tra Sculli e Constant: per il primo si tratterebbe di un ritorno in Liguria, dove ha giocato fino allo scorso gennaio. Oggi i colleghi di Sky Sport 24 hanno provato a sentire il patron rossoblù Enrico Preziosi per saperne di più, ricevendone, però, una secca smentita: “Non credo che Constant interessi alla Lazio”, ha spiegato. No al centrocampista in biancoceleste, ma la porta per un ritorno di Sculli rimane apertissima, anche perchè il nuovo tecnico Pasquale Marino intende giocare con il 4-3-3. “E non abbiamo gli uomini giusti”, sottolinea il ‘Prez’, chiamato a regalare al Grifone una punta esterna di ruolo. Che potrebbe essere proprio Sculli, se si riuscirà a trovare un accordo con Lotito, altrimenti “bisognerà cercare altrove”. Preziosi ha anche aggiunto che la Lazio è interessata ad altri giocatori dell’organico genoano, che lui, però, è impossibilitato a cedere (parole sue). Potrebbe trattarsi di Kucka, che è in comproprietà con l’Inter, oppure di Merkel, il cui cartellino appartiene per metà al Milan. Sarebbero questi, secondo le indiscrezioni circolanti in queste ore, i giocatori che ‘non si possono muovere’. A questo punto, come ha spiegato il presidente, o l’amico Lotito individua altri elementi di suo gradimento, oppure lo scambio con Sculli rischia di non vedere mai la luce. Tra l’altro, una curiosità su Kevin Constant: la nazionale della Guinea lo ha escluso dalle convocazioni per la Coppa d’Africa, per non essersi presentato al ritiro della squadra, tenutosi ad Abidjan. Male per il suo curriculum a livello internazionale, meglio, forse, in ottica mercato. Non dovendo prendere parte al torneo, il suo nome diventerà sicuramente più appetibile. Se la Lazio, però, non lo vuole, rimane tutto da decifrare il suo futuro. Il Genoa non è molto contento del rendimento che ha offerto finora, assai lontano dai livelli del campionato scorso, ma potrebbe anche decidere di concedergli ulteriori chances. Fermo restando che, nel suo caso come in molti altri, da qui al 31 gennaio non sono da escludere novità dirompenti.

Il mercato di gennaio ci ha abituati ai colpi di scena. E da gente come Preziosi o Lotito, poi, possiamo attenderci di tutto…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori