CALCIOMERCATO/ Lazio, l’agente di Alfaro avverte: Non è ancora fatta

- La Redazione

L’affare per portare il giovane uruguaiano in Italia non sarebbe ancora chiuso. I biancocelesti potrebbero prendere il giocatore a metà col Genoa, ma occhio all’Udinese…

claudio_lotito_r400-1
Lotito (infophoto)

La Lazio vuole chiudere prima possibile per Emiliano Alfaro, attaccante uruguaiano, in forza al Liverpool Montevideo. Il giocatore, classe 1988, ha catturato l’interesse di moltissimi club, sia in Italia che all’estero. Sul fatto che Alfaro sia ad un passo dalla Lazio, arrivano, però, le precisazioni del caso. L’agente del ragazzo, Vincenzo D’Ippolito, intervenuto oggi ai microfoni di Radio Manà Manà, ha confermato il forte interesse biancoceleste, ma ha anche detto che l’affare non è ancora chiuso. Da parte sua, arriva subito un chiarimento molto importante: nell’affare il Genoa, ha spiegato, non c’entra nulla, al contrario di quanto si sta dicendo negli ultimi giorni, e cioè che i due presidenti – Lotito e Preziosi – siano pronti a prendere Alfaro in comproprietà. Al momento, D’Ippolito sta avendo a che fare col direttore sportivo laziale Igli Tare, che al telefono gli avrebbe dato il via libera per portare avanti la trattativa con il Liverpool. La Lazio ha messo sul piatto, a quanto pare, una cifra vicina ai 3 milioni di euro, che, fa notare il procuratore, è anche piuttosto bassa rispetto alla qualità del suo assistito. I capitolini dovranno stare attenti, però, a possibili inserimenti dall’estero, ed in particolare dalla Francia. D’Ippolito ha riferito di temere che la concorrenza francese riesca a superare in extremis quella italiana, che rimane, comunque, la destinazione preferita dal bomber, in possesso della nostra cittadinanza. Va detto, ha poi aggiunto, che pure l’Udinese è sulle tracce di Alfaro, anche se prima dovrebbe cedere Antonio Floro Flores. Più ottimista, invece, il commento sulla trattativa dello stesso D’Ippolito ai microfoni del portale LaLazioSiamoNoi.it. L’affare, ha riferito, potrebbe sbloccarsi già in serata, in attesa di ricevere alcuni documenti burocratici utili a definire la pratica. L’uruguagio arriverà nella Capitale a titolo definitivo: smentite quindi altre fantasiose formule (comproprietà con il Grifone e prestiti vari). In chiusura, D’Ippolito ha detto che Alfaro resterà alla Lazio e non andrà in prestito al Lecce, come pure si era vociferato di recente. Lotito, infatti, crede ciecamente nelle qualità del giocatore, altrimenti non avrebbe imbastito un’operazione di questo livello.

Storia a lieto fine, quindi? Mai dire mai, meglio attendere tutti gli annunci del caso…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori