CALCIOMERCATO/ Lazio, Lotito: Zarate è in vendita, se il Torino lo vuole…

- La Redazione

Il presidente della Lazio, Claudio Lotito, esce allo scoperto e parla del futuro di Mauro Zarate, attaccante ormai in partenza da Formello. Il Torino è alla finestra…

mauro_zarate_lazio_r400
Zarate (infophoto)

Non sembrano esservi più dubbi: quelli che ci separano da qui fino alla sessione di calciomercato di gennaio 2013 saranno gli ultimi giorni di Mauro Zarate con la casacca della Lazio. A meno di clamorosi colpi di scena, infatti, l’attaccante argentino verrà messo sul mercato, e se arriveranno le giuste offerte l’ex idolo dello stadio Olimpico potrebbe anche essere ceduto a titolo definitivo, magari con destinazione Torino. Il patron capitolino, Claudio Lotito, aveva provato a liberarsi dell’ex giocatore del Birmingham già durante lo scorso campionato, sperando in una nuova esplosione di Zarate all’Inter, ma alla fine la cessione in prestito si è rivelata soltanto un flop e Zarate ha fatto mestamente ritorno nella capitale. Rimessosi al lavoro alle dipendenze di Vladimir Petkovic, Mauro non ha regalato le risposte attese e il tecnico dei biancocelesti si è spesso lamentato di mancanza di impegno, escludendolo non poche volte dagli undici titolari, o addirittura dai convocati. Un fatto clamoroso, quest’ultimo, tenendo conto del fatto che le panchine da quest’anno sono lunghissime, con la possibilità di portarci ben 12 elementi… Le società interessate a Zarate comunque non mancano e a quanto pare sarebbe il Torino, come già accennato, quella che starebbe premendo maggiormente affinchè l’argentino si trasferisca, anche se l’allenatore dei granata Giampiero Ventura non sembra molto convinto (clicca qui per leggere di più). Lotito ha letteralmente spalancato le porte all’ipotesi: «Zarate già in estate doveva andarsene, ma ha rifiutato più squadre – ha detto stamane al quotidiano “Corriere dello Sport” – Al momento giusto e nel rispetto delle regole, cioè a gennaio, quando si riaprirà il mercato, saremo disposti a parlare di mercato con Cairo o chiunque altro. Se il Toro vuole, ci faccia un’offerta per Zarate e la valuteremo». Come dice spesso il presidente biancoceleste con un efficace slogan, “volere cammello vedere moneta”. Ma a quanto dovrebbe ammontare tale offerta? L’Inter aveva stipulato con la Lazio un prestito con diritto di riscatto fissato attorno ai 16 milioni di euro. Tenendo conto di un’ulteriore svalutazione dopo questi primi mesi negativi si potrebbe pensare ad un valore di circa 12/14 milioni di euro. La cosa certa è che la Lazio dirà no ad altre formule temporanee.

Lotito su questo punto è stato più che chiaro: «No, nessun prestito. Valuteremo le offerte, ma non le richieste di prestito con diritto. Io poi so come vanno a finire ’ste cose…». Il Torino, Cairo e Ventura (se si è convinto) sono avvisati: nessun prestito e occhio alla cifra da investire. Lotito non è persona incline a sconti e se il Toro vorrà veramente l’attaccante argentino dovrà presentarsi con un assegno di quelli importanti. Di certo, l’attacco granata ha bisogno di rinforzi: a gennaio si vedrà…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori