EUROPA LEAGUE/ Lazio-Maribor (1-0): sintesi, gol e video highlights della partita (seconda giornata gruppo J)

- La Redazione

La Lazio ha battuto il Maribor per 1-0 al termine di una partita combattuta e non facile, grazie al gol di Ederson. Sintesi e video highlights della partita di Europa League (gruppo J).

ederson_lazio_r400
Ederson è stato il match-winner (INFOPHOTO)

La Lazio si impone per 1-0 sul Maribor nella seconda partita del gruppo J della fase a gironi della Europa League 2012/2013, grazie ad una rete messa a segno al 17′ minuto del secondo tempo dal brasiliano Ederson, e nonostante il rigore sbagliato qualche minuto più tardi dall’altro verdeoro Hernanes. Un successo non facile contro un Maribor molto propositivo e dotato di buona qualità, ma fondamentale per lanciare i biancocelesti di Vladimir Petkovic in testa alla classifica del raggruppamento, approfittando del contemporaneo pareggio fra Panathinaikos e Tottenham. Le statistiche ufficiali della Uefa ci permettono di descrivere una partita in cui i laziali hanno fatto qualcosina in più, ma gli sloveni non hanno di certo demeritato. La Lazio ha globalmente meritato i tre punti, dunque, è questo è reso evidente soprattutto dalla superiorità nel numero dei tiri, sia complessivi (12-7), sia se ci limitiamo a considerare quelli che hanno centrato lo specchio della porta (5-3). La buona prestazione del Maribor è resa evidente soprattutto dal numero dei calci d’angolo, che vede appunto in vantaggio gli sloveni per 7-5. Due fuorigioco per gli sloveni contro uno solo per la Lazio (gol annullato ad Ederson), quasi totale equilibrio anche per i falli commessi (12-13 Maribor), con un ammonito per parte, anche se naturalmente sugli ospiti pesa l’espulsione di Vidovic in occasione del rigore.

Nel primo tempo arrivano una traversa per il Maribor e un palo e un incrocio dei pali per la Lazio – o meglio, per Candreva – a dimostrazione di una partita combattuta e piacevole. Nella ripresa arrivano però gli episodi decisivi. Il gol si materializza al 17′ minuto: Hernanes costruisce, Floccari difende alla grande il pallone in area e si libera per il tiro, che viene però respinto dal portiere sloveno Handanovic. Sulla ribattuta irrompe Ederson, che di prepotenza anticipa un difensore e mette il pallone in fondo al sacco, per il gol che alla fine varrà i tre punti (1-0). Alla mezz’ora la Lazio potrebbe chiudere i conti, ma Hernanes si fa deviare sul palo il calcio di rigore concesso per un fallo da ultimo uomo subito da Floccari lanciato a rete, che fa scattare anche l’espulsione per Vidovic.

Al termine di Lazio-Maribor, il tecnico biancoceleste Vladimir Petkovic è soddisfatto per il successo contro gli sloveni, dimostratisi assai insidiosi. Ecco cosa ha detto ai microfoni di Sky: “Il Maribor è una bellissima squadra, molto veloce, molto mobile e stasera l’hanno dimostrato. Nel primo tempo hanno costruito qualche occasione per nostri errori individuali, poi nella ripresa abbiamo migliorato anche quello e vinto meritatamente. Ederson e Hernanes hanno giocato in diverse posizioni ed entrambi sono entrati bene in partita e fatto bene. Floccari è un calciatore importante e stasera si è fatto trovare pronto. Per fortuna o per sfortuna abbiamo tanti attaccanti di valore. Candreva? Io ho cercato solo di metterlo nella posizione di rendere al meglio. Ha avuto un piccolo calo a causa di una malattia, ora sta riprendendo la forma ed ha la qualità per essere un giocatore importantissimo per questa squadra”. E allora ecco cosa ha detto Candreva: “La fiducia del Mister e dei compagni è importante per me. Voglio diventare un punto di riferimento, sto vivendo un momento magico. Il ruolo? Ne ho fatti diversi, mi piace tantissimo quello che sto ricoprendo ora alla Lazio”. Chiude l’autore del gol-partita, Ederson: “Tutta la squadra ha fatto bene, abbiamo cercato di fare una bella partita perchè sapevamo che vincendo saremmo potuti arrivare primi nel girone. L’esultanza? Sin da quando ero ragazzo esultavo così, più per dire che mi sentivo libero come un’aquila in campo. Arrivare alla Lazio che ha questo simbolo è bellissimo, sono stato accolto bene da tutti. Il gol annullato? Ero contentissimo e me ne sono accorto che è stato annullato solo quando sono rientrato in campo. Ma non abbiamo mollato ed abbiamo cercato questa vittoria che penso sia meritata”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori