DIRETTA/ Pescara-Lazio Live (Serie A 2012/2013): la partita in temporeale

- La Redazione

Pescara-Lazio è una delle partite più interessanti tra quelle delle 15 di questa settima giornata di Serie A. La diretta di Pescara-Lazio live in temporeale la partita di Serie A

vladimir_petkovic_lazio_r400
Petkovic (Infophoto)

Pescara-Lazio è una delle partite più interessanti tra quelle delle 15 di questa settima giornata di Serie A. Una partita che si preannuncia calda, visto che Pescara nei giorni precedenti questa sfida con la Lazio era tappezzata di manifesti che lasciavano poco all’immaginazione. Un’aquila alta nel cielo e un cacciatore (abruzzese, presumiamo) con il fucile spianato e la scritta: “Si apre la stagione della caccia”. Un manifesto che, immaginiamo, andrà ancora più di traverso ai tifosi biancocelesti che agli animalisti. Chi sia poi veramente tra Pescara e Lazio la preda e il predatore è una cosa che dovremo aspettare ancora poco per scoprire. Intanto, a guardare la classifica, pare che entrambe le squadre godano tutto sommato di un buon momento di salute. Il Pescara a quota sette punti con una vittoria si proietterebbe in una zona alta della classifica, specie per una neopromossa dall’avvio di stagione stentato come i bianco azzurri. La Lazio a quota dodici, è invece nell’empireo delle grandi del campionato a contendersi la zona Champions League. Con una vittoria questo pomeriggio la Lazio potrebbe accomodarsi e godersi i posticipi sperando in un balzo in avanti dovuto a qualche passo falso. L’eventualità che Pescara-Lazio finisca in pareggio è forse poco più che accademica, visti sulla carta i valori in campo, ma decisamente i padroni di casa possono contare su un fattore entusiasmo ritrovato e questo può ovviamente avere il suo peso. In ogni caso spartirsi la torta sarebbe decisamente più positivo per il Pescara che per la Lazio. Ma è un momento in cui non si butta via nulla.

Il Pescara si prepara ad ospitare la Lazio dopo aver collezionato sette punti nelle ultime tre partite. Una partenza di campionato segnata da tre sconfitte consecutive aveva spaventato gli abruzzesi, ma nelle ultime tre gare tutto è andato per il verso giusto ed è tornato l’entusiasmo all’Adriatico. Se non proprio quello inebriante di Zemanlandia, ci siamo quasi. C’è però da tenere i piedi per terra perché in ogni caso il Pescara fino a qui ha raccolto più sconfitte che vittorie (tre volte ha perso, due sole ha vinto) e la differenza reti è nettamente negativa: sei gol fatti contro undici subiti. In casa in particolare il cammino è stato arduo, con una vittoria e due sconfitte. La differenza reti all’Adriatico è leggermente migliore, ma sempre in passivo: tre gol realizzati e sei reti subite. Stroppa oggi dovrà rinunciare a Crescenzi, Modesto, Savelloni infortunati e a Weiss e Zanon squalificati. Particolarmente pesante potrebbe rivelarsi l’assenza di Weiss che con due gol in cinque partite (nemmeno intere) rimane il giocatore più efficace a disposizione di Stroppa. Possibile che le responsabilità quindi ricadano sul baby-talento colombiano Quintero, anche lui molto positivo in questo avvio di stagione. In ogni caso, che il centrocampo del Pescara possa essere la chiave anche della partita contro la Lazio, questo è facile da pronosticare.
La Lazio, dal canto suo, arriva a Pescara consapevole di dover sfruttare un turno potenzialmente favorevole per fare un po’ di selezione in ottica piazzamento Champions League (per il resto, certo questi potrebbero essere punti preziosi, ma è ancora prematuro parlarne). La Lazio è una squadra equilibrata e cinica, ma che deve acquisire ancora più efficacia nelle giocate e brillantezza sottoporta. In trasferta soprattutto lo score dei biancocelesti è migliorabile con due vittorie, una sconfitta e soprattutto un saldo nella differenza reti pari a zero (quattro gol fatti e altrettanti subiti). La Lazio deve iniziare ad essere corsara lontano dalle mura amiche se vuole aspirare a grandi traguardi, e oggi ha una buona occasione per farlo. Petkovic (che pare abbia rotto con Mauro Zarate) non potrà contare su Diakite, Radu e Brocchi, fermi per infortunio, ma questo vuol dire che ha praticamente tutti i titolari a disposizione. Ben distribuiti gli assistman, lungo tutto il centrocampo e Klose come possibile terminale offensivo, Petkovic ha intenzione di lasciare il segno con una bella vittoria facendo la partita, come ha sempre tentato di fare sia in casa che in trasferta. Le carte sono date, tra poco la partita comincerà. Come finirà Pescara-Lazio? Lo sapremo tra poco…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori