CALCIOMERCATO/ Lazio, Matuzalem verso il Genoa. Quanti movimenti in attacco

- La Redazione

Ecco il punto sul calciomercato della Lazio: in attacco si annuncia una mezza rivoluzione, mentre a centrocampo Matuzalem è ormai a un passo dal Genoa. Al suo posto Cirigliano?

francelino_matuzalem_lazio_r400
Matuzalem (infophoto)

In vista del mese di gennaio, quando il calciomercato riaprirà ufficialmente per la sua sessione invernale, la Lazio ha numerosi obiettivi su cui lavorare. Innanzitutto, il presidente Claudio Lotito e il suo staff vogliono migliorare l’attacco a disposizione dell’allenatore Vladimir Petkovic, che al momento è troppo dipendente da Miroslav Klose. Nelle tre gare in cui il tedesco non è sceso in campo (Bologna, il Catania e il Genoa), la squadra biancoceleste non ha mai segnato. Gli altri attaccanti hanno sempre deluso le attese. Da Kozak a Rocchi, da Floccari a Zarate, nessuno è riuscito a rimpiazzare degnamente il bomber ex Bayern: in campionato nessuno di loro ha mai segnato, e solo Kozak e Floccari (5 gol per il ceco, 3 per il calabrese) hanno segnato almeno in Europa League. Tale emergenza incide sui risultati della squadra, soprattutto in trasferta: sono passati ben 451 minuti dall’ultimo gol della Lazio lontano dall’Olimpico. A gennaio Kozak dovrebbe essere girato in prestito a una piccola di serie A (piace moltissimo al Pescara), Mauro Zarate dovrebbe lasciare l’Italia, Tommaso Rocchi potrebbe andare al Siena, mentre Floccari ha offerte praticamente da mezza Italia. Per sostituirli, Lotito e Tare stanno pensando all’attaccante norvegese di origini marocchine Abdellaoue, ventisettenne dell’Hannover. L’alternativa, come si sa, è Rolando Bianchi, che potrebbe tornare a Roma in uno scambio con Floccari.

A centrocampo invece Matuzalem è a un passo dall’addio. Il patron Lotito ha resistito alla tentazione di cedere il giocatore in estate, però a breve il giocatore farà definitivamente le valigie. Con il Genoa i giochi sono praticamente chiusi, e oggi lo stesso Matuzalem ha salutato tutti a Formello: “Voglio ringraziare tutti i tifosi della Lazio perché in tutti questi anni mi hanno sempre sostenuto ed applaudito. La Lazio mi resterà nel cuore. Ringrazio anche il ds Igli Tare per essermi stato vicino in questo periodo”. L’annuncio è atteso a breve, probabilmente a fine dicembre, ma l’operazione è ormai chiusa. Resta da capire se coinvolgerà altri giocatori, come ad esempio Granqvist e Sculli. A sostituirlo potrebbe essere Ezequiel Cirigliano, centrocampista del River Plate classe 1992. L’argentino è seguito anche da Inter, Udinese e Napoli, che lo aveva individuato come erede di Gargano.

Classico mediano di rottura, ma anche in grado di appoggiare con buoni risultati la manovra offensiva, Cirigliano rappresenterebbe un’alternativa ideale per gli schemi tattici del tecnico bosniaco: pare ormai pronto allo sbarco in Europa e la Lazio può essere una destinazione da tenere in considerazione. Vanta già una buona esperienza nonostante la giovane età, e questo è senza dubbio un punto a suo favore. Vedremo se basterà per indossare la casacca laziale fra un mese circa.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori