DIRETTA/ Lazio-Milan live (0-0 p.t.): la partita in temporeale

- La Redazione

Lazio-Milan va al riposo sul punteggio di parità. E’ 0-0 all’Olimpico e i giocatori sanno che dovranno dare di più nella ripresa per i tre punti. La diretta di Lazio-Milan live in temporeale

El-Sharaawy
El Sharaawy (infophoto)

Il primo tempo di Lazio-Milan si chiude con il risultato di 0 a 0. Molta tattica e poche occasioni all’Olimpico dove gli uomini di Reja, privi del bomber Klose, si affidano al solo Rocchi in avanti e predispongono una squadra cortissima con i ranghi serrati. Il risultato è allora quello di una partita poco emozionante in cui le azioni da gol sono giocoforza poche. Un po’ meglio il Milan che, almeno nelle prime battute, guadagna metri sul terreno di gioco ed ha l’occasione buona per passare all’ottavo di gioco. Ibrahimovic, molto lontano dalla porta avversaria, illumina e con un lancio dalla trequarti pesca l’inserimento di Nocerino; il colpo di testa del centrocampista ex-Palermo è preciso ma centrale per il solito attentissimo Marchetti. Si tratta però di una fiammata estemporanea perché a conti fatti, la retroguardia laziale chiude ogni varco. Sul fronte offensivo, invece, gli uomini di Reja si affidano all’arma del contropiede, innescata ben poche volte e conclusa sempre con soluzioni dalla distanza che non possono in nessun modo impensierire Abbiati. Tocca allora ancora al Milan andare vicino al vantaggio, quando il solito Ibrahimovic pesca con un bel filtrante El Shaarawy, il faraone a tu per tu con Marchetti lo aggira ma si defila troppo ed al momento di concludere viene chiuso dal recupero di Konko con il quale si suggella lo 0 a 0.
Fine primo tempo: Lazio, voto 6: L’assenza di Klose è la scusa per optare ad una tattica attendista. Difesa sinora impeccabile, il pegno da pagare è però la quasi totale sterilità offensiva.
Fine primo tempo: Milan, voto 6: Ci prova ma passare per le linee avversarie è davvero difficile. Servirà qualcosa in più nella ripresa. Per ora sorride solo la Juventus.
Migliore in campo Lazio: Ledesma, voto 6.5: Ha meno compiti di costruzione e più lavoro nell’interdizione. Il risultato è che, ben coperto dai compagni, diventa una diga insuperabile.
Migliore in campo Milan: Ibrahimovic, voto 6.5: Lontano dagli standard delle ultime settimane. Capisce però le difficoltà di serata e gioca molto lontano dalla porta.
Peggiore in campo Lazio: Rocchi, voto 5: Troppo abbandonato a sé stesso, ha in realtà poche colpe ma non tocca neanche un pallone buono.
Peggiore in campo Milan: Robinho, voto 5: Inguardabile. Ogni volta che tocca il pallone viene subito fermato.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori