CALCIOMERCATO/ Lazio, Marcolin si candida per la panchina: sarebbe un sogno

- La Redazione

Dario Marcolin, vice di Sinisa Mihajlovic ed ex centrocampista biancoceleste, si candida per allenare la Lazio, che sta vivendo in queste ore i dubbi di Edi Reja circa il nuovo progetto.

Marcolin_R400
Dario Marcolin, qui ai tempi della Fiorentina con Mihajlovic (Infophoto)

C’è un valzer delle panchine in serie A. Alcune squadre sono ancora in cerca di un allenatore per il prossimo anno, tra conferme che non arrivano, propositi di addio, divorzi già avvenuti. A tenere banco è soprattutto la situazione della Lazio, che già nel corso della stagione aveva vissuto le dimissioni di Edi Reja, poi rientrate; ma i rapporti con il presidente Lotito non sono mai stati ottimali, e in questo momento non c’è ancora l’accordo per continuare la prossima stagione; anzi, pare che il tecnico friulano non sia convinto del progetto che il presidente vuole mettere in piedi. Potrebbe quindi arrivare il divorzio, con qualche mese di distanza rispetto a febbraio. Quella della Lazio però è solo una delle tante panchine di serie A in cerca di un proprietario. Un’altra, per esempio, è quella del Catania: Montella è in uscita, destinazione Roma ma sponda giallorossa. Al suo posto, si fa il nome di Mimmo Di Carlo, e allora sarebbe poi il Chievo a restare senza allenatore (per la panchina dei clivensi una soluzione potrebbe essere Rolando Maran, che sta facendo benissimo con il Varese in serie B, ma ha recentemente rinnovato il contratto con la società lombarda e non sarà quindi facile da ingaggiare). Ci sarebbe anche il Palermo, ma qui sembra tutto fatto: Sannino dovrebbe liberarsi dal Siena (che quindi dovrà cercarsi un allenatore) e arrivare in rosanero. La Lazio sta pensando a Roberto Di Matteo, ex centrocampista biancoceleste, che il Chelsea potrebbe non confermare nonostante gli ottimi risultati ottenuti, e anche nell’eventualità che vinca la Champions League; le alternative riguardano sempre il mondo dei Blues, stiamo parlando di due ex a Stamford Bridge: Pierluigi Casiraghi, anche lui vecchia conoscenza della Lazio, e Gianfranco Zola. A Catania invece potrebbe trovare spazio Dario Marcolin, già vice di Sinisa Mihajlovic sulla panchina degli etnei. “Mi piace l’idea di essere considerato, ma tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare”, così Marcolin ha commentato le voci nel corso di un’intervista a Radio Manà Manà. “Mi piacerebbe tornare, anche l’anno scorso se ne era parlato”. La notizia vera, però, è che Marcolin si è anche candidato per la panchina della Lazio, una realtà che conosce molto bene, avendo giocato all’Olimpico per otto stagioni. “Allenare la Lazio sarebbe un sogno, come per tanti altri allenatori. E’ una grandissima squadra, in più ci ho passato otto anni”. Marcolin si sente pronto alla grande avventura; 

Chissà se Lotito, qualora Reja dovesse veramente lasciare i biancocelesti, potrebbe prendere in considerazione l’ipotesi. Ad ogni modo, la priorità resta la conferma del tecnico friulano, che per due anni di seguito ha condotto la Lazio ad un passo dalla qualificazione ai preliminari di Champions League.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori