CALCIOMERCATO/ Lazio, pista Izmailov, Candreva verso il riscatto

- La Redazione

Le manovre del club biancoceleste, che sta sondando il terreno per Izmailov e sta pensando al riscatto di Antonio Candreva, in virtù della sua positiva seconda parte di stagione.

antonio_candreva_lazio_r400
Antonio Candreva, 25 anni, ha offerto una bella prova contro l'Inter (INFOPHOTO)

La Lazio ha messo gli occhi sul 30enne nazionale russo Marat Izmailov. Si tratta di un giocatore di grande talento, impiegabile come trequartista o esterno alto, in possesso di tecnica e fantasia. Il suo limite principale è rappresentato dalla fragilità fisica, visto che una serie di infortuni ha finito spesso per frenarne l’ascesa. Il ragazzo si è messo in luce in patria con la maglia della Lokomotiv Mosca, prima di passare allo Sporting Lisbona, dove però non sempre è riuscito a mantenere le attese. L’ultima stagione, in verità, è stata piuttosto positiva, ma ecco che Marat vorrebbe provare una nuova avventura. Su di lui ha già preso informazioni l’Anzhi di Eto’o, ma non è l’unica pista. Il ds dello Sporting Carlos Freitas è caduto dalle nuvole in merito all’interesse dei biancocelesti nei confronti di Izmailov: “Ho sentito di queste voci, ma non mi risultano”, ha detto ai microfoni di LaLazioSiamoNoi. Una vera e propria trattativa tra i due club, ad ogni modo, non ci sarebbe. Ad ogni modo, la Lazio non si muove solo sul fronte acquisti. C’è anche il fronte riscatti, che per Antonio Candreva è particolarmente caldo. Nelle ultime ore Lotito ha promesso al Cesena di versare nelle casse dell’Udinese la somma di 1,7 milioni, che sarebbe spettata ai romagnoli per riscattare metà cartellino. Ora bisognerà trovare l’intesa economica con lo stesso Candreva, con l’obiettivo, quindi, di confezionare un nuovo contratto. Nella seconda parte della stagione appena trascorsa, il centrocampista romano – un fugace passato in Nazionale – ha fatto molto bene, meritandosi la riconferma. Anche gli screzi con una parte della tifoseria laziale – che gli rinfacciavano di essere tifoso romanista – fanno ormai parte del passato. A suon di belle prestazioni, Candreva ha dimostrato di essere un giocatore da Lazio, dalla buona continuità di rendimento e di grande grinta. Di lui si diceva che mancasse di personalità, ma si è rivelata una diceria senza troppo fondamento. Senza di quella non si riesce di certo a brillare in una piazza come quella capitolina, dove occorrono le spalle davvero larghe. Ma il giocatore, oltre che per il carattere, è piaciuto anche per l’apporto tecnico-tattico che è riuscito a fornire. Interno, mezzala, trequartista, di tutto un po’. Candreva si è sempre disimpegnato bene.

Nemmeno l’arrivo di Ederson dovrebbe togliergli troppo spazio. Purchè si riveda il Candreva degli ultimi 2-3 mesi, è chiaro…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori