CALCIOMERCATO/ Lazio, Diakitè in partenza? Intanto spunta Capuano…

Il punto sul mercato biancoceleste: Diakitè, a quanto pare, non vuole rinnovare alle cifre offerte dal club e potrebbe partire. La dirigenza è costretta a correre ai ripari…

15.08.2012 - La Redazione
modibo_diakite_r400
Foto Infophoto

Il calciomercato della Lazio è bloccato. In entrata, soprattutto. I tifosi si aspettano grandi colpi e ricordano la promessa fatta da Lotito qualche tempo fa: “Arriveranno 3-4 campioni”. Ne è arrivato uno solo, il brasiliano Ederson, peraltro da rilanciare, anche perchè di salute assai instabile. La piazza rumoreggia e scappa dai botteghini (meno di 12mila gli abbonamenti venduti). La società, dunque, non può fare finta di niente. Anche perchè c’è il serio rischio di perdere pure qualcuno dei non moltissimi gioielli della rosa. Il più in bilico è sempre lui, Modibo Diakitè. Stando alle ultime indiscrezioni, il centrale francese non sarebbe intenzionato a rinnovare il contratto in scadenza nel 2013. Questione di cifre: la Lazio offre 650mila euro all’anno, più bonus e clausola di rescissione, il ragazzo vorrebbe arrivare al milione di euro. Una chimera se resta a Roma, almeno così pare di capire. A questo punto, o si trova una mediazione, un punto di incontro, oppure l’addio diventa praticamente scontato. Perchè la Lazio non ci starà a perdere a parametro zero il difensore. Meglio monetizzare subito: big come Juventus ed Inter attendono alla finestra del calciomercato. Anche il Torino sarebbe in corsa, mentre dall’estero sono pronte ad intervenire Zenit San Pietroburgo e Rubin Kazan. La Lazio ci sta pensando, e nel contempo monitora gli eventuali sostituti. In prima fila, c’è sempre il genoano Granqvist, che peraltro potrebbe arrivare indipendentemente dall’addio di Diakitè. Bisogna ancora convincere Preziosi, che vorrebbe 5-6 milioni di euro per la cessione del nazionale svedese. Altra pista valida di calciomercato per la Lazio è quella che porta a Marco Capuano del Pescara, club che ha messo da tempo gli occhi su alcuni elementi che non rientrano nei piani di Petkovic: Foggia, Kozak, Floccari. Almeno uno di questi potrebbe rientrare nell’affare. Meno chances, invece, per lo sbarco nella Capitale del brasiliano Xandao: “Non ho mai detto che Xandao è un’alternativa a Granqvist, ho detto che potrebbe essere, ma in questo momento non è lui”, ha precisato ieri il direttore sportivo Igli Tare ai microfoni di LaLazioSiamoNoi.it. Non è da escludere, infine, la soluzione interna, con lo spostamento del rumeno Radu al centro (che potrebbe prendere il posto di un irriconoscibile Dias).

In quel caso, si renderebbe necessario l’acquisto di un terzino sinistro, che peraltro è già nei piani della dirigenza. Il preferito è Aogo dell’Amburgo, ma per ora non ci sono novità su quel fronte.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori