DIRETTA/ Lazio-Genoa live (0-0 p.t. Serie A 2012/2013): la partita in temporeale

- La Redazione

Lazio-Genoa chiude il 1° tempo sul punteggio di parità, dopo una prima frazione in cui c’è stato molto spettacolo e agonismo, ma è mancato il gol. La diretta di Lazio-Genoa live la ripresa

Immobile_Genoa_gol
Foto Infophoto

Il primo tempo di Lazio-Genoa finisce a reti bianche. Petkovic aveva accennato a un turnover blando, solo se necessario, e presenta un 4-4-2 spurio con Zarate-Kozak inedita coppia d’attacco, e Candreva-Lulic con le fasce. De Canio risponde lanciando Anselmo e Tozser a centrocampo e dietro le punte, e in attacco recupera Borriello al fianco di Immobile. La partita resta in equilibrio nel primo quarto d’ora, poi la Lazio prende in mano le redini e genera occasioni pericolose. Al 10′ Ledesma pesca Kozak in area, la girata del ceco salta Frey ma trova Canini ben appostato un metro prima della riga di porta. ll Genoa risponde con un bel colpo di Borriello che scavalca Marchetti ma muore sulla parte alta della rete (11′). Un minuto dopo sale in cattedra Hernanes: la sua fiondata mancina dai 25 metri sussurra al palo alla sinistra di Frey versione statua di sale. Successivamente emerge Candreva, che ingrana le marce sulla corsia destra ed arriva pericolosamente al tiro più di una volta. Al 28′ sfrutta un varco centrale e arriva sino al limite: il suo sinistro secco trova pronto Frey alla respinta bassa; poi Candreva ci riprova convergendo dalla fascia, ma il suo mancino trova ancora pronto il portiere del Genoa alla deviazione in corner (32′). In mezzo (30′) occasione anche per Zarate, armato dal cross basso di Scaloni: il suo piattone sorvola di poco la traversa. La Lazio sembra padrona del campo ma cinque minuti dopo vive un brivido freddo: una punizione battuta rapidamente trova la difesa impreparata, Sampirisi scatta sulla destra, raccoglie in area e scarica il destro sull’esterno della rete, da posizione ghiotta (37′). Lo stesso Sampirisi imbecca Kucka al 40′: il polacco controlla magnificamente al volo ma si allunga troppo la sfera consentendo il recupero a Marchetti. Il sipario lo cala Candreva, che ci prova ancora dai trenta metri: Frey non si fida della presa ed “appoggia” in corner. Primo tempo a forti tinte biancocelesti ma il Genoa si difende con relativo ordine e cerca di pungere i contropiede.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori