PROBABILI FORMAZIONI/ Lazio-Siena: ultime novità (serie A sesta giornata)

Le probabili formazioni di Lazio-Siena, in campo oggi all’Olimpico alle ore 15. I biancocelesti, reduci da due ko di fila contro Genoa e Napoli, proveranno a rialzare la testa…

30.09.2012 - La Redazione
vladimir_petkovic_lazio_r400
Petkovic (Infophoto)

Missione riscatto per la Lazio di Vladimir Petkovic. I biancocelesti proveranno a cancellare il doppio ko delle ultime due giornate, al cospetto di Genoa e Napoli. Attenzione, però, all’avversario di oggi, il pimpante Siena di Serse Cosmi, a sua volta reduce da un doppio successo, contro Inter e Bologna. I toscani sono riusciti subito a cancellare la pesante penalizzazione di partenza (-6) e sono ora a quota 2 punti in classifica. Si prospetta, dunque, uno scontro assai incerto, tra due squadre che vogliono fare a tutti i costi risultato. Gli aquilotti, inoltre, dovranno essere bravi a non prosciugare troppe energie, visto l’imminente impegno di Europa League contro il Maribor.

Petkovic prova a spronare i suoi: “Mi preoccupa che non segnamo da tre partite, ma stiamo bene e siamo sereni, voglio concentrazione e cattiveria contro il Siena”. Hernanes è in dubbio: le ultime dicono che sarà in campo, ma non si escludono novità. Il tecnico si affida ancora al modulo 4-5-1. In campo, quindi, il portiere Marchetti, che dovrà riscattarsi dopo le incertezze esibite al San Paolo. In difesa Konko a destra e un sacrificato Lulic a sinistra. L’ex Young Boys, com’è noto, dà il meglio di sè più avanti, da centrocampista esterno, con propensioni spiccatamente offensive. Al centro tandem Dias-Biava, con l’ex genoano che riprende il suo posto ai danni del francese Ciani: negativa la sua prova sul campo del Napoli. A centrocampo Candreva e Mauri saranno gli esterni. I due partiranno largo per poi convergere al centro, cercando di aiutare l’unica punta Klose in fase di possesso palla. A dirigere il traffico, come sempre, capitan Ledesma, con il supporto di Gonzalez sul centrodestra e Hernanes sul centrosinistra. Il ‘Profeta’ cercherà di rispondere sul campo al ct del Brasile Mano Menezes, che lo ha escluso dalle convocazioni in vista delle due amichevoli contro Iraq e Giappone. Decisione sicuramente singolare, visto il grande avvio di stagione del centrocampista, riciclato da Petkovic nel ruolo di interno sinistro.

A disposizione i portieri Bizzarri e Carrizo, i difensori Ciani, Scaloni e Cavanda, i centrocampisti Cana, Onazi ed Ederson, gli attaccanti Rocchi, Kozak, Floccari e Zarate. C’è grande curiosità soprattutto attorno al brasiliano Ederson, arrivato quest’anno a Roma dopo una lunga militanza nel campionato francese, tra Nizza e Lione. Il ragazzo, come annunciato da Petkovic, non è ancora al top, ma presto potrebbe entrare a far parte dell’undici titolare, una volta ritrovata la piena autonomia fisica.

Sono tre gli assenti in casa biancoceleste, ovvero Diakitè, Radu e Brocchi. Il primo, alle prese con qualche problema fisico, paga anche i dissapori contrattuali con la società. Per ora il francese è praticamente un separato in casa, in attesa di un chiarimento definitivo: o rinnovo o addio, queste le opzioni in ballo.

 Cosmi carica il gruppo che viene da due vittorie consecutive: “Due risultati straordinari, ma non possiamo rifiatare. Solo se facessimo punti contro Lazio e Juventus potremmo dire di avere annullato il gap iniziale. La Lazio ha identità di gioco e si vedono i principi di Petkovic, noi vogliamo fare una partita in linea con le ultime prestazioni”. Toscani in campo all’Olimpico con il 3-4-2-1. In porta l’ottimo Pegolo, decisivo con le sue parate nel posticipo dell’ultima giornata contro il Bologna. Terzetto difensivo costituito dal portoghese Neto, Paci e Felipe. A centrocampo spazio a Sestu sulla destra e Del Grosso sulla sinistra, in mezzo capitan Vergassola e D’Agostino nel consueto ruolo di playmaker. Sulla trequarti Valiani e Verre, sorta di guastatori alle spalle dell’unica punta, Emanuele Calaiò, che di recente ha espresso il desiderio di chiudere la carriera con la maglia del Napoli, già vestita dal 2005 al 2008.

A disposizione i portieri Farelli e Marini, i difensori Dellafiore, Rubin, Martinez, Angelo, i centrocampisti Rodriguez, Bolzoni, le punte Zè Eduardo, Paolucci, Bogdani e Campos Toro. Non mancano, dunque, le opzioni da giocarsi a gara in corso per mister Cosmi, che in questi giorni ha speso parole di grande elogio per il brasiliano ex Genoa Zè Eduardo: “Ha grandi qualità, ma deve ancora rendersene conto”. Un modo per spronarlo a dare quel qualcosa in più.

Marcheranno visita il difensore Contini, che potrebbe rientrare la prossima settimana, e i centrocampisti Coppola e Rosina, le cui condizioni rimangono tuttora da valutare.

Lazio (4-5-1): Marchetti; Konko, Biava, Dias, Lulic; Candreva, Gonzalez, Ledesma, Hernanes, Mauri; Klose. All.: Petkovic

A disp.: Bizzarri, Carrizo, Ciani, Scaloni, Cavanda, Cana, Onazi, Ederson, Rocchi, Kozak, Zarate, Floccari.

Squalificati: –

Indisponibili: Brocchi, Diakitè, Radu

Siena (3-4-2-1): Pegolo; Neto, Paci, Felipe; Sestu, Vergassola, D’Agostino, Del Grosso; Valiani, Verre; Calaiò. All.: Cosmi

A disp.: Farelli, Dellafiore, Rodriguez, Rubin, Martinez, Zè Eduardo, Angelo, Bolzoni, Paolucci, Bogdani, Toro, Marini.

Squalificati: –

Indisponibili: Contini, Rosina, Coppola

 

Arbitro: Russo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori