Probabili formazioni/ Apollon Limassol-Lazio, le ultime novità (Europa League, gruppo J)

- La Redazione

Le probabili formazioni di Apollon Limassol-Lazio: le ultime notizie sulla partita valida per la terza giornata del gruppo J della Europa League 2013-2014 e le dichiarazioni di Petkovic

braccio_petkovic
Vladimir Petkovic (Infophoto)

Giovedì di Europa League, e alle ore 19.00 italiane (le 20.00 locali) l’appuntamento sarà con Apollon Limassol-Lazio, partita valida per la terza giornata del gruppo J della Europa League 2013-2014. La squadra cipriota deve giocare le sue partite europee casalinghe al GPS Stadium di Nicosia, piccolo svantaggio che la Lazio dovrà cercare di sfruttare nel migliore dei modi per avvicinare la qualificazione in un girone che è ancora molto equilibrato, anche perché il momento dei biancocelesti di Vladimir Petkovic non è certamente dei più brillanti, e se arrivassero notizie positive almeno dall’Europa sarebbe un fatto molto positivo anche a livello psicologico e per ridare serenità all’ambiente laziale. Non sarà comunque una partita facile, perché anche l’Apollon è ancora in piena corsa per la qualificazione. Ecco dunque i motivi per cui questa partita sarà da seguire con grande attenzione: ora leggete le probabili formazioni e le ultime notizie su Apollon Limassol-Lazio, che sarà diretta dal portoghese De Sousa.

Innanzitutto, i motivi per cui la squadra cipriota merita di essere rispettata: è arrivata alla fase a gironi eliminando nei playoff i francesi del Nizza, certamente più quotati. Ora ha tre punti in classifica, frutto della vittoria sul campo del Legia Varsavia (0-1), anche se in casa ha perso contro il Trabzonspor (1-2). Dunque in classifica è solo un punto dietro alla coppia formata dalla Lazio e dai turchi. Inoltre è in un ottimo momento di forma, come testimoniano le quattro vittorie consecutive nel campionato nazionale, che l’hanno portato al secondo posto. L’allenatore Christakis Christoforou dovrebbe schierare la sua squadra questa sera un un 4-2-3-1 nel quale il terminale dell’attacco sarà l’ivoriano Abraham, anche se l’elemento di spicco è il numero 10 Sangoy, argentino che ha segnato entrambi i gol dell’Apollon in questa fase a gironi. Sangoy agirà sulla trequarti, insieme a Papoulis e Roberto. Da sottolineare che la squadra cipriota è una vera e propria multinazionale, con giocatori di tredici nazioni diverse: la globalizzazione del calcio è ormai evidente anche nella periferia dell’Europa.

Questi i sette giocatori che saranno a disposizione di Christoforou per la partita di domani: il secondo portiere Hidi, i difensori Catala e Charalambous, i centrocampisti Stavrou, Meriem e Robert e l’attaccante Konstantinou.

Nessun giocatore squalificato e nessuno infortunato: da questo punto di vista, certamente Petkovic potrà provare un pizzico d’invidia per la situazione dell’Apollon Limassol.

Vladimir Petkovic ha parlato così nella conferenza stampa di ieri: “La squadra dimostrerà il suo valore per superare la difficoltà di risultati. Ci dobbiamo aspettare la Lazio migliore che può andare in campo. Vogliamo vincere contro una squadra che non è piccola, ha eliminato il Nizza e vinto a Varsavia. Siamo qui per dimostrare la nostra forza, per superare le difficoltà. La squadra gira abbastanza bene, un po’ di sfortuna ci ha negato un risultato positivo a Bergamo. Dimostreremo però il nostro valore. Già da un anno e mezzo lottiamo per tutti gli obiettivi, vogliamo rimanere attaccati in tutte e tre le competizioni. In campionato ci manca la grinta che abbiamo in casa, che dimostriamo anche in Europa. E’ un periodo in cui ogni errore individuale viene pagato a caro prezzo, occorre essere più determinati, avere più grinta sia in casa che fuori. La partita va affrontata con tanta serenità, con la voglia di vincere su questo campo difficile. L’Apollon ha dimostrato di essere una buona squadra: tanto rispetto, ma non abbiamo paura. Ci mancano i punti, ci serve più determinazione, dobbiamo essere più concentrati in ogni minuto. Ci serve anche il recupero di certi elementi, per poter cambiare i giocatori”. Problema questo che sembra senza fine, dal momento che alla lunga lista degli assenti si aggiungono anche Candreva e Lulic. Il rientro di Radu è la buona notizia, e il rumeno sarà subito titolare in un 4-3-3 nel quale la punta centrale Floccari sarà affiancata da Ederson e Felipe Anderson, mentre a centrocampo la regia sarà affidata a Ledesma, rimasto in panchina contro l’Atalanta.

Tra i giocatori a disposizione di Petkovic ci sono soprattutto due colonne come Hernanes e Klose, ma attenzione anche al contributo che potrebbero dare Keita e Perea, tra le note più positive delle ultime partite dei biancocelesti.

L’elenco è sempre piuttosto lungo, dalla squalifica di Mauri alle assenze ormai note di Biava e Konko, ai quali negli ultimi giorni si sono aggiunti Candreva e Lulic. Per quest’ultimo stiramento di primo grado alla coscia e stop di almeno venti giorni. L’emergenza purtroppo non finisce mai.

 

Bruno Vale; Stylianou, Merkis, Karipidis, Vasiliou; Gullon, Iakovenko; Roberto, Papoulis, Sangoy; Abraham. All. Christoforou.

A disp.: Hidi, Catala, Charalambous, Stavrou, Konstantinou, Meriem, Robert.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: nessuno.

Marchetti; Cavanda, Ciani, Novaretti, Radu; Gonzalez, Ledesma, Biglia; Ederson, Floccari, Anderson. All. Petkovic.

A disp.: Berisha, Cana, Onazi, Hernanes, Keita, Perea, Klose.

Squalificati: Mauri.

Indisponibili: Biava, Candreva, Konko, Lulic.

 

Arbitro: De Sousa (Por).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori