FENERBAHCE-LAZIO/ Felice Pulici: ostacolo stadio, a Istanbul serve un gol (esclusiva)

- int. Felice Pulici

FELICE PULICI ci presenta Fenerbahce-Lazio, partita d’andata dei quarti di Europa League: biancocelesti favoriti sul doppio incontro, ma attenzione ad un ambiente che sarà caldissimo

kozak_onazi_ederson
(INFOPHOTO)

Un appuntamento importante per la Lazio stasera ad Istanbul contro il Fenerbahce nell’andata dei quarti di finale di Europa League. Alle ore 21.05 è in programma questo incontro, probabilmente molto combattuto e interessante. Sulla carta la squadra allenata da Petkovic parte favorita, anche grazie alle prestazioni messe in mostra contro il Borussia Monchengladbach e lo Stoccarda. Una Lazio lanciatissima a livello continentale che potrebbe anche arrivare fino alla finale. Intanto però bisognerà superare il Fenerbahce, impresa resa più difficile dal fatto che nel ritorno la Lazio giocherà a porte chiuse, senza il sostegno dei suoi tifosi. Se la compagine biancoceleste non si farà condizionare dall’ambiente del Sukru Saracoglu, un risultato positivo e anche la qualificazione sarebbero probabili. Per parlare di Fenerbahce-Lazio abbiamo sentito Felice Pulici. Eccolo in questa intervista per IlSussidiario.net.

Fenerbahce-Lazio che partita sarà? Non sarà un incontro facile, perché non si conosce il reale valore del Fenerbahce e quale potrà essere il suo rendimento in questa partita. Quindi piuttosto che fare previsioni aspettiamo di vedere quello che succederà veramente in campo.
Quali potranno essere i problemi per la squadra biancoceleste? I problemi tecnici non dovrebbero essere quelli principali, visto anche come si è comportata la Lazio con le formazioni tedesche, semmai potrebbero pesare quei fattori ambientali che spesso sono determinanti.

Difficile giocare in uno degli stadi più caldi d’Europa? Mi riferisco proprio a questo, giocare a Istanbul non sarà assolutamente facile. Questo potrebbe anche condizionare l’incontro in maniera negativa per la squadra di Petkovic.
La Lazio però vincendo col Catania ha ritrovato il morale… Questa è una cosa importante, come sarà importante l’utilizzo di Klose. Lui ha esperienza, personalità e carisma per condurre la Lazio a una prestazione di grande valore.
Quali potrebbero essere i giocatori decisivi per la Lazio? I giocatori decisivi col Fenerbahce potrebbero essere lo stesso Klose, Marchetti che ci ha abituati a prestazioni di grande importanza, Hernanes che è calciatore di indubbio talento e Lulic.
Sarà la solita grande Lazio da Europa League?

La Lazio finora ha fatto molto bene e non è più una sorpresa. Ormai si candida a essere una delle favorite di questa Europa League. Senza alcun dubbio quando si è arrivati ai quarti di finale tutte le squadre sono di ottimo livello tecnico, ma la Lazio non può non aspirare a vincere questa competizione europea.

Il pensiero del prossimo derby potrebbe condizionare i biancocelesti? No, un conto è vincere un derby che ti assicura la supremazia cittadina e continuare a sperare di agganciare il terzo posto, un conto è affermarsi in una competizione europea. Neanche un eventuale successo in Coppa Italia sarebbe gratificante come la conquista dell’Europa League. Quindi penso che la Lazio sia veramente concentrata verso quest’incontro col Fenerbahce.
Giocare il ritorno a porte chiuse quanto condizionerà la squadra di Petkovic? Questo potrebbe essere un fattore negativo, un punto non indifferente a vantaggio del Fenernahce. Potrebbe contare molto nel risultato del duplice confronto.
Il suo pronostico? Dico solo che basterà che la Lazio segni un gol nella partita di andata ad Istanbul, gol che ai fini della qualificazione potrebbe risultare molto importante. Quanto al risultato del duplice confronto la Lazio parte favorita ma aspettiamo di vedere quest’incontro in Turchia.

 

(Franco Vittadini)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori