Pagelle/ Catania-Lazio (3-1): i voti della partita (Serie A, 24^giornata)

Le pagelle di Catania-Lazio 3-1, partita valida per la ventiquattresima giornata del campionato di Serie A 2013-2014: i voti della sfida del Massimino tra rossazzurri e biancocelesti

16.02.2014 - La Redazione
candreva_lodi
(INFOPHOTO)

La partita tra Catania e Lazio si è conclusa con il risultato di 3 a 1 a favore dei padroni di casa; la partita è stata dominata dal Catania: nel primo tempo i padroni di casa sono passati in vantaggio con Izco al 1′, ma nel finale di tempo hanno subito il pareggio della Lazio con Mauri al 45′. Nella ripresa poi il Catania ha chiuso definitivamente il conto con i gol di Spolli al 48′ e con il gol di Peruzzi al 58′. Il Catania fa un balzo in avanti nella corsa alla salvezza, abbandonando l’ultima posizione in classifica, mentre la Lazio si ferma nella sua rincorsa verso l’Europa. 

Partita molto divertente, con molte buone giocate e con molte emozioni. Diversi errori banali da parte di entrambe le squadre, che però non si sono mai rassegnate e hanno cercato di giocare sempre per la vittoria.

Ottima prestazione degli uomini di Maran che hanno costretto la Lazio sulla difensiva per tutto il match, sono stati attenti in difesa e hanno vinto tutti i duelli su palle alte e contrasti. Il Catania ha nettamente meritato la vittoria.

Partita da dimenticare degli uomini di Reia che subiscono tantissimo e creano pochissimo; la vera mancanza è la cattiveria nei contrasti e nelle palle alte, che vengono vinti tutti dagli avversari. Brutta prestazione.

Buona prestazione della terna: annullato giustamente un gol al Catania per fuorigioco. Giusta l’assegnazione dei cartellini, mantenendo per tutto il match lo stesso metro.

Il primo tempo tra Catania e Lazio è terminato con il risultato in parità di 1 a 1. Dopo appena un minuto di gioco i padroni di casa hanno trovato il gol del vantaggio con Izco: l’argentino ha concluso una bella azione impostata da Peruzzi e rifinita da Castro, con un tiro al volo che sbatte sul palo e poi entra in rete. La Lazio dopo il gol ha subito il colpo e il Catania ha avuto subito l’occasione di raddoppiare con Barrientos: in contropiede ha provato a piazzare la palla sul secondo palo con un sinistro a giro, ma Berisha ha respinto bene con un volo plastico. La prima reazione della Lazio è stata affidata ad un tiro dal limite di Biglia che si è spento di poco a lato alla destra del palo. Dopo un buon avvio del Catania, la Lazio ha provato a reagire e ha cercato di chiudere i padroni di casa nella loro metà campo, senza risultare troppo pericolosi. Anzi, il Catania ha costruito altre due occasione da gol: la prima è capitata sui piedi di Rinaudo, che ci ha provato con un tiro da 30 metri e Berisha ha respinto sui piedi di Keko che ha realizzato gol però in posizione di fuorigioco; la seconda è stata creata da Lodi che ha disegnato una parabola perfetta su punizione, ma Berisha si è salvato con un intervento miracoloso togliendo il pallone dall’incrocio dei pali e deviando in corner. La lazio ha risposto prima con Candreva da punizione, ma il suo diagonale deviato è terminato di poco a lato e poi nel finale ha trovato il pareggio con Mauri, al 45′: su traversone dalla destra di Konko, Mauri ha colpito il pallone di testa e ha battuto Andujar riportando il risultato in parità. Il primo tempo tra Catania e Lazio è terminato così con il risultato di 1 a 1. Pagelle Lazio: migliore Berisha (voto 6,5), peggiore Klose (voto 5). Pagelle Catania: migliore Rinaudo (voto 6,5), peggiore Bergessio (voto 5,5)

Catania

Andujar, 6: attento nelle uscite e in diverse circostanze, non precisissimo in occasione del gol di Mauri.

Peruzzi, 7: segna il suo primo gol in serie A e spinge con continuità oltre a non farsi mai sorprendere in fase difensiva.

Bellusci, 6,5: attento sempre, non lascia mai spazio a Klose e cerca sempre di essere preciso in impostazione.

Spolli, 6,5: grande il suo stacco in occasione del gol; in difesa è attentissimo e aggressivo su ogni pallone.

Alvarez, 6,5: difende bene su un avversario difficile come Candreva e riesce anche a spingere aiutando Castro sulla fascia.

Izco, 7: realizza un bellissimo gol che porta in vantaggio la sua squadra. Poi si fa sempre trovare pronto sulla destra, dove punta e salta l’uomo con facilità.

Lodi, 6,5: buona la distribuzione dei passaggi, sempre preciso nei tentativi su punizione, dove rischia di trovare un gol e serve l’assist per il gol di Spolli.

Rinaudo, 7: recupera un sacco di palloni e imposta le varie ripartenze del Catania, risultando decisivo in diverse occasioni del match.

Barrientos, senza voto (Keko, dal 16′, 7: serve l’assist decisivo per il terzo gol e si mette al servizio della squadra).

Bergessio, 6,5: non sarà una punta che segna tanto, ma lotta su ogni pallone e si mette al servizio della squadra, aiutando i compagni.

Castro, 6,5: spinge molto sulla sinistra e mette in costante apprensione Konko, guadagnando buoni falli e creando buone occasioni. (Rolin, dal 78′, senza voto).

All. Maran, 7: impone una partita di cattiveria e di sostanza e ottiene quello che vuole, cioè la vittoria.

(Matteo Lambicchi)

Lazio

Berisha, 7: grandissime parate e tanta attenzione nelle uscite e e negli interventi.

Biava, 5,5: soffre la velocità degli attaccanti avversari e non riesce a chiudere i varchi che la difesa laziale presenta. (Perea, dal 70′, senza voto).

Radu, 5: impreciso in fase difensiva, non aiuta la squadra neanche in fase offensiva. Partita da dimenticare.

Dias, 5: impreciso in molte circostanze, si perde spesso Bergessio e fatica a controllare la sua zona.

Konko, 5,5: nervoso e non concentrato; serve l’assist per il gol di Mauri, ma poi nel secondo tempo sbaglia tutto e si innervosisce.

Biglia, 5: spaesato e senza concentrazione, lascia il campo dopo un tempo. (Gonzales, dal 46′, 5,5: mette tanta grinta a centrocampo, ma non è spesso preciso).

Ledesma, 5: a centrocampo fatica a far girare il pallone e a far girare la squadra; sempre in inferiorità numerica è costretto ad arrendersi.

Lulic, 6: spinge con costanza a sinistra, ma non è sempre preciso e attento nei palloni che serve..

Candreva, 5,5: corre tantissimo nel primo tempo e dai suoi piedi nascono i maggiori pericoli; nella ripresa si innervosisce e si dilegua dal match. 

Mauri, 6,5: torna a giocare dall’inizio e trova la rete del pareggio; non sempre è presente nel gioco. (Keita, dal 70′, senza voto).

Klose, 5: assente dal gioco, incastrato nella morsa dei centrali del Catania, ha una sola occasione e la spreca mandando a lato della prota.

All. Reja, 5: mette in campo una squadra equilibrata, ma non cattiva. Il problema della Lazio di oggi è l’assenza di cattiveria e di concentrazione.

(Matteo Lambicchi)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori