Totti o Berlusconi? Gaffe in Kuwait/ Video, Francesco accolto con inno Forza Italia

- Silvana Palazzo

Totti o Berlusconi? Francesco accolto con l’inno di Forza Italia ad un evento in Kuwait e il video della gaffe fa il giro del mondo

totti 2019 lapresse
Francesco Totti (Foto: LaPresse)

Doveva risuonare l’inno di Mameli per accogliere Francesco Totti, invece la bandiera della Roma è stata accolta da quello di Forza Italia. La clamorosa gaffe è avvenuta al torneo a cinque Al-Roudan a Daiya, in Kuwait. Era stata preparata un’accoglienza in grande stile per il “Pupone”: ogni tifoso presente aveva un cartoncino personalizzato con la scritta “Totti 10”. Ma l’ingresso in campo è stato insolito per l’ex calciatore salutato come il “Re di Roma” sull’account Instagram della manifestazione. Gli organizzatori dell’evento non si sono resi conto di aver fatto partire l’inno del partito fondato da Silvio Berlusconi per l’ingresso in capo dell’ex capito della Roma. I social ovviamente non hanno perdonato, così come il social media manager dell’ex presidente del Milan che ha voluto scherzare sull’errore. «Siamo arrivati anche in Kuwait», ha scherzato su Twitter (clicca qui per visualizzare il tweet).

TOTTI O BERLUSCONI? VIDEO GAFFE IN KUWAIT

Era stato pensato a tutto per accogliere alla grande Francesco Totti, un’icona del calcio mondiale. Quindi gli organizzatori del torneo di calcio a 5 Al-Roudan in Kuwait avevano pensato ad un ingresso in pompa magna. Quando però il momento più atteso è arrivato e nel palazzetto è partita la musica, sono risuonate le parole dell’inno di Forza Italia: «Dai Forza Italia, che siamo tantissimi e abbiamo tutti un fuoco dentro al cuore un cuore grande che sincero e libero batte forte per te». Sicuramente gli organizzatori dell’evento volevano riservare a Totti un momento speciale, ma si sono imbattuti nella canzone sbagliata. E la gaffe sta facendo il giro del mondo. Lui però ha indossato gli scarpini per il torneo con l’amico Vincent Candela e poi ha rilasciato alcune dichiarazioni: «Spero di portare la Roma il più in alto possibile, perché la Roma si tifa e si ama. Non sarà facile colmare il gap con la Juve, ma sono fiducioso che troveremo una soluzione».



© RIPRODUZIONE RISERVATA