VIDEO/ Ajax-Tottenham (2-3): highlights, la delusione di Ten Hag (Champions League)

- Fabio Belli

Video Ajax-Tottenham (2-3): highlights e gol della semifinale di Champions League. Clamorosa vittoria degli Spurs che conquistano la finale.

Wanyama Davies Alli Tottenham esultanza lapresse 2019
Video Ajax-Tottenham (Foto LaPresse)

Nel video di Ajax Tottenham abbiamo già visto le dichiarazioni di alcuni protagonisti della semifinale di Champions League; anche Erik Ten Hag, allenatore dei Lancieri, ha chiaramente detto la sua sulla beffarda eliminazione della sua squadra. “Eravamo ad un passo dall’obiettivo e lo avremmo meritato” ha detto in conferenza stampa, facendo i complimenti al Tottenham che a suo dire “ci ha creduto di più”; il gol subito all’ultimo secondo è stato davvero amaro, il tecnico dell’Ajax aveva avvertito i suoi giocatori come la partita non fosse ancora finita ma “è servito a poco”. Il maggiore limite degli olandesi, secondo Ten Hag, è stato quello di non essere stati in grado di controllare il gioco in modo continuativo e “se non lo fai paghi; loro sono stati più opportunisti”. Resta la soddisfazione di avere combattuto “come leoni”, ma a questo punto conta poco perchè la finale di Champions League la giocheranno gli Spurs e l’Ajax, che ha incantato l’Europa con un calcio magnifico, dovrà guardare l’ultimo atto del Wanda Metropolitano dal divano di casa. (agg. di Claudio Franceschini)

VIDEO AJAX TOTTENHAM

La Champions League continua a regalare emozioni enormi in questa passa edizione. Dopo la rimonta impossibile del Liverpool ai danni del Barcellona, il Tottenham non si dimostra da meno e alla Johan Crujiff Arena spegne nel modo più crudele il sogno del meraviglioso Ajax di questa stagione. E dire che i Lancieri nel primo tempo erano stati dominatori, così come si era già visto contro Real Madrid e Juventus. Come si vede nel video di Ajax Tottenham, apre le danze De Ligt con un gran colpo di testa, poi Son sfiora il pari con un palo a portiere battuto. L’Ajax insiste e Ziyech al 34′ piazza il pallone, con un pregevole tiro a girare, che sembra mettere in ghiaccio la qualificazione alla finale. Il secondo tempo che segue invece è da consegnare agli annali del calcio. Il Tottenham al quarto d’ora della ripresa è già sul 2-2: doppietta di uno scatenato Lucas Moura, che prima chiude un contropiede orchestrato con Wanyama, poi sfrutta una splendida sponda del neo entrato Llorente. L’Ajax potrebbe chiuderla con un palo colpito da Ziyech a portiere battuto, ma anche il Tottenham colpisce una traversa con Llorente. Quando tutto lo stadio di Amsterdam canta a squarciagola, all’ultimo secondo dei 5′ di recupero Lucas Moura trova la tripletta e l’incredibile qualificazione alla prima qualificazione in finale di Champions League della storia del club. Il 1 giugno al Wanda Metropolitano di Madrid la finalissima sarà Liverpool-Tottenham.

LE DICHIARAZIONI

A metterci la faccia dopo una delle più cocenti dichiarazioni della storia dell’Ajax, nonostante una cavalcata da sogno in Champions League, è il difensore De Ligt: “Penso che possa capitare una partita così. E’ stata equilibrata, nel primo tempo abbiamo fatto un grande calcio, li abbiamo pressati e alti e tenuti lontani dalla nostra area. Nella ripresa ci hanno sorpreso. Il 2-2 sarebbe stato un bel risultato per noi, non so cosa dire, è incredibile. E’ molto difficile uscire così, eravamo così vicini alla finale, poi è finita così. Non ci sono spiegazioni, nessuno può capire. Ora dobbiamo ancora lottare in campionato e se lo vinceremo sarà una stagione positiva, altrimenti non lo sarà. Abbiamo fatto bene in Champions League, ma è sempre una questione di trofei e ora dobbiamo vincere l’Eredivisie.” Il tecnico del Tottenham, Pochettino, consegna invece alla storia le emozioni della serata: “E’ stata una incredibile serata di calcio. Primo tempo deludente, l’Ajax ha segnato subito. Noi abbiamo creato qualcosa, senza riuscire a metterla dentro. Nella ripresa abbiamo controllato meglio il pallone e il gol ci ha sbloccati. E’ un momento incredibile per la mia carriera da allenatore e per quella dei miei calciatori, difficilmente definibile. Difficile parlare adesso della finale: siamo felici e stanchi dopo questa serata. Fortunatamente abbiamo tempo per preparare al meglio la finale, un grandissimo traguardo per il club. Ora però è il tempo della gioia, della festa, poi dopo stasera penseremo di nuovo prima alla Premier League e poi alla finale di Champions League.

CLICCA QUI PER IL VIDEO AJAX TOTTENHAM, HIGHLIGHTS

© RIPRODUZIONE RISERVATA